Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


AleFR

Utente Attivo

  • "AleFR" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 111

Data di registrazione: lunedì, 07 novembre 2016

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 12 novembre 2016, 11:43

Ipocondria e paura di morire.

[Per tutti quelli che hanno già letto il mio primo post (Paura tumore al cervello) faccio questo secondo post per spiegare meglio e in maniera esaustiva la mia situazione, vi ringrazio per l'aiuto che mi state dando in questi giorni, per tutti gli altri rimando alla lettura di questo thread, grazie a tutti.]



Salve a tutti, ho 17 anni e mi chiamo Alessandro, vorrei avere consigli sulla situazione che sto vivendo da qualche mese a questa parte.
Partiamo dall'inizio, Agosto di quest'anno, una giornata normale, mi alzo tardi e dopo poco pranzo, subito dopo pranzo mi sdraio sul divano e comincio ad avvertire uno strano dolore al torace, proprio nella zona del cuore e li per li non sapendo come reagire mi sono trovato piuttosto spaventato e in ansia, ho così deciso di farmi accompagnare al pronto soccorso da mia madre e d'accordo mi fanno ECG e mi dicono tutto apposto, i dottori mi dicono che il protocollo per questi tipi di dolore prevede un'analisi del sangue ogni 6 ore, 3 volte, io rifiuto di rimanere e torno a casa.
Tempo 2-3 settimane e questo dolore ritorna accompagnato da tachicardia e pulsazioni, ancora più in ansia stavolta decido di effettuare tutti gli esami richiesti e ritorno al pronto soccorso, dove rimango una nottata intera e mi fanno Elettrocardiogramma, Ecocardiogramma, Esami degli enzimi ed una RX Torace.
Mi dicono che sto bene a livello del cuore e che non dovrei avere nessun problema, e di cercare la causa di questo dolore in un possibile reflusso gastroesofageo, cosi torno a casa portando con me una sensazione di oppressione al petto e un'ansia e stress non di poco conto come potete immaginare dopo 24 ore al pronto soccorso senza neanche una barella. Bene da quella sera ho cominciato a sviluppare un'ipocondria e un'ansia insopportabile, arrivo ad oggi che in una settimana sono stato terrorizzato da tutte le malattie gravi di questo mondo ed ogni giorno ero convinto di averne una diversa, ma avevo lasciato perdere l'infarto per via della causa che doveva essere reflusso gastroesofageo di cui avevo e ho anche altri sintomi, ma ora è tornato a spaventarmi l'infarto e ho un ansia assurda, riesco solo a fare pensieri negativi e questo sta mandando all'aria tutti i rapporti che ho, familiari, amici e la mia ragazza sono esasperati e al limite per via del mio continuo stato di ansia e preoccupazione per la mia salute, temo di dover morire tra 5 minuti e ho paura di morire giovane, quest'ultima settimana ho pensato innumerevoli volte alla mia morte e a come sarebbe avvenuta e al dispiacere che avrei dato alla mia famiglia e a tutte le persone che conosco, voglio uscire da questa situazione insopportabile, prima ero un ragazzo spensierato e che non si faceva di questi problemi, ora non riesco più a uscirne e vago ore e ore su siti di medicina a ricercare malattie gravi che poi mi convinco di avere leggendo i sintomi, voglio tornare alla mia vita di prima.



PS: Sentitevi liberi di rispondere e di utilizzare questo thread per parlare anche dei vostri problemi e non abbiate paura di disturbare, credo che vedendo quanto tutte le nostre esperienze (perlomeno coloro che si identificano nella mia esperienza) abbiano qualcosa in comune possa essere sintomo del fatto che o siamo tutti malati, o siamo tutti "ansiosi". Aspetto risposte!

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "AleFR" (12/11/2016, 11:58)


fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.533

Activity points: 19.893

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 12 novembre 2016, 13:30

Ciao. Premesso che il cuore è tutto ok. Hai poi approfondito la è eventuale presenza di reflusso gastroesofageo? Non è grave, ma può essere molto fastidioso. In ogni caso evita accuratamente i siti di medicina, esci e distraiti il più possibile e magari ti passa l'ansia che non è sempre cronica ma può derivare da uno spavento. Se poi non passa si può valutare un aiuto psicologico.
And if a ten-ton truck kills the both of us
To die by your side well, the pleasure - the privilege is mine

Noemabia

"...find a crack..."

  • "Noemabia" è una donna

Posts: 86

Activity points: 321

Data di registrazione: mercoledì, 02 novembre 2016

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 12 novembre 2016, 14:12

Io pure ho "l ansia da malattia"(non la chiamano piu ipocondria) che si sviluppa in fronti diversi...se ho mal d gola penso ad 1 tumore,se ho 1 doloretto penso alla malattia peggiore,se ho 1 prurito è 1 linfoma,se non ho nulla mi fisso su 1 neo!!
Purtroppo da soli è dura uscirne....tu sei molto giovane...vai da 1 bravo psicologo e inizia 1 percorso...credo non esista altro da fare purtroppo.
Io ho bisogno di andare a leggere su internet e di chiedere rassicurazioni ai medici...ma purtroppo anche se queste azioni fanno scendere l ansia li per li...in realtà alimentano tutto il processo!

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" è una donna

Posts: 1.452

Activity points: 4.419

Data di registrazione: sabato, 16 aprile 2016

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 12 novembre 2016, 16:40

ciao AleFR...abbiamo già parlato di queste tue paure...ora se i dottori ti hanno detto, dopo vari esami, che il tuo cuore non ha niente, devi fidarti! non dico che devi andare a correre la maratona di New York (li schiatterei anche io :) ) ma esci e viviti la tua vita...convinciti che non hai nulla...lascia stare i siti di medicina...se si dà retta ai sintomi scritti su internet ci si convince di morire per un'unghia incarnita e magari tra lunghe e atroci sofferenze :) ... magari approfondisci la questione reflusso perchè non è nulla di grave ma molto molto fastidioso...con sintomi che possono far pensare ad infarti (tipo dolore retrosternale che corrisponde anche alla schiena all'altezza della bocca dello stomaco che poi è più o meno dove percepiamo il nostro cuore)...io ne soffro e ti posso dire che i sintomi sono fastidiosi e persistenti, puoi sentirti gonfio, avere acidità forte con forte bruciore fino alla gola e a volte percepire anche sapore di sangue in bocca per gli acidi che "mangiano" le pareti dello stomaco e dell'esofago...ma è una cosa che si cura! io con un farmaco che mi ha prescritto il mio medico in una settimana sono stata bene figurati! (ora non andare a cercare i sintomi che ti ho scritto su internet che poi ti spaventi e ti viene il panico) per il resto stai tranquillo...interrompi il circolo vizioso che ti attanaglia sennò non ne esci più e per un ragazzo di 17 anni non è una gran bella cosa! VAI E VIVI !!!

AleFR

Utente Attivo

  • "AleFR" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 111

Data di registrazione: lunedì, 07 novembre 2016

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 12 novembre 2016, 17:42

Ragazzi grazie del supporto ma credo di aver trovato davvero la malattia di cui soffro, prima mettendo le lenti a contatto ho fatto caso al colore della sclera e ho visto che era gialla (ittero) e inoltre mi sta facendo male il fianco destro, ho letto che tutti e due questi sintomi appartengono all'epatite e adesso sono leggermente spaventato

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" è una donna

Posts: 1.452

Activity points: 4.419

Data di registrazione: sabato, 16 aprile 2016

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 12 novembre 2016, 18:03

AleFR dove hai letto che soffri di epatite? non devi cercare su internet...il fianco destro potrebbe essere un semplice dolore dovuto allo svuotamento intestinale (in parole povere se non sei andato al bagno o ci sei andato poco) e l'occhio magari ti è sembrato più giallino perchè ti vengono le fisse! stai tranquillo...