Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo
  • "tototony" ha iniziato questa discussione

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 08 aprile 2013, 20:02

Il depakin fa male ho sto esagerando?

Dato che da 6 anni non prendo farmaci ed in passato per un paio d'anni li ho presi tra cui c'era il depakin con importanti effetti collaterali e continui e fastidiosi monitoraggi del sangue, secondo voi questo farmaco è giusto prenderlo e se qualcuno di voi lo ha preso come si è trovato? A me questo farmaco servirebbe come stabilizzatore d'umore però il mio timore è che possa robotizzare le mie emozioni, sarà giusto cosi?

_Sehnsucht_

Io sono destinata ad avere l'anima perpetuamente in tempesta

  • "_Sehnsucht_" è una donna

Posts: 675

Activity points: 2.102

Data di registrazione: mercoledì, 06 marzo 2013

Località: Nowhere

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 08 aprile 2013, 21:53

Io non l'ho mai preso ma posso dirti il perché non mi è mai stato prescritto, a me appunto sarebbe servito come stabilizzatore d'umore ma è proprio per la questione degli effetti collaterali che hanno preferito darmi il seroquel in combinazione del lamictal che è uno stabilizzatore di recente utilizzo: il depakin dagli studi effettuati risulta difficile sia da tollerare a inizio terapia sia di difficile sospensione, motivo per cui preferiscono prescriverlo a chi ha problemi veramente pesanti piuttosto a chi più o meno riesce ad avere uno stile di vita non completamente invalidato.
Oltretutto tende a far ingrassare e non è proprio una goduria per il fegato. Stesso discorso me lo hanno fatto per il litio, anche se ad un uomo si farebbero meno problemi a prescrivere sia il litio sia il depakin, cercano di non prescriverlo alle donne perché se mai volessero poi un figlio, va assolutamente sospeso e come dicevo la sospensione è un percorso parecchio lungo e complicato con questi farmaci.
Con tutti i farmaci di nuova generazione che stanno uscendo, uno psichiatra che tiene alla tua salute dubito che vorrebbe farti prendere questa roba, a meno che il tuo problema sia di portata tale da costringerlo a farlo.
Anche il lamictal ha un foglietto illustrativo che pare na bandiera ma garantisco che io mi ci trovo bene e la tollerabilità è molto alta, poi da persona a persona gli effetti cambiano.
"Il problema era che doveva continuare a scegliere tra un male o un altro." C. Bukowski

giorgio.bramb

Giovane Amico

  • "giorgio.bramb" è un uomo

Posts: 259

Activity points: 945

Data di registrazione: mercoledì, 19 settembre 2012

Località: toscana

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 08 aprile 2013, 22:32

io l'ho preso un mesetto fa' per una settimana come stabilizaztore dell'umore, ero addormentato e nervoso allo stesso tempo, stavo malissimo, ho' smesso di prendelo

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo
  • "tototony" ha iniziato questa discussione

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 09 aprile 2013, 18:54

Io non l'ho mai preso ma posso dirti il perché non mi è mai stato prescritto, a me appunto sarebbe servito come stabilizzatore d'umore ma è proprio per la questione degli effetti collaterali che hanno preferito darmi il seroquel in combinazione del lamictal che è uno stabilizzatore di recente utilizzo: il depakin dagli studi effettuati risulta difficile sia da tollerare a inizio terapia sia di difficile sospensione, motivo per cui preferiscono prescriverlo a chi ha problemi veramente pesanti piuttosto a chi più o meno riesce ad avere uno stile di vita non completamente invalidato.
Oltretutto tende a far ingrassare e non è proprio una goduria per il fegato. Stesso discorso me lo hanno fatto per il litio, anche se ad un uomo si farebbero meno problemi a prescrivere sia il litio sia il depakin, cercano di non prescriverlo alle donne perché se mai volessero poi un figlio, va assolutamente sospeso e come dicevo la sospensione è un percorso parecchio lungo e complicato con questi farmaci.
Con tutti i farmaci di nuova generazione che stanno uscendo, uno psichiatra che tiene alla tua salute dubito che vorrebbe farti prendere questa roba, a meno che il tuo problema sia di portata tale da costringerlo a farlo.
Anche il lamictal ha un foglietto illustrativo che pare na bandiera ma garantisco che io mi ci trovo bene e la tollerabilità è molto alta, poi da persona a persona gli effetti cambiano.




Grazie per la lunga risposta, valuterò. Io soffro di ossessioni pure in quanto prendevo l'antidepresssivo con ottimi risultati però a volte avevo il problema di non resistere a certe emozioni o la continuità di un'umore alto andando a volte in un disagio di vuoto e perdita d'equilibrio della personalità. Un giorno poi la mia psicologa me li fece staccare in quanto non li assumevo con la giusta regolarità. Quindi andai dallo psichiatra e gli dissi che volevo tentare di staccarli. Le cose però dopo un mese non sono andate bene e dopo un'iniziale calvario questi anni li ho divisi tra alti e bassi e solo con la psicoterapia a supporto. Probabilmente la psicologa ha sottovalutato il mio disturbo che con i farmaci non si evidenziava molto e quindi mi trovo adesso con il doc fortemente aggravato e con la perdita di abitudine a stare normale senza sofferenze interne. La mia dottoressa si è mossa in buona fede e con il concetto che i farmaci soffocano le emozioni, ma forse nel mio caso sono inevitabili.

_Sehnsucht_

Io sono destinata ad avere l'anima perpetuamente in tempesta

  • "_Sehnsucht_" è una donna

Posts: 675

Activity points: 2.102

Data di registrazione: mercoledì, 06 marzo 2013

Località: Nowhere

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 11 aprile 2013, 17:55

Non è vero che i farmaci soffocano le emozioni, se lo fanno significa che sono stati dati in dosi sbagliate o che quel principio attivo non viene ben accettato dal tuo corpo. I farmaci devono ristabilire l'ordine nel disordine, non crearlo.

In anni ho preso roba più o meno pesante e non mi ha mai soffocato nulla, quando è successo la sospensione è stata immediata e sostituita con altri farmaci.
Tutto sta nel trovare la giusta terapia per il proprio problema, stesso discorso quando si fa psicoterapia, non tutte le persone vanno bene per noi, certo bisogna anche impegnarsi per cercare di uscirne.
"Il problema era che doveva continuare a scegliere tra un male o un altro." C. Bukowski

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo
  • "tototony" ha iniziato questa discussione

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

6

giovedì, 11 aprile 2013, 18:22

La tua risposta mi ha fatto riflettere e hai detto delle cose giuste. Mi sembri una persona molto intelligente e quindi ti faccio una domanda che in passato o fatto a tanti ma mi interessa il tuo parere. Tu hai detto che questi farmaci fanno ordine nel cervello, ma cosa succederà quando il psichiatra dirà che è giunto il momento di provare a staccarli? Senza farmaci che ci hanno dato come una dipendenza negli anni saremmo in grado di rimanere positivi o ci sentiremmo come se avessimo perso una parte di noi stessi? Tanto prima o poi per qualche motivo li dovremmo per forza staccare oppure non ci permetteranno di prenderli per sempre.

gigliodorato

Utente Avanzato

  • "gigliodorato" è un uomo
  • "gigliodorato" è stato interdetto da questo forum

Posts: 589

Activity points: 2.159

Data di registrazione: lunedì, 05 dicembre 2011

Località: Con la mente nell'infinito

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 12 aprile 2013, 08:13

Sono molto interessato al discorso "Depakin". L'hanno prescritto a mio figlio e vorrei saperne di più su tutti gli effetti collaterali che ho letto. A parte aumento di peso e valori epatici sballati, c'è altro? Grazie
Solo me stesso mi ascolta oramai, commenta in silenzio.

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo
  • "tototony" ha iniziato questa discussione

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 12 aprile 2013, 17:47

Quanti anni ha tuo figlio e che gli hanno prognosticato? Prendi più pareri medici e non ti fidare troppo della fama di un medico, molti famosi sono in realtà sterminatori. Non ne sono molto sicuro ma se tuo figlio è piccolo il depakin si deve dare solo per un motivo serio come ad'esempio le crisi epilettiche. Oltre a questo si usa per stabilizzare l'umore ma in questo caso si deve valutare prima altre ipotesi e possibilmente tentare di fare dei tentativi psicoterapeutici senza farmaci. Se però dopo qualche anno non si hanno miglioramenti, bisogna aggiungere una cura farmacologica giusta e bilanciata. Se tuo figlio è troppo giovane non gli consiglerei subito questi farmaci pesanti ma solo in caso di epilessia.

_Sehnsucht_

Io sono destinata ad avere l'anima perpetuamente in tempesta

  • "_Sehnsucht_" è una donna

Posts: 675

Activity points: 2.102

Data di registrazione: mercoledì, 06 marzo 2013

Località: Nowhere

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 15 aprile 2013, 19:58

Io sono stata due annetti senza farmaci, avevo i miei alti e bassi di umore ma avevo una specie di equilibrio che mi faceva andare avanti senza ricadere nel baratro in maniera invalidante, avevo la mente impegnata negli studi, una vita sociale decente e una città sempre in movimento da scoprire, tutte cose che contribuiscono ad impedirti di metterti a rimuginare ed alimentare quindi l'ansia e l'angoscia.
La mente impegnata è una chiave essenziale per certi tipi di disagi psichici, ti blocca proprio negli atteggiamenti sbagliati e pensieri che remano contro la guarigione, meglio comunque continuare la psicoterapia finché non si è davvero stabili per parecchio tempo e con la sicurezza di aver capito come non rientrare nel circolo vizioso.
Se una terapia farmacologica è ben iniziata, continuata e conclusa non lascia o produce dipendenze, ma completa il tuo percorso che cmq deve essere sempre affiancato a una terapia psicologica.
Quanto si ritorni alle cattive abitudini mentali dipende da noi più che dai farmaci, per dire né la psicoterapia né i farmaci possono modificare completamente la tua personalità, se io sono un tipo di persona che tende ad analizzare tutto, non diventerò un tipo superficiale neanche tra 20 anni, però un percorso costante e seguito può aiutare a correggere ciò che poi scatena il disagio.
Sugli effetti collaterali del depakin purtroppo non ho altre informazioni se non quelle del mio post precedente, posso solo dire che se ti proponessero altri farmaci sicuramente la salute di tuo figlio ne gioverebbe, specie con i nuovi stabilizzatori che sono entrati in commercio tipo il lamictal.
"Il problema era che doveva continuare a scegliere tra un male o un altro." C. Bukowski

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "_Sehnsucht_" (15/04/2013, 20:04)


gigliodorato

Utente Avanzato

  • "gigliodorato" è un uomo
  • "gigliodorato" è stato interdetto da questo forum

Posts: 589

Activity points: 2.159

Data di registrazione: lunedì, 05 dicembre 2011

Località: Con la mente nell'infinito

  • Invia messaggio privato

10

martedì, 16 aprile 2013, 08:44

Quanti anni ha tuo figlio e che gli hanno prognosticato? Prendi più pareri medici e non ti fidare troppo della fama di un medico, molti famosi sono in realtà sterminatori. Non ne sono molto sicuro ma se tuo figlio è piccolo il depakin si deve dare solo per un motivo serio come ad'esempio le crisi epilettiche. Oltre a questo si usa per stabilizzare l'umore ma in questo caso si deve valutare prima altre ipotesi e possibilmente tentare di fare dei tentativi psicoterapeutici senza farmaci. Se però dopo qualche anno non si hanno miglioramenti, bisogna aggiungere una cura farmacologica giusta e bilanciata. Se tuo figlio è troppo giovane non gli consiglerei subito questi farmaci pesanti ma solo in caso di epilessia.


Mio figlio ha 10 anni, ritardo generalizzato dello sviluppo. Verrebbe usato come stabilizzatore d'umore visto che a scuola ha comportamenti imprevedibili, impulsivi e violenti, sopratutto verso i compagni o adulti di riferimento. Non soffre di epilessia, di epilessia credo soffra l'educatrice che lo segue "solo" per il 27 del mese, dato che gli episodi accadono stranamente solo con Lei e quasi mai con l'insegnante di sostegno. Difatti saremmo molto contrari alla somministrazione del farmaco, sebbene sotto stretto controllo. Ci hanno dato anche un'alternativa terapeutica, ma ora a memoria non ricordo il nome commerciale. Ma saremmo più propensi alla eliminazione dell'insegnante di sostegno....
Solo me stesso mi ascolta oramai, commenta in silenzio.

cucuzzolo

Dissero della grande Marlène Dietrich "Marlène, un nome che inizia con una carezza e finisce con una frustata"

  • "cucuzzolo" è una donna

Posts: 395

Activity points: 1.199

Data di registrazione: martedì, 28 giugno 2011

Località: Ancona

Lavoro: Assistente Sociale Ospedaliera

  • Invia messaggio privato

11

martedì, 16 aprile 2013, 10:28

depakin

Il depakin a me funziona alla perfezione, mi ammalavo ogni anno per almeno uno, due mesi consecutivi di grave depressione ma da quando assumo una minima quantità di psicofarmaci , a bassissimo dosaggio, tra cui questo, nessun disturbo, sono RINATA A NUOVA VITA che non mi sembra vero!!!! :hi:

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo
  • "tototony" ha iniziato questa discussione

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 16 aprile 2013, 18:43

Per Gigliodorato: io se fossi in te e togliermi tutti i dubbi, nel frattempo tenterei di provare prima con una buona psicologa infantile, certo costa un pò però credo che sia importante per chiarire veramente i motivi che spingono vostro figlio ad avere questi comportamenti. Meglio prendere un pò di tempo prima di somministrare dei farmaci a quest'età, poi non sò se c'è alla base un disturbo genetico allora i farmaci ci volgono per forza, però potrebbe essere anche un problema risolvibile naturalmente, quindi meglio accertarsi e tentare capendo il suo disagio. La vostra situazione familiare è buona? Vi fidate di vostro marito? Vi fidate di altri parenti o dell eductrice? Questa è un'ipotesi che non volevo dirla ma a volte qualche maltrattamento eccessivo non fanno bene a queste età e può essere la chiave.



Per SehnSucht: Grazie per la lunga risposta, ne terrò conto

squawpellediluna

ψυχοναύτης

Posts: 2.166

Activity points: 6.701

Data di registrazione: giovedì, 08 novembre 2012

Località: Rossoeviola

Lavoro: Potnia Phyton (erborista)

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 23 ottobre 2013, 10:41

ad un mio zio ha tolto qualsiasi emozione...
in più è uno di quei farmaci che provoca discinesia tardiva se nn ricordo male.
vorrei informarmi meglio perché vedo un uomo di 60 anni divenuto solo corpo...
piange a tavola, si lamenta di dolori sparsi, fa fatica a mangiare perché gli trema la mano e si avvilisce.
mi fa pena...nn era così...
mangiava e rideva. aveva un lavoro e desideri...ora piange e vederlo fa più pena degli animali al circo...
il farmaco glie lo ha dato il dottore dell'ASL...
un genio...vorrei sapere se è un caso di malasanita e se posso fare denuncia...
gli danno: xanax,depakin, e anche altro . cambia le dosi a seconda della giornata ed é seguita da un' infermiera che lo controlla
Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore.
Gibran

Questo post è stato modificato 2 volta(e), ultima modifica di "squawpellediluna" (23/10/2013, 19:43)