Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Alfonso

Giovane Amico

  • "Alfonso" è un uomo
  • "Alfonso" ha iniziato questa discussione

Posts: 105

Activity points: 441

Data di registrazione: venerdì, 24 agosto 2007

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 16 novembre 2007, 15:00

Ciao ragazzi, da circa 2 mesi sto assumendo per attacchi di panico, ansia generalizzata e una forma di depressione ANSEREN 15 mg la sera e 20 mg di SEREUPIN la mattina, e ci sono momenti dove sto bene, e momenti dove invece mi sento ancora un pò così, sicuramente niente a confronto dell'inizio....
non riuscivo più a guidare, uscire, lavorare, mentre oggi faccio tutto questo con tranquillità, ma ci sono giorni dove mi sento agitato, teso e sembra che qualche sintomo depressivo torni a galla, il fatto di sembrare di vivere un sogno.... chi l'ha vissuto sa cosa vuol dire...

Volevo sapere se nonostante la cura qualcuno di voi a avvertito questi sintomi e se sono dovuti ad una lenta guarigione oppure degli effetti collaterali dei farmaci che sto assumendo...

Cmq i farmaci mi hanno permesso di riprendere la mia vita....

a dimenticavo nel frattempo sto facendo anche della psicoterapia...

Grazie a tutti e abbiate sempre la forza di lottare per voi stessi!

Alfonso
Se hai un sogno, devi proteggerlo.
Quando le persone non riescono a fare qualcosa,
dicono che non puoi farla neanche tu.
Se vuoi qualcosa, vai e prenditela. Punto.

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 16 novembre 2007, 17:13

Citato da "Alfonso"

.
non riuscivo più a guidare, uscire, lavorare, mentre oggi faccio tutto questo con tranquillità, ma ci sono giorni dove mi sento agitato, teso e sembra che qualche sintomo depressivo torni a galla, il fatto di sembrare di vivere un sogno.... chi l'ha vissuto sa cosa vuol dire...

Ciao Alfonso, sono le stesse cose che ho passato io ed anche io con gli psicofarmaci e la psicoterapia ne sto uscendo fuori, anche se, come dici tu, ci sono dei giorni no. Ci dobbiamo mettere in testa che ci vuole tempo e per ora accontentiamoci di poter almeno vivere decentemente, senzaltro arriverà il sereno e ci dimenticheremo di tutto quello che abbiamo passato.

Ciao Amri

marranza

Utente Avanzato

  • "marranza" è stato interdetto da questo forum

Posts: 808

Activity points: 2.536

Data di registrazione: martedì, 16 ottobre 2007

Località: Milano

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 16 novembre 2007, 18:27

Ciao Alfonso, come dice Amri, te lo dico anche io, ho provato le stesse identiche cose, continua a fare terapia e ad ascoltare quello che ti dice il dottore è tutto nella normalità, sono con te!
:-)
Mai mollare!

jef238

Utente Attivo

Posts: 24

Activity points: 79

Data di registrazione: sabato, 10 novembre 2007

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 16 novembre 2007, 18:40

Io sono nelle tue stesse condizioni, e devo dire che la sensazione di derealizzazione (vivevere come in un sogno) purtroppo è legata all'ansia. Attualmente è il disturbo che mi da + fastidio. Ankio farmaci (da 2 giorni) + psicoterapia (da iniziare) speriamo bene.
Ma tu come la vivi questa sensazione ?

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" è una donna

Posts: 4.776

Activity points: 14.783

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

Località: il pianeta delle Fate

  • Invia messaggio privato

5

venerdì, 16 novembre 2007, 20:35

Attenzione: i farmaci da soli non servono a nient'altro che a coprire i sintomi. La psicoterapia fa in modo che l'equilibrio ritrovato perduri...non è un elemento secondario, anzi.
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 16 novembre 2007, 21:40

Citato da "Aprikose"

Attenzione: i farmaci da soli non servono a nient'altro che a coprire i sintomi. La psicoterapia fa in modo che l'equilibrio ritrovato perduri...non è un elemento secondario, anzi.

Aprikose, quando io dico alla psicologa che i farmaci sono una scorciatoia per il miglioramento lei mi risponde che gli antidepressivi servono a ridarti la sierotinina (so che è una sostanza che abbiamo nel cervello ma non so altro) perchè quando un individuo ha l'umore basso diventa carente il cervello di questa sostanza e potrebbe peggiorare la depressione, a te risulta?

Ciao
Amri

farfalla

Utente Attivo

Posts: 57

Activity points: 325

Data di registrazione: mercoledì, 07 novembre 2007

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 16 novembre 2007, 22:54

Ciao Alfonso,
non preoccuparti e' normalissimo quello che senti..io da una settimana prendo lo Xanax e da stasera iniio con mazza pastiglia di Elopram...per 5 giorni, poi passo a una intera e in contemporanea inizio a scalare lo xanax 8che pre foruna è poco...5 gocce la mattina e 5 il pomeriggio).
Di giorni no ne avrai, ma cerca di stare sereno e pensa che adesso, piano pianino stai riprendendo a fare le cose che facevi prima..non è bellissimo?? :-)

Un forte abbraccio :)

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" è una donna

Posts: 4.776

Activity points: 14.783

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

Località: il pianeta delle Fate

  • Invia messaggio privato

8

sabato, 17 novembre 2007, 11:51

Amri, parlando in modo molto semplice e in linea di massima la spiegazione è quella. Si è associata alla depressione una carenza di alcuni neurotrasmettitori (tra cui la serotonina) e un aumento di recettori per le monoamine; i farmaci antidepressivi hanno funzionamenti diversi ma ottengono lo stesso risultato, cioè bloccano la ricaptazione delle monoamine, favorendo il ritorno dell'equilibrio tra queste sostanze nel cervello.

In pratica i farmaci aiutano ad avere la giusta quantità di neurotrasmettitori nel cervello, tra cui la serotonina, e questi neurotrasmettitori sono responsabili del tono dell'umore.
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

marilù72

Utente Attivo

Posts: 20

Activity points: 81

Data di registrazione: sabato, 29 settembre 2007

Località: bari

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 18 novembre 2007, 20:07

Ciao Alfonso,
anch'io sono d'accordo con gli altri utenti... è tutto normale! ricorda però che se è vero che i farmaci ti aiutano a vivere più sereno è anche vero che allo stesso tempo non possono bloccare tutte le tue sensazioni anche quelle spiacevoli. Ci saranno giorni in cui sarai nervoso, altri in cui ti sentirai energico e felice etc. Nel frattempo il nostro cervello elabora, riaffiorano i traumi, il sonno e i sogni disturbati sopratutto se applichi la psicoterapia. Non preoccuparti vedrai che andrà meglio . Un consiglio : NON AVER PAURA DI FARE quello che abitualmente ti mette ansia e non evitare i posti in cui hai avuto attacchi di panico! Se superi cresce la tua forza nell'affrontare questo disturbo. Prendo farmaci e faccio psicoterapia ed ogni giorno trovo la forza per escludere dalla mia vita questa inquietudine che mi abita dentro , ahimè da 12 anni! ti abbraccio e ti sono vicina...coraggio;)
Tutto quello che facciamo o pensiamo è la conseguenza ineludibile di una causa preesistente e fuori dal nostro controllo

maperosa

Utente Attivo

Posts: 27

Activity points: 88

Data di registrazione: martedì, 30 ottobre 2007

Località: Costiera Amalfitana(Salerno)

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 19 novembre 2007, 12:07

Citato da "Alfonso"

Ciao ragazzi, da circa 2 mesi sto assumendo per attacchi di panico, ansia generalizzata e una forma di depressione ANSEREN 15 mg la sera e 20 mg di SEREUPIN la mattina, e ci sono momenti dove sto bene, e momenti dove invece mi sento ancora un pò così, sicuramente niente a confronto dell'inizio....
non riuscivo più a guidare, uscire, lavorare, mentre oggi faccio tutto questo con tranquillità, ma ci sono giorni dove mi sento agitato, teso e sembra che qualche sintomo depressivo torni a galla, il fatto di sembrare di vivere un sogno.... chi l'ha vissuto sa cosa vuol dire...

Volevo sapere se nonostante la cura qualcuno di voi a avvertito questi sintomi e se sono dovuti ad una lenta guarigione oppure degli effetti collaterali dei farmaci che sto assumendo...

Cmq i farmaci mi hanno permesso di riprendere la mia vita....

a dimenticavo nel frattempo sto facendo anche della psicoterapia...

Grazie a tutti e abbiate sempre la forza di lottare per voi stessi!

Alfonso

Sono le mie stesse sensazioni... ed io le provo da ben un anno :D Mi sento decisamente meglio...hai intrapreso la strada giusta, farmaci e psicoterapia... ora il mio psicoterapeuta mi ha tolto l'ansiolitico e prendo solo un antidepressivo blando e la mia vita si sta riaccendendo dei suoi sfavillanti colori...
Buona fortuna anche a te.
P. S. Se sei un ansioso "normale" :D avrai ancora tanti altri momenti no, di ansia e di paura ma differentemente da prima saprai affrontarli meglio.
quod me nutrit me destruit

Alfonso

Giovane Amico

  • "Alfonso" è un uomo
  • "Alfonso" ha iniziato questa discussione

Posts: 105

Activity points: 441

Data di registrazione: venerdì, 24 agosto 2007

  • Invia messaggio privato

11

lunedì, 03 dicembre 2007, 13:53

grazie a tutti ragazzi per le parole....

purtroppo e dico purtroppo sono sempre stato abiuato a vivere la vita al massimo, e ritrovandomi in questa situazione mi sento in gabbia.
Sono consapevole che ci vorrà del tempo, ma sono sicuro che ritornerò quello di una volta!

Vi ringrazio nuovamente....

Un bacio ed un abbraccio speciale a tutti!

Se avete bisogno di qualche consiglio o domanda io sono qui, per chiunque voglia anche solo parlare...

Alfonso
Se hai un sogno, devi proteggerlo.
Quando le persone non riescono a fare qualcosa,
dicono che non puoi farla neanche tu.
Se vuoi qualcosa, vai e prenditela. Punto.

cipollino11

Giovane Amico

Posts: 265

Activity points: 956

Data di registrazione: giovedì, 07 luglio 2011

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 12 luglio 2011, 16:26

Anche io prendo sereupin una pastiglia da 20mg al mattino e ansiolitico alla sera, ormai è un mese qualche cosa è cambiato nel senso che l'unore sta tornando abbastanza solare (non come prima) e in alcuni giorni non ho avuto piu' spiacevoli sensazioni di sbandamento e tensioni cervicali che non mi fanno vivere da anni.
Il problema è che quando come oggi ritorno a non star bene l'ansia si accentua sempre di piu' e vado in Tilt!!
Spero di essere sulla strada giusta ma a volte mi sento proprio in un vicolo senza uscita.
Ciao a tutti

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" è un uomo

Posts: 1.548

Activity points: 5.715

Data di registrazione: martedì, 14 giugno 2011

Località: Milano

  • Invia messaggio privato

13

martedì, 12 luglio 2011, 21:30

Alfonso d'Aragona

fo
Volevo sapere se nonostante la cura qualcuno di voi a avvertito questi sintomi e se sono dovuti ad una lenta guarigione oppure degli effetti collaterali dei farmaci che sto assumendo...

Cmq i farmaci mi hanno permesso di riprendere la mia vita....



No , gli effetti collaterali non c'entrano , perché sono minimi, e tendono comunque a scomparire con l'assunzione dei farmaci. Anch'io sono in terapia farmacologica da 20 anni e sto bene. Ma i momenti di ansia mi possono venire lo stesso. Mi scocciano, ma non li temo. Non mi accadono mai le tragedie che arrivo a temere.
La psico terapia ti servirà molto. Perché scoprirai aspetti di te e del tuo modo di stare con gli altri, che se non risolti, possono generare ansia. Avrai tempo per capire.
Vedo che spesso soffriamo per dei problemi. Ma a ben vedere, sono problemi degli altri, di cui noi passivamente a volte ci facciamo carico.
Per es. tu sarai tra quelli che inorridiscono all'idea di arrivare tardi a un appuntamento.
Hallomarc ha allegato il seguente file:
  • fretta.jpg (3,43 kB - Il file è stato scaricato 88 volte - Ultimo download: 26/10/2016, 21:47)
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

14

mercoledì, 13 luglio 2011, 14:04

Attenzione: i farmaci da soli non servono a nient'altro che a coprire i sintomi. La psicoterapia fa in modo che l'equilibrio ritrovato perduri...non è un elemento secondario, anzi.


Questo non è affatto vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! i farmaci non "coprono i sintomi"! I farmaci CURANO il disturbo. Il problema è che, se intanto non cambiano anche le condizioni ESTERNE e il modo di affrontare la nostra vita (cosa in cui la psicoterapia è fondamentale), siamo esposti a ricadute xche le condizioni ambientali che ci hanno portato a star male sono sempre uguali!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

Diverso

utente diverso

  • "Diverso" è un uomo

Posts: 1.627

Activity points: 5.021

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2009

  • Invia messaggio privato

15

mercoledì, 13 luglio 2011, 15:39

I farmaci CURANO il disturbo.
Dimostralo. Definisci il disturbo, mostralo con un esame clinico, e mostra che la cura e' effettivamente efficace sul disturbo. Oh, che peccato, non sei capace. Oh, che peccato, non e' capace nemmeno lo psichiatra.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.