Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 14 marzo 2008, 12:40

Ciao. Vorrei sapere se qualcuno conosce dei rimedi per evitare che la mia mente si accanisca contro il mio corpo. Mi spiego, per un senso di colpa, la mia mente mi punisce facendomi stare male, in particolare il cuore. Tachicardie, sbalzi di pressione, extrasistole, forti vibrazioni tipo scosse elettriche. E poi la paura, di tutto. Vi è capitato , come funziona e come passa?
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 14 marzo 2008, 12:47

Patrizia,
difficile scoprire quali sono i meccanismi che a volte ci impediscono di vivere serenamente.
Sicuramente tutto questo non è altro che l'evidenza di un episodio oppure anche una situazione conflittuale che credevi risolta oppure scomparsa ed invece era solamente...in sonno.
Ricercare le cause è già un inizio positivo che potresTi fare magari prima di farTi aiutare da uno Specialista.
Robi

ro

Giovane Amico

  • "ro" è una donna

Posts: 232

Activity points: 871

Data di registrazione: mercoledì, 12 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 14 marzo 2008, 14:22

anche io è da circa 7 mesi che convivo con i sintomi fisici dell'ansia e so cosa vuol dire quando si genera una specie di circolo vizioso ansia-disturbi-ansia.
solo da qualche tempo mi sono detta: "adesso sto tranquilla, non ho niente se il cuore sembra battere in maniera irregolare, neanche se ho delle fitte allo stomaco, più sto tranquilla e più i sintomi sono lievi, sempre più lievi"
magari all'inizio non scompaiono del tutto ma questo lo devi accettare, ti devi dire...se combatto l'ansia e gli vado contro non ne esco...devi lasciarla andare senza darci peso..piano piano ti rendi conto che non ti "cammina dentro" ma a fianco e poi sempre più lontano...
scusa se sembro mielosa ma questi tipi di pensieri a me stanno aiutando e piano piano ogni giorno cerco di fare un pensiero positivo in più mentre fino a 3 settimane fa dicevo "adesso muoio, mi sta per venire un infarto,"non importa se avevo fatto ecg sotto sforzo ed ero andata 10 volte in pronto soccorso!!
prova, ci sto provando anche io..
REGOLA N.1: MAI PRENDERSI TROPPO SUL SERIO.......!!!

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 14 marzo 2008, 19:40

Ciao sono Patrizia.Grazie a tutti per l'incoraggiamento. Sai sono una tipa tosta(anzi antipatica), tutto ciò che non riesco a tenere sotto controllo mi distrugge. Per me tutto è bianco o nero, niente compromessi. Oggi lo psicologo mi ha detto che devo partire proprio da questo , dall' accettazione della mia nuova o sconosciuta debolezza, per andare avanti e per non entrare in depressione. Penso mi abbia dato un buon consiglio. Il problema è riusciro a farlo? Sai io devo dare conto anche ai miei piccoli che ci stanno male.
Per Robi. Il problema io lo conosco. Mio papà è morto 5 mesi fa dopo una depressione, di infarto e io ho somatizzato,perchè sono sua figlia, perchè non l'ho capito e aiutato, perchè è ereditario, perchè sono una cretina, perchè non l'accetto, perchè ci sto male e via dicendo all'infinito.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 15 marzo 2008, 06:05

Citato da "patrizia"

.... perchè non l'ho capito e aiutato, perchè è ereditario, perchè sono una cretina, perchè non l'accetto, perchè ci sto male e via dicendo all'infinito......

Patty,
queste sono solamente delle Tue convinzioni dovute sicuramente al lutto anche abbastanza recente, ma non essendo un Medico il Tuo Specialista sarà sicuramente più informato e prodigo di suggerimenti rispetto al sottoscritto.
Quando e se vuoi ci sono.
Robi

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 15 marzo 2008, 11:28

Grazie Robi.
Sono Patrizia, se ci ragiono su sono cosciente del fatto che la colpa non è mia di quello che è successo. Lo stesso mi dice il mio psicologo. Ma vatti a fare i conti col mio subcoscio. Mi sento una bambina ferita, sai come si sente spesso dire che i figli dei genitori separati si sentono colpevoli. Lo stesso vale per me, mi sento piccola e indifesa,come quando ero piccola e mi sentivo colpevole del fatto che il mio amato e affettuoso papà fosse depresso e non mi guardava più e io pensavo che fosse colpa mia perchè ero stata cattiva. Sai qual'è la cosa più grave che io sto facendo la stessa cosa con i miei figli. Poverini non sanno più cosa fare e dire.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

samhain

MIA E' LA GLORIA NEI SECOLI

Posts: 231

Activity points: 728

Data di registrazione: giovedì, 06 marzo 2008

Località: Avalon

  • Invia messaggio privato

7

sabato, 15 marzo 2008, 13:31

però tu hai la possibilità di uscirne...hai il coraggio di accettare un aiuto (molti lo rifiutano), vivi sulla tua pelle questa cosa, e bambina, sei un essere umano!! è "normale" pensare queste cose per una figlia, è un dolore recente oltretutto...e non sei cretina nè una figlia degenere; dalla depressione si esce se chi ne soffre vuole trovare la foza per uscirne, tu non hai nessuna colpa per le scelte, giuste o sbagliate degli altri, neppure se si tratta di tuo padre; devi dare a te stessa un minimo di tempo, non puoi onestamente pensare di aver vissuto fino a ieri senza compromessi e poi cambiare da un giorno all'altro...hai l'amore per i tuoi piccoli, ogni giorno ti alzi e combatti anche per loro e dentro di te c'è piu forza di quanto ora pensi...non pretendere da te stessa di essere un automa. i tuoi dubbi sono una fase importante perchè sono proprio quei dubbi che ti spingono a guardare e scoprire i mille tesori celati dentro di te, ed è grazie a te stessa, grazie alla forza che pian piano ti renderai sempre piu conto di avere che uscirai da questa cosa...
un abbraccio se vuoi e hai bisogno sono qui
la Luce della Dea mi circonda, l'Amore della Dea mi avvolge, il Potere della Dea mi protegge, la Presenza della Dea veglia su di me...

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

8

sabato, 15 marzo 2008, 14:32

Citato da "patrizia"

Ciao. Vorrei sapere se qualcuno conosce dei rimedi per evitare che la mia mente si accanisca contro il mio corpo. Mi spiego, per un senso di colpa, la mia mente mi punisce facendomi stare male, in particolare il cuore. Tachicardie, sbalzi di pressione, extrasistole, forti vibrazioni tipo scosse elettriche. E poi la paura, di tutto. Vi è capitato , come funziona e come passa?

Ciao Patrizia, i rimedi ci sono e li devi scovare tu con lo specialista.

Quando si subiscono forti traumi (nel tuo caso la morte di tuo padre e conseguentemente un senso di colpa) la mente manda segnali di malessere psichico che si ripercuote sul fisico e, appunto, i primi segnali sono tachicardia, ansia, sudorazione fredda ecc.

Lo specialista è fondamentale in questo momento per farti elaborare ed accettare il lutto e farti capire che colpe non ne hai.

Ti devi armare di coraggio, di pazienza e di sopportazione e pian piano i malesseri scompariranno.

Ciao

Amri

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

9

sabato, 15 marzo 2008, 16:02

Sono Patrizia, grazie di tutto a tutti.Io l'aiuto lo cerco , lunedì andrò dallo specialista.Ma ora il mio umore è a terra.Capisco tutto ciò che mi dite, ma sono stanca di lottare contro me stessa, voglio solo un pò di quella serenità mentale che avevo prima.Non ho voglia di niente,passo un pò di tempo al computer scrivendo qualcosa,perchè il tempo passi il prima possibile e io mi ritrovi fuori da questo incubo.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

10

domenica, 16 marzo 2008, 18:32

Citato da "patrizia"

... voglio solo un pò di quella serenità mentale che avevo prima.....

Patty,
quella serenità mentale oltre a volerla come giustamente scrivi ha anche bisogno di un Tuo aiuto perchè...ritorni Tua!!!!
Robi

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

11

domenica, 16 marzo 2008, 20:45

Roby,
ma si può vivere sempre nel terrore. Mi chiedo , anzi ti chiedo (tu ho capito che ne sai di più) , che vita è?
Una vita senza vita. Voglio uscirne! Prego Dio che mi faccia ritornare come prima, che mi dia un pò di serenità, perchè è giusto , per i miei figli, per il mio dolore, perchè sono sua figlia, perchè sono piccola, perchè il mio papà se potesse lo farebbe, quindi LUI che è il mio vero Padre lo deve fare per forza. Ho un'infinito bisogno di sentirmi protetta.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 18 marzo 2008, 05:35

Citato da "patrizia"

.......ma si può vivere sempre nel terrore. Mi chiedo , anzi ti chiedo (tu ho capito che ne sai di più) , che vita è?
Una vita senza vita. Voglio uscirne! Prego Dio che mi faccia ritornare come prima, che mi dia un pò di serenità, perchè è giusto , per i miei figli, per il mio dolore, perchè sono sua figlia, perchè sono piccola, perchè il mio papà se potesse lo farebbe, quindi LUI che è il mio vero Padre lo deve fare per forza. Ho un'infinito bisogno di sentirmi protetta.

Patty,
ho quotato il Tuo Post per un semplice motivo:
l'ho letto come non delle richieste, ma più come degli atti dovuti; forse mi sbaglio ed è per questo che lascio a Te la risposta al mio quesito.
Robi

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

13

martedì, 18 marzo 2008, 16:30

Ciao a tutti.
Ci risiamo, quando sembra che vada un pò meglio, d'un tratto senza motivo ricomincia la tachicardia fortissima, la pressione si alza,anche la paura, e non dura due minuti dura ore ed ore fino a sfiancarmi. Quando penso appena "Forse posso farcela!", tutto ritorna come prima, anzi peggio.Spero di resistere.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

14

martedì, 18 marzo 2008, 19:40

Patty,
gli alti e bassi umorali, le giornate positive, quelle...così e così...e quelle decisamente negative non sono che una componente degli stati depressivi.
E' a mio modesto avviso necessario che Tu prenda coscienza di questo continuando a guardare avanti e soprattutto convincerTi che questo Tuo temporaneo appannamento se nè andrà e non lo scrivo per... indorare la pillola....ma perchè è veramente così.
Robi

samhain

MIA E' LA GLORIA NEI SECOLI

Posts: 231

Activity points: 728

Data di registrazione: giovedì, 06 marzo 2008

Località: Avalon

  • Invia messaggio privato

15

mercoledì, 19 marzo 2008, 10:14

Citato da "patrizia"

Ciao a tutti.
Ci risiamo, quando sembra che vada un pò meglio, d'un tratto senza motivo ricomincia la tachicardia fortissima, la pressione si alza,anche la paura, e non dura due minuti dura ore ed ore fino a sfiancarmi. Quando penso appena "Forse posso farcela!", tutto ritorna come prima, anzi peggio.Spero di resistere.

pensa che tu non lo sai ma è un segnale positivo...l'ansia ti attacca di piu proprio quando decidi di reagire, vuol dire che dentro di te la forza di farcela c'è...ma l'ansia agisce anche per associazione di idee, quindi appena ti viene in mente che dovrai affrontarla ecco che lei cerca di buttarti giu...non pensare all'ansia come una cosa astratta, pensala come una persona che sa di essere piu debole di te, ma ti convince di essere più forte per toglierti coraggio e fiducia in te stessa...io ci sono passasto x anni e ne sono uscito ragionando così...per i malesseri fisici...se usi del biancospino (lo trovi in erboristeria e costa 4-5 euro max)..abbassa la pressione, è un cardiotonico e solo sentirne l'odore un attimo calma subitissimo la tachicardia...io lo uso spessissimo perche essendo sottopeso con il caldo mi vengono subito tachicardia e problemi respiratori...ti consiglio quindi di comparne un pò, basta solo sentirne l'odore perchè faccia effetto...ti consiglio anche secondo la mia esperienza di utilizzare le tecniche direspirazione, se non l'hai già fatto...ad esempio sdraiati con le braccia e le gambe distese (palmi all'insù) e gia lentamente la testa da un lato ad occhi chiusi, poi comincia a fare respiri profondi, non pensare a nulla conta solo i respiri, concentrati sulla respirazione oppure pensa ad una parola e ripetila in modo da distrarre la mente, se ti viene la tachicardia puoi tenere un po di biancospino in un sacchettino e sentirne l'odore mentre fai gli esercizi...ti assicuro che fa miracoli, solo occhio perchè abbassa la pressione (quando la pressione si abbassa molto possono venire dei capogiri, e in genere chi soffre d'ansia si spaventa quando sente la testa che gira x questo ti avverto prima)...un abbraccio e spero ti possano servire i miei consigli...
la Luce della Dea mi circonda, l'Amore della Dea mi avvolge, il Potere della Dea mi protegge, la Presenza della Dea veglia su di me...

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite