Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

1

giovedì, 30 settembre 2010, 10:15

Dubbi su terapia

Ciao a tutti ragazzi!
Torno dopo molto tempo con alcune novità e, ovviamente annessi dubbi e domande!
Allora il 17 Settembre sono stata per la prima volta in assoluto da uno psichiatra. Bella impressione, gentile, mi ha ascoltato per una lunga ora (visto che parlo molto) e al termine di questo primo colloquio mi ha detto che mi dava una terapia a base di Xanax in compresse (mi aiutavo gia prima di andare da lui con lo Xanax in gocce al bisogno ma sono arrivata a un massimo di 12 gocce) che consisteva nell'assumere 0,50 al risveglio, 0,25 dopo pranzo e 0,25 dopo cena con la possibilità comunque di assumere mezza o una pastiglia in piu e in qualsiasi momento qualora dovessi affrontare una situazione a rischio panico o comunque in qualsiasi momento mi sentissi di nuovo agitata.
Mi ha avvertito inoltre che non sono pillole magiche ma sono sintomatici perciò non dovro prenderle a vita ma mi serviranno solo momentaneamente per farmi tornare con i piedi per terrae affrontare la psicoterapia, vera cura dei disturbi d'ansia. Ha anche aggiunto che probabilmente avrei avuto molta sonnolenza e debolezza muscolare che sono i tipici effetti collaterali.
Bene, la prima settimana è filata liscissima, ero molto piu calma fisicamente, mi muovevo meno velocemente e ero di buonumore! Però nessuna sonnolenza! Ero piu attiva di prima! L'unica cosa è stata qualche colpo di vertigine improvvisa, ma considerando che prima della cura erano perenni andava bene!
La seconda settimana ovvero da Giovedi scorso ho ricominciato a zoppicare...si è riaffacciato il respiro corto, e ieri questo non mi ha abbbandonato per tutto il giorno, fortissimo (premetto visita dal cardiologo perfetta) mi opprimeva il petto...stremata dopo cena raddoppio la dose cosi come mi aveva consigliato il dottore e anziche 0,25 assumo 0,50, la situazione migliorera solo dopo un'ora.
La mia domanda era questa, a chi assume questa terapia o simili, è mai capitato di avere crisi anche durante il trattamento? So che sono appena all'inizio e che questa terapia andrà aumentata però dopo un periodo di rinascita stare male mentre si assumono farmaci scoraggia parecchio!!!
Grazie a Tutti :friends:
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

robi

Utente Avanzato

  • "robi" è un uomo

Posts: 906

Activity points: 2.760

Data di registrazione: mercoledì, 11 luglio 2007

Località: marotta

Lavoro: pensionato

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 01 ottobre 2010, 16:09

Una stranezza

Beba,
mi ha colpito il Tuo Post e soprattutto la singolarità della reazione che hai avuto con lo psicofarmaco.
Ho assunto per lungo tempo il farmaco in questione senza avere mai nessun effetto collaterale,
ma questo saprai sicuramente non è indicativo in quanto la reazione all'assunzione varia da soggetto
a soggetto.
Normalmente l'effetto o meglio i primi effetti di questi medicinali si iniziano a scorgere dopo 3/4 settimane di
terapia e sono oltremodo quasi impercettibili.
Quello che trovo strano e non metterei in relazione con la terapia è l'immediato effetto da Te descritto ed il susseguente
peggioramento.
Non sono un Medico che possa indicarTi la soluzione, ma il mio suggerimento è quello di ricontattare anche telefonicamente
chi Ti ha prescritto la terapia che dopo un'ora di colloquio avrà sicuramente le idee più chiare sulla Tua persona.
:hi: :hi: :hi:
Robi

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 01 ottobre 2010, 19:27

Ciao robi
Si lo sento spesso e e volentieri e lui continua a battere sul fatto di prendere anche mezza pastiglia in piu e però uscire e fare ciò che sento di fare piuttosto che non prendere questa "dose supplementare" e quindi far crescere l'ansia. Io se non fosse per questo respiro corto incredibile starei anche bene, ma purtroppo dall'ora di pranzo in poi mi accompagna fino all'ora di andare a letto, in cui per forza di cose mi addormento e mi passa dato che non ho alcun problema nel dormire!
Tu dopo questo lungo periodo in cui hai fatto uso di xanax, almeno dal punto di vista sintomatico stavi meglio? La mia mente da ipocondriaca sta iniziando a cercare giustificazioni nelle malattie pneumologiche piu varie!!!
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.480

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 01 ottobre 2010, 22:08

Ciao :) L'effetto dello xanax lo vedi immediatamente non dopo 3 o 4 settimane come per gli SSRI (Antidepressivi).
Se lo psichiatra ha impostato cosi la cura avrà avuto le sue ragioni e ti avrà sicuramente detto che è bene usare lo xanax (in quanto ansiolitico) per periodi molto limitati ((7- 8 settimane) altrimenti dà assuefazione fisica prima e dipendenza psicologica poi!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 02 ottobre 2010, 12:59

Si concordo con bettyboop l'effetto è immediato, ora mi ha consigliato di prendere 0,50 sempre di xanax ogni 4 ore! Speriamo bene
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 08 ottobre 2010, 20:42

Aggiorno rapidamente la situazione.
Ieri sono stata dallo psichiatra dopo la cura di xanax da 0,50 ogni 4 ore. Mi ha chiesto se avevo accusato sonnolenza ma io non ne avevo neanche un po!
Allora ha vuotato il sacco:-) ha detto che se non avevo sonnolenza la terapia non era quella giusta, certo non una sonnolenza tipo mummia ma comunque dovevo avvertire una senso di debolezza o sonnolenza!
Abbiamo cambiato ancora cura e adesso assumo 1mg di xanax ogni 4 ore e lui dice che secondo lui dovrebbe essere il dosaggio adatto a me. In effetti io soffro spesso di emicranea e quando assumo qualsiasi pastiglia (visita neurologica ok) non mi fa mai un granche se non in rari casi! Mi ha fatto un discorso medico sugli enzimi che non ho mai capito ma comunque la sostanza è che ognuno di noi ha una sensibilità ai farmaci e a quanto pare la mia è molto molto alta!
Oggi ho avuto una sensazione nuova non la definirei proprio sonnolenza, mi sentivo come quando ci si alza nel cuore della notte per bere, un po a rilento un po barcollanti:-)
C'è qualcuno che assume xanax da 1mg e mi sa dire qualcosa?
Aggiungo che i sintomi classici dell'ansia sono diminuiti tranne questo stramaledetto respiro corto che si placa ma non passa mai del tutto!
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

jox

Amico Inseparabile

  • "jox" è un uomo

Posts: 1.054

Activity points: 3.463

Data di registrazione: venerdì, 20 agosto 2010

Località: sondrio

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 08 ottobre 2010, 21:24

Ciao a tutti ragazzi!
Torno dopo molto tempo con alcune novità e, ovviamente annessi dubbi e domande!
Allora il 17 Settembre sono stata per la prima volta in assoluto da uno psichiatra. Bella impressione, gentile, mi ha ascoltato per una lunga ora (visto che parlo molto) e al termine di questo primo colloquio mi ha detto che mi dava una terapia a base di Xanax in compresse (mi aiutavo gia prima di andare da lui con lo Xanax in gocce al bisogno ma sono arrivata a un massimo di 12 gocce) che consisteva nell'assumere 0,50 al risveglio, 0,25 dopo pranzo e 0,25 dopo cena con la possibilità comunque di assumere mezza o una pastiglia in piu e in qualsiasi momento qualora dovessi affrontare una situazione a rischio panico o comunque in qualsiasi momento mi sentissi di nuovo agitata.
Mi ha avvertito inoltre che non sono pillole magiche ma sono sintomatici perciò non dovro prenderle a vita ma mi serviranno solo momentaneamente per farmi tornare con i piedi per terrae affrontare la psicoterapia, vera cura dei disturbi d'ansia. Ha anche aggiunto che probabilmente avrei avuto molta sonnolenza e debolezza muscolare che sono i tipici effetti collaterali.
Bene, la prima settimana è filata liscissima, ero molto piu calma fisicamente, mi muovevo meno velocemente e ero di buonumore! Però nessuna sonnolenza! Ero piu attiva di prima! L'unica cosa è stata qualche colpo di vertigine improvvisa, ma considerando che prima della cura erano perenni andava bene!
La seconda settimana ovvero da Giovedi scorso ho ricominciato a zoppicare...si è riaffacciato il respiro corto, e ieri questo non mi ha abbbandonato per tutto il giorno, fortissimo (premetto visita dal cardiologo perfetta) mi opprimeva il petto...stremata dopo cena raddoppio la dose cosi come mi aveva consigliato il dottore e anziche 0,25 assumo 0,50, la situazione migliorera solo dopo un'ora.
La mia domanda era questa, a chi assume questa terapia o simili, è mai capitato di avere crisi anche durante il trattamento? So che sono appena all'inizio e che questa terapia andrà aumentata però dopo un periodo di rinascita stare male mentre si assumono farmaci scoraggia parecchio!!!
Grazie a Tutti :friends:
se stai male quando prendi lo xanax probabilmente il dosaggio è troppo basso ;) io prendo il rivotril e mi calma tantissimo, lo prenderei tutti i giorni se potessi.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.829

Activity points: 26.920

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 08 ottobre 2010, 21:28

Aggiorno rapidamente la situazione.
Ieri sono stata dallo psichiatra dopo la cura di xanax da 0,50 ogni 4 ore. Mi ha chiesto se avevo accusato sonnolenza ma io non ne avevo neanche un po!
Allora ha vuotato il sacco:-) ha detto che se non avevo sonnolenza la terapia non era quella giusta, certo non una sonnolenza tipo mummia ma comunque dovevo avvertire una senso di debolezza o sonnolenza!
Abbiamo cambiato ancora cura e adesso assumo 1mg di xanax ogni 4 ore e lui dice che secondo lui dovrebbe essere il dosaggio adatto a me. In effetti io soffro spesso di emicranea e quando assumo qualsiasi pastiglia (visita neurologica ok) non mi fa mai un granche se non in rari casi! Mi ha fatto un discorso medico sugli enzimi che non ho mai capito ma comunque la sostanza è che ognuno di noi ha una sensibilità ai farmaci e a quanto pare la mia è molto molto alta!
Oggi ho avuto una sensazione nuova non la definirei proprio sonnolenza, mi sentivo come quando ci si alza nel cuore della notte per bere, un po a rilento un po barcollanti:-)
C'è qualcuno che assume xanax da 1mg e mi sa dire qualcosa?
Aggiungo che i sintomi classici dell'ansia sono diminuiti tranne questo stramaledetto respiro corto che si placa ma non passa mai del tutto!


Se assumi questa quantita' di farmaco e il tuo sintomo lo hai ancora, mi dici perche' lo assumi?

Credo che nel tuo caso ci voglia qualcosa che raggiri la mente, non che la addormenti, perche lei e' troppo attaccata al suo sintomo, e lo sente anche se intontita dal tranquillante.

Perche' non provi a prendere una agendina e pensare intensamente al tuo respiro?
Poi mentre ci pensi, scrivi tutti i sintomi che hai, partendo dai piedi per arrivare fino ai capelli.

Lo dovresti fare almeno cinque volte al giorno, per essere sicura di descrivere proprio tutti i sintomi, e che non te ne sfugga nessuno.

Almeno per una settimana. Poi ci racconti.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

9

venerdì, 08 ottobre 2010, 22:00

se stai male quando prendi lo xanax probabilmente il dosaggio è troppo basso io prendo il rivotril e mi calma tantissimo, lo prenderei tutti i giorni se potessi.

Citato da "bebaderci"



se stai male quando prendi lo xanax probabilmente il dosaggio è troppo basso io prendo il rivotril e mi calma tantissimo, lo prenderei tutti i giorni se potessi.


Io non me ne intendo ma 1 compressa da 1 mg ogni 4 ore x un totale di 4 mg non è altino come dosaggio? :wasted:
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 08 ottobre 2010, 22:03

Se assumi questa quantita' di farmaco e il tuo sintomo lo hai ancora, mi dici perche' lo assumi?

Credo che nel tuo caso ci voglia qualcosa che raggiri la mente, non che la addormenti, perche lei e' troppo attaccata al suo sintomo, e lo sente anche se intontita dal tranquillante.

Perche' non provi a prendere una agendina e pensare intensamente al tuo respiro?
Poi mentre ci pensi, scrivi tutti i sintomi che hai, partendo dai piedi per arrivare fino ai capelli.

Lo dovresti fare almeno cinque volte al giorno, per essere sicura di descrivere proprio tutti i sintomi, e che non te ne sfugga nessuno.

Almeno per una settimana. Poi ci racconti.

Aggiorno rapidamente la situazione.
Ieri sono stata dallo psichiatra dopo la cura di xanax da 0,50 ogni 4 ore. Mi ha chiesto se avevo accusato sonnolenza ma io non ne avevo neanche un po!
Allora ha vuotato il sacco:-) ha detto che se non avevo sonnolenza la terapia non era quella giusta, certo non una sonnolenza tipo mummia ma comunque dovevo avvertire una senso di debolezza o sonnolenza!
Abbiamo cambiato ancora cura e adesso assumo 1mg di xanax ogni 4 ore e lui dice che secondo lui dovrebbe essere il dosaggio adatto a me. In effetti io soffro spesso di emicranea e quando assumo qualsiasi pastiglia (visita neurologica ok) non mi fa mai un granche se non in rari casi! Mi ha fatto un discorso medico sugli enzimi che non ho mai capito ma comunque la sostanza è che ognuno di noi ha una sensibilità ai farmaci e a quanto pare la mia è molto molto alta!
Oggi ho avuto una sensazione nuova non la definirei proprio sonnolenza, mi sentivo come quando ci si alza nel cuore della notte per bere, un po a rilento un po barcollanti:-)
C'è qualcuno che assume xanax da 1mg e mi sa dire qualcosa?
Aggiungo che i sintomi classici dell'ansia sono diminuiti tranne questo stramaledetto respiro corto che si placa ma non passa mai del tutto!


Se assumi questa quantita' di farmaco e il tuo sintomo lo hai ancora, mi dici perche' lo assumi?

Credo che nel tuo caso ci voglia qualcosa che raggiri la mente, non che la addormenti, perche lei e' troppo attaccata al suo sintomo, e lo sente anche se intontita dal tranquillante.

Perche' non provi a prendere una agendina e pensare intensamente al tuo respiro?
Poi mentre ci pensi, scrivi tutti i sintomi che hai, partendo dai piedi per arrivare fino ai capelli.

Lo dovresti fare almeno cinque volte al giorno, per essere sicura di descrivere proprio tutti i sintomi, e che non te ne sfugga nessuno.

Almeno per una settimana. Poi ci racconti.


Io, devo dire la verità TUTTI gli altri sintomi sono spariti ma questo non mi abbandona ci penso sempre e di piu forse perche prima la mia attenzione era divisa tra tutti gli altri sintomi, lo controllo e quando mi accorgo di averlo anche se ho preso la compressa da 1 mg vado in tilt! Il mio psichiatra mi ha detto che appena mi rimette con i piedi per terra e quindi troviamo il giusto dosaggio iniziamo con la psicoterapia!
Ma che voi ne sappiate è vero che fa effetto solo se accuso un po di sonnolenza?
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

j4v1er

Giovane Amico

  • "j4v1er" è un uomo

Posts: 238

Activity points: 777

Data di registrazione: sabato, 24 luglio 2010

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 08 ottobre 2010, 23:03

Che io sappia l'ansiolitico funziona quando fa diminuire i sintomi dell'ansia. A me l'ansiolitico, preso molto raramente solo al bisogno, a basse dosi non ha dato mai sonnolenza, però il senso d'angoscia che mi attanagliava lo attenuava un po.
Cmq non riesco a capire perchè fare una cura con l'ansiolitico, andrebbe preso il più breve tempo possibile, invece nel tuo caso sembra che sia una terapia lunga. Di solito si usano gli antidepressivi.
PREGIUDIZIO 1: “Basta la buona volontà per superare ansia e depressione!”
PREGIUDIZIO 2: “Gli psicofarmaci sono dannosi e danno dipendenza!”
PREGIUDIZIO 3: “Lo psichiatra cura i matti!”

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

12

domenica, 10 ottobre 2010, 21:12

Che io sappia l'ansiolitico funziona quando fa diminuire i sintomi dell'ansia. A me l'ansiolitico, preso molto raramente solo al bisogno, a basse dosi non ha dato mai sonnolenza, però il senso d'angoscia che mi attanagliava lo attenuava un po.
Cmq non riesco a capire perchè fare una cura con l'ansiolitico, andrebbe preso il più breve tempo possibile, invece nel tuo caso sembra che sia una terapia lunga. Di solito si usano gli antidepressivi.

Si, lui vorrebbe calmarmi e poi iniziare subito la psicoterapia diminuendo i farmaci gradualmente
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)

bebaderci

Giovane Amico

  • "bebaderci" è una donna
  • "bebaderci" ha iniziato questa discussione

Posts: 152

Activity points: 603

Data di registrazione: venerdì, 18 settembre 2009

Località: Sardegna

  • Invia messaggio privato

13

giovedì, 14 ottobre 2010, 11:44

Altro aggiornamento!! Sono stata dal pneumologo per questo respiro corto che rimaneva anche con 4 MG di Xanax giornalieri. Tutto nella norma, esame toracico,saturazione e spirometria. Mi ha detto che non ho nulla e mi ha spiegato che anche i muscoli della respirazione si irrigidiscono quando siamo in ansia o una cosa simile, parlava in termini medici!
Comunque ora volevo chiedere, vi è mai capitato di avere durante l'assunzione di Xanax delle vertigini strane tipo leggerezza corporea? A me vengono soprattutto se fisso lo sguardo o sono a letto ma a volte anche in piedi!
Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo:
niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa!
Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!

(Alice)