Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

ed

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: sabato, 08 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

16

mercoledì, 19 marzo 2008, 10:23

Ciao, Samhain...

io già ricorro alla respirazione, come l'hai descritta tu.

Adesso seguo il tuo consiglio e vado a comprare il biancospino.

Grazie

samhain

MIA E' LA GLORIA NEI SECOLI

Posts: 231

Activity points: 728

Data di registrazione: giovedì, 06 marzo 2008

Località: Avalon

  • Invia messaggio privato

17

mercoledì, 19 marzo 2008, 10:59

Ed, apprezzo il fatto di esserti stato di aiuto nel mio piccolo, solo attento alla pressione, è l'unica cosa da tenere controllata, perchè il biancospino è un cardiotonico naturale...tutto qui, per il resto io ne ho sempre un sacchettino in tasca ovunque vada...se con il caldo ti mancano le energie usalo con parsimonia e fai una tazzona di the alla cannella che è energizzante (d'estate attento a non berne troppo, le cose energizzanti con il caldo hanno piccoli effetti collaterali, roba piccola ma se si ha l'ansia bisogna prevedere tutto...)...non avrei mai pensato che 16 anni di attacchi di panico mi sarebbeo tornati utili un giorno ;-)
la Luce della Dea mi circonda, l'Amore della Dea mi avvolge, il Potere della Dea mi protegge, la Presenza della Dea veglia su di me...

ed

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: sabato, 08 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

18

mercoledì, 19 marzo 2008, 11:15

Ciao Samhain.

ho deciso di abusare della tua pazienza, poiché sai cose che io ignoro.

Di norma ho la pressione sist tra 110 e 120; la diast tra 65 e 75.

Da qualche giorno la prima è salita a 150-/160 (sarà l'ansia?), accompagnata da una breve crisi tachicardica (ieri mattina al risveglio).

Stamane, la sist è intorno a 130-135.

Potrò usare il baincospino? E, visti i miei dati pressori, in che modo? Limitarmi a sentirne l'odore? Farne un infuso?

E il tè alla cannella mi rovinerà mica lo stomaco, già tartassato?

Come vedi, sono un asino diplomato in asineria.

Ti sarò grato per i consigli.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

19

mercoledì, 19 marzo 2008, 18:45

Ciao Samhain,
grazie per i tanti consigli che mi hai dato. Sono corsa subito in erboristeria, però credo di avere sbagliato, perchè ho comprato delle gocce di composto di biancospino, e solo a casa mi sono accorta che c'è una percentuale di etanolo, io prendo già gli ansiolitici non vorrei creare un patatrac. Non lo so. Per quanto riguarda gli esercizi di rilassamento non riesco a farli perchè appena provo a rilassarmi in silenzio il cuore batte ancora più forte e io mi concentro su quello e mi spavento di più. Quindi non so come fare. Dammi ulteriori consigli. Grazie
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

20

giovedì, 20 marzo 2008, 10:03

Cercasi consigli disperatamente.
Mi sta capitando ultimamente che dopo aver camminato anche poco, o fatta piccoli sforzi, mi viene la tachicardia e affaticamento, tipo bronchite, con senso di oppressione al petto.Paura dell'angina. Ho fatto una prova da sforzo a Gennaio, tutto ok. Ma è passato un pò di tempo e io non mi fido di nessuno. Cerco sempre dottori. E' il caso di rifarla? Vi è capitato? Rispondetemi vi prego.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

ed

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: sabato, 08 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

21

giovedì, 20 marzo 2008, 10:19

Non cercare medici.
Prova da sforzo a posto?
OK, non pensarci più.

Volevo dirti una cosa.

Anch'io all'inizio, quando mi distendevo sul letto per la respirazione, sentivo che il cuore prendeva a battere più forte. E mi spaventavo.
Poi ho scoperto la causa.
In verità, nel momento in cui decidevo di stendermi per rilassarmi, ponevo automaticamente attenzione al battito cardiaco. E questo aumentava l'ansia.
Ho risolto indirizzando l'attenzione sul respiro, non sul battito del cuore. E adesso mi rilasso.
L'altra mattina mi sono svegliato con la tachicardia.
Ho incrociato le braccia sul petto; mi sono concentrato sul ritmo della respirazione profonda. In pochi minuti è passata.
Forza, che ce la fai!

E basta coi medici! Che vuoi facciano, oltre a darti un ansiolitico?

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

22

giovedì, 20 marzo 2008, 16:16

Vi prego GAILA,ED e tutti gli altri, non vi stancate anche voi di me.
Continuate a scrivermi. Ho continuamente bisogno di essere rasserenata e calmata. Sapete il coraggio che mi date è tanto. Quando vi leggo mi calmo, per questo passo ore davanti al PC visitando questo sito, in attesa perenne di leggere qualcosa per me, che mi dia fiducia. Non so come ringraziarvi. Non fatemi aspettare troppo , scrivete subito, ne ho bisogno. Ciao
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

lully

vita dipendente

Posts: 2.258

Activity points: 6.809

Data di registrazione: martedì, 11 dicembre 2007

  • Invia messaggio privato

23

giovedì, 20 marzo 2008, 16:36

ciao patrizia, ho letto il tuo post e non posso aggiungere niente altro a quello che ti hanno già saggiamente detto gli altri, il mio intervento è solo x rassicurarti che qui nel forum nessuno si stanca di nessuno, e magari se dovesse capitare la consolazione è che siamo in tanti quindi: NON SEI SOLA E PUOI TRANQUILLAMENTE GRIDARE AIUTO!
a me il forum ha insegnato che i problemiche ho solo sono comuni a tanta gente e che ci sono persone bisognose di aiuto anche + di me. ho imparato ad ascoltare e contemporaneamente a riflettere e reagire. ho scoperto che amo la vita e tutto quello che ha in riservo x me , non ho grandi aspettative e continuo ad essere propositiva nei confronti degli altri e di me stessa. spero tu possa iniziare questo percorso con l'aiuto del forum, cominciando a spostare l'attenzione da te stessa al mondo che ti circonda.
sapere che c'è un luogo che ti permette di essere attrice e spettatrice di te stessa, senza privarsi o precludersi di dire qualunque cosa è una buona base x ricominciare a vivere non credi?
ti abbraccio
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia.

ed

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: sabato, 08 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

24

giovedì, 20 marzo 2008, 18:42

Ciao, Pat

io per qualche giorno non potrò scrivere (dovrò dare il pc a un tecnico perché me lo guardi).
Ma sappi che ti sono vicino.
E ricorda quello che ti ho detto stamane. Lo ripeto.
Quando fai la respirazione, non seguire il ritmo del battito cardiaco; segui il ritmo respiratorio. Capito?
E non aver paura di morire.

Ti racconto.
Un'ora fa sono uscito.
Per strada ho temuto un attacco tachicardico. Ebbene: ho detto ad alta voce NO, e ho continuato a camminare. Anzi, mi sono fermato e mi sono messo a guardare ciò che mi circondava.
Sono tornato a casa un po' sudato (a causa dello stress), ma soddisfatto per aver fatto un passo avanti, dopo essere stato tappato in casa a lungo.

Ricordati che noi non sappiamo quando dovremo morire. E, soprattutto, non lo decidiamo noi.
Sai quanta gente soffre dei nostri disturbi e teme di ammalarsi e morire?
Forza, dunque! E a rileggerci.
Fatti una buona Pasqua.

ps
E poi, rammenta, siamo tutti qua, su questo sito, per farci forza a vicenda. OK?

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

25

giovedì, 20 marzo 2008, 22:28

Grazie a tutti per il conforto che mi date, che è tanto!

Continuate a scrivermi ne ho bisogno.

Ed come al solito mi dai ottimi consigli e riesci a tranquillizzarmi. Ora sai che in questo mondo ci sono persone che hanno bisogno di te. Tra cui io. Mi piace l'idea di farci forza a vicenda. Ma io per ora ne ho ben poca sono solo una forumdipendente. Ma tu invece ne hai tanta. Da come scrivevi all'inizio a come mi fai coraggio ora c'è una bella differenza. Mi fa piacere per te che hai sofferto tanto!
Spero un giorno di arrivarci anch'io ad essere così diplomatica e forte come sei tu! Grazie un abbraccio!
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

ed

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: sabato, 08 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

26

venerdì, 21 marzo 2008, 10:10

Ciao PAT.

Sto per lasciare il pc al tecnico.
Ma prima ho saputo una cosa che potrebbe essere importante.

Vai in farmacia e compra
RESCUE REMEDY composto di erbe della floriterapia del dr Bach.

Al momento della crisi 4 gocce sulla lingua.

Poi, continuare così ogni quindici minuti.
Dicono che si sta subito meglio.


Proviamo?
Non abbiamo nulla da perdere.
Io li vado a comprare stamane.

Cerca di stare bene non lasciandoti catturare dal pensiero della malattia e della morte. Anzi, quando il pensiero arriva, mandalo a quel paese!

ciao

Gaila

Giovane Amico

Posts: 175

Activity points: 560

Data di registrazione: lunedì, 18 febbraio 2008

Località: livorno

  • Invia messaggio privato

27

venerdì, 21 marzo 2008, 13:54

Ciao Patrizia,

Io uso rescue remedy....mi sa che l'ho detto io a ed....bho!!! va be' non è importante....

cmq FUNZIONA!!!!!!! guarda non ci credevo assolutamente ma invece devo ricredermi......funziona abbastanza!!!!


IO lo prendo 4 gocce sotto la lingua tutte le volte che ne sento il bisogno.....e ti diro' l'asia passa.....

pero' ieri sono andata sul sitop dei fiori di bach e ce ne sono tanti da poter provare.....perchè non vai a dare un occhiata e poi ne parliamo

tanto io sarò collegata anche in questi giorni di festa.....

dove vuoi che vada.....avevo pensato di fare un giro con il mio ragazzo ma poi mi blocco....mi sale l'ansia e cosi' lascio perdere!!!!!


Cmq stai su...che non sei sola

e non mi verrai mai a noia scemetta!!!!!!!

Bacio

gaila

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.560

Activity points: 18.612

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

28

venerdì, 21 marzo 2008, 14:23

Ciao Gaila,

ho letto del composto di erbe che mi hai consigliato. Sai qual'è il problema che io sono già in cura con ansiolitici e psicofarmaci(anche se in dose leggera) e non vorrei combinare un guaio prendendo altre cosa. Già di mio sono contraria ai farmaci, ma quando mi sono accorta che da sola non ne uscivo, mi sono rivolta agli specialisti che mi hanno dato queste medicine, anche se li prendo da pochi giorni. Spero mi facciano stare un pò meglio. Piano piano la mia situzione invece di sistemarsi si andava complicando, hanno detto i dott. che il mio è diventato un lutto complesso. Malgrado tutte le visite e gli esami che ho fatto non mi convinco di essere sana e sono andata in depressione. Spero di ricominciare a vivere, per i miei cari.

Ciao a presto!
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

lully

vita dipendente

Posts: 2.258

Activity points: 6.809

Data di registrazione: martedì, 11 dicembre 2007

  • Invia messaggio privato

29

venerdì, 21 marzo 2008, 14:40

le cose le riusciamo ad apprezzare solo quando le perdiamo...tu cara patrizia sei sana (te lo hanno ocnfermato anche i medici giusto?) ma depressa e triste x vicende personali toccanti, ma sei sana! e ti dovresti capacitare di questa cosa. magari stare a contatto con persone che stanno veramente male, ti aiuterebbe, non ci hai mai pensato?
fare volontariato in associazioni di ragazzi disabili x esempio, è una bella esperienza, perchè potresti vedere con i tuoi occhi la loro gioia, la loro forza e la loro voglia di vivere. ho una zia disabile che frequenta un centro x disabili, dove ci sono tante situazioni allucinanti ma regna un'allegria in quel posto che non può non coinvlogere che vi entra. sono tutti felici e hanno una grande voglia di esprimersi, la sensibilità e l'amore la manifestano semplicemente x quello che è, senza maschere o giri di parole. il rischio che corri entrando nel loro mondo è che ti vengano incontro sorridenti, che ti abbraccino e che ti dicano "ciao ti voglio bene!" sanno essere sorprendentemente se stessi, e gioiscono anche x una carezza.
la mia è solo un'idea, però prova a considerarla, ti potrebbe aiutare a spostare la attenzione da te a loro, e chissà che non ti comicerai ad apprezzare!
a presto
ciao ciao
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia.

ro

Giovane Amico

  • "ro" è una donna

Posts: 232

Activity points: 871

Data di registrazione: mercoledì, 12 marzo 2008

  • Invia messaggio privato

30

venerdì, 21 marzo 2008, 16:12

guarda!anche io sono come te!ho paura di tutti i sintomi che l'ansia mi provoca e mi sembra a volte che mi siano venute delle malattie incurabili, anche se so che il più delle cose una persona le deve risolvere da sola con la volontà e con il stare a cuore leggero, ho deciso di rivolgermi a uno psicologo, perchè mi hanno detto che può essere in grado di rieducarmi, ovvero di farmi capire (visto che da sola non ce la faccio) che sono perfettamente sana e non ho nessuna malattia.
quindi piuttosto che prendere farmaci che possano magari crearti dipendenza o fare da placebo, cosa ne dici di chiedere una mano a qualcuno che quantomeno ha più esperienza in questo campo e ti può dare una mano? poi uno è libero di fare quello che vuole, di interrompere o continuare ma chissa...
REGOLA N.1: MAI PRENDERSI TROPPO SUL SERIO.......!!!

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite