Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


amanitafalloide

Utente Avanzato

  • "amanitafalloide" ha iniziato questa discussione

Posts: 470

Activity points: 1.907

Data di registrazione: sabato, 01 febbraio 2014

  • Invia messaggio privato

331

lunedì, 24 settembre 2018, 13:16

"amante" nel senso che ci sentivamo mentre ero fidanzata...
Per me anche quello è tradire. Non si fa.
Ora sono single, l'ho lasciato io.

Comunque... più serena relativamente. Da una parte cerco di convincermi che è altamente improbabile io abbia un tumore. Già lo è per età ( 25 anni) , ma soprattutto ho visto quasi tutto il mio corpo dall'interno. Dall'altro lato mi rendo conto di sintomi sgradevoli, non dico "invalidanti" perché non sono costretta a letto... ma opprimenti sì. Quale stanchezza e debolezza episodica.
Quindi non mi sento molto serena, penso... e se non l'hanno visto? E se ce l'ho da un'altra parte? E se mi dovessi svegliare un giorno che proprio non riesco ad alzarmi dal letto?
E se non fosse ansia?
E se fosse ansia e io rimanessi così per sempre?

A questo punto... penso che l'unica cosa sia aspettare. Purtroppo questi sintomi mi si sono manifestati solo da 7/8 mesi... non posso ancora dire " ah beh di certo non era niente sennò sarei morta"...

Sto valutando se iniziare o meno con antidepressivo ma ho paura degli effetti collaterali... di "rimanerci sotto con gli psicofarmaci" ... cose di questo tipo.
E ho paura che se i sintomi fisici non passano manco con l'antidepressivo, allora sì che mi sento senza speranze.

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 786

Activity points: 2.470

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

332

lunedì, 24 settembre 2018, 13:29

l'antidepressivo lo dovresti comunque associare ad una adeguata psicoterapia, e possibilmente coordinare le due cose in modo che si riesca a capire se a funzionare sia l'uno o l'altra.
In ogni caso il farmaco non fa miracoli, lo stare meglio dipende solo da te perché cambi prospettiva nel vedere la vita e tutto il suo carico emotivo e non, lo psicologo può essere un valido supporto per farlo.
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

amanitafalloide

Utente Avanzato

  • "amanitafalloide" ha iniziato questa discussione

Posts: 470

Activity points: 1.907

Data di registrazione: sabato, 01 febbraio 2014

  • Invia messaggio privato

333

lunedì, 24 settembre 2018, 14:13

ma io ci vado dalla psicologa ma più che dirle "sono stanca fisicamente, sto male moralmente, ho paura che sto per morire, odio il mio lavoro e piango sempre" non riesco a fare.
Lei cerca di farmi vedere tutto in un'ottica positiva ma non ci vedo niente di positivo nel non avere le forze di fare niente, pensare quindi di avere un tumore e dover lavorare per forza... ancora per una sessantina di giorni effettivi ( ovviamente li cont). Ma mi chiedo... ma ci arrivo? Ci arriverò viva?

Longobardo

Utente Avanzato

Posts: 693

Activity points: 2.107

Data di registrazione: giovedì, 20 giugno 2013

  • Invia messaggio privato

334

lunedì, 24 settembre 2018, 14:40

ma io ci vado dalla psicologa ma più che dirle "sono stanca fisicamente, sto male moralmente, ho paura che sto per morire, odio il mio lavoro e piango sempre" non riesco a fare.
Lei cerca di farmi vedere tutto in un'ottica positiva ma non ci vedo niente di positivo nel non avere le forze di fare niente, pensare quindi di avere un tumore e dover lavorare per forza..


Scusa , ma la paghi per sentirti dire delle banalità' che potrebbe dirti chiunque ?

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 786

Activity points: 2.470

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

335

lunedì, 24 settembre 2018, 14:44

ma io ci vado dalla psicologa ma più che dirle "sono stanca fisicamente, sto male moralmente, ho paura che sto per morire, odio il mio lavoro e piango sempre" non riesco a fare.
Lei cerca di farmi vedere tutto in un'ottica positiva ma non ci vedo niente di positivo nel non avere le forze di fare niente, pensare quindi di avere un tumore e dover lavorare per forza... ancora per una sessantina di giorni effettivi ( ovviamente li cont). Ma mi chiedo... ma ci arrivo? Ci arriverò viva?



Andare dallo psicologo dà risultati se cerchi di toglierti le incrostazioni di dosso, per cercare solo comprensione o sfogarsi basta un'amica.
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

amanitafalloide

Utente Avanzato

  • "amanitafalloide" ha iniziato questa discussione

Posts: 470

Activity points: 1.907

Data di registrazione: sabato, 01 febbraio 2014

  • Invia messaggio privato

336

lunedì, 24 settembre 2018, 14:44

quello che mi dice lei mi sembra una banalità perché sono lucida e intelligente. Quindi sono i consigli che so darmi da sola.
Solo che non li so attuare.

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 786

Activity points: 2.470

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

337

lunedì, 24 settembre 2018, 14:51

Non è che non li sappiamo attuare.
Non li vogliamo (consciamente o meno) attuare.
Se è la nostra parte conscia a non volerlo fare è perché alla fine siamo in quella che riteniamo una zona di comfort nella quale stiamo male, ma almeno sappiamo come stare.

Questo l'ho ricavato dalla mia esperienza di 4 anni di psicoterapia nella quale mi sento ad un punto fermo proprio per queste motivazioni.
Mettere in atto certe soluzioni per uscire da questa zona di comfort che comfort poi non è significa andare verso l'ignoto e questo mi terrorizza oltre che ad aumentarmi esponenzialmente l'ansia.
Per altri le motivazioni possono differenti perché le storie alle spalle sono differenti, ma credo che il succo possa più o meno essere questo.
Una psicoterapia per funzionare richiede il sapersi rimettere in gioco e tanta tanta forza interiore.
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

amanitafalloide

Utente Avanzato

  • "amanitafalloide" ha iniziato questa discussione

Posts: 470

Activity points: 1.907

Data di registrazione: sabato, 01 febbraio 2014

  • Invia messaggio privato

338

lunedì, 24 settembre 2018, 15:07

la psicoterapia è a un punto morto perché mi dice "tu sei in salute" mentre striscio per terra e non vedo l'ora di stendermi a letto.
Che poi pure qui... non so se è il sentirmi costantemente giù di morale ( depressione) che magari amplifica la stanchezza... o è la stanchezza che mi butta giù di morale.

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 786

Activity points: 2.470

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

339

lunedì, 24 settembre 2018, 15:10

è un cane che si morde la coda: ti senti giù e quello ti fa sentire stanca. Ti senti stanca e quello ti butta ancora più giù.
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

Anna808

Giovane Amico

  • "Anna808" è una donna

Posts: 199

Activity points: 695

Data di registrazione: sabato, 06 maggio 2017

Località: Angolo Terme

Lavoro: architetto

  • Invia messaggio privato

340

martedì, 25 settembre 2018, 08:57

la psicoterapia è a un punto morto perché mi dice "tu sei in salute" mentre striscio per terra e non vedo l'ora di stendermi a letto.
Che poi pure qui... non so se è il sentirmi costantemente giù di morale ( depressione) che magari amplifica la stanchezza... o è la stanchezza che mi butta giù di morale.

Anch'io mi sento stanca ma prova a farci caso, questa sensazione si amplifica se inizi a pensarci e quando sei giù di morale. Io oggi ho ricominciato a sudare per nulla.... avevo già fatto una settima a ad agosto così e poi di punto in bianco mi è passato. Ora ricomincio di nuovo con questo sintomo.... che palle!

amanitafalloide

Utente Avanzato

  • "amanitafalloide" ha iniziato questa discussione

Posts: 470

Activity points: 1.907

Data di registrazione: sabato, 01 febbraio 2014

  • Invia messaggio privato

341

martedì, 25 settembre 2018, 15:25

vero... dipende molto anche dall'umore, dal pensarci ecc. Io posso dire che passo la giornata a "monitorarmi" i sintomi, vivo all'interno di me, non riesco più a lanciarmi con slancio alla vita.

Ma devo dire anche che ho una percezione strana del tempo e della vita da quando è morto papà... è come se le giornate si fossero incollate, il tempo sembra non passare... mi sembra una vita che ho iniziato quel tirocinio, e sembra non voler finire. Le cose collocare prina di quegli eventi sono perdute, sfumate. Pensavo in modo totalmente diverso, amavo in modo diverso, vedevo la vita con occhi diversi.
Mi si è scombussolato tutto e mi sento come se la giostra stesse girando senza di me, e io che annaspo, annaspo...
Mi sento come maledetta, come se la gioia mi fosse preclusa, guardo alla vita in modo pessimistico, con una paura che non conoscevo prima. Con senso di precarietà, di... da un momento all'altro succedono le cose brutte.
Vedo i miei coetanei o spensierati oppure preoccupati per cavolate, oppure che hanno messo su famiglia, lavorano e non "tirocinano"... e io?
Io mi sento a perdere tempo. A correre "per niente".

ElyGG

Utente Attivo

Posts: 89

Activity points: 281

Data di registrazione: domenica, 16 settembre 2018

  • Invia messaggio privato

342

martedì, 25 settembre 2018, 15:35

Vedevo la vita con occhi diversi prima... mi ha colpito questa frase, è la stessa sensazione che io. Tutto è cambiato

mademoiselle_moi

Colonna del Forum

  • "mademoiselle_moi" è una donna

Posts: 1.647

Activity points: 5.515

Data di registrazione: venerdì, 07 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

343

mercoledì, 26 settembre 2018, 07:55



Anch'io mi sento stanca ma prova a farci caso, questa sensazione si amplifica se inizi a pensarci e quando sei giù di morale. Io oggi ho ricominciato a sudare per nulla.... avevo già fatto una settima a ad agosto così e poi di punto in bianco mi è passato. Ora ricomincio di nuovo con questo sintomo.... che palle!


domanda banalissima: sei in pre-ciclo?
a me succede di notte, sudo come una disperata per 3-4 giorni , ma roba da dover cambiare il pigiama. La notte che non sudo, il giorno seguente mi arriva il ciclo.
Ovviamente anch'io ho pensato a leucemia e cose di quel calibro prima di capire che era semplicemente sindrome premestruale.

Anna808

Giovane Amico

  • "Anna808" è una donna

Posts: 199

Activity points: 695

Data di registrazione: sabato, 06 maggio 2017

Località: Angolo Terme

Lavoro: architetto

  • Invia messaggio privato

344

mercoledì, 26 settembre 2018, 13:01



Anch'io mi sento stanca ma prova a farci caso, questa sensazione si amplifica se inizi a pensarci e quando sei giù di morale. Io oggi ho ricominciato a sudare per nulla.... avevo già fatto una settima a ad agosto così e poi di punto in bianco mi è passato. Ora ricomincio di nuovo con questo sintomo.... che palle!


domanda banalissima: sei in pre-ciclo?
a me succede di notte, sudo come una disperata per 3-4 giorni , ma roba da dover cambiare il pigiama. La notte che non sudo, il giorno seguente mi arriva il ciclo.
Ovviamente anch'io ho pensato a leucemia e cose di quel calibro prima di capire che era semplicemente sindrome premestruale.

Ho proprio il ciclo in questi giorni ma non credo sia legato a quello ma più a una somatizzazione ansiosa. Ci sono volte che inizio a sudare come se ci fossero 40 gradi e altre che al contrario ho brividi di freddo.