Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 23 novembre 2014, 18:44

Diaro ansioso

Buonasera a tutti,


ho deciso di aprire questo nuovo thread affinchè magari potesse essere utile a tutti.
Un diario, dove ognuno può sfogarsi, un diario ansioso dove raccontare i nostri momenti no.
Ed io oggi avevo bisogno di un posto del genere per sfogarmi.
Mentre scrivo sono in uno stato ansioso, prima ero fuori casa con amici e da stamattina
che ho la solita sensazione di voglia di respirare profondamente etc.. tachicardia alle volte etc.
Ora sono uscito con questi miei amici, un amica sa che soffro di questi attacchi di ansia,panico, ogni dieci minuti mi chiedeva se era tutto ok..
immaginate il mio stato ansioso, aumentava..:) poverina però mi faceva piacere che si interessava.
BEh sta il fatto che mi dicevo, è possibile che invece divertirmi sto stando qui a vedere se i sintomi aumentano o diminuiscono?
Che tristezza....:( questa cosa poi mi faceva avere altri pensieri, del tipo, figuriamoci se eri più lontano da casa.... magari stavi peggio e come facevi?
Cosa poteva dire una eventuale ragazza ...??
Insomma, tutti questi pensieri aumentavano il mio stato ansioso e anche la mia tristezza.
Ora, stasera dovremmo andare a cenare la cosa bella è che io ho proposto ma ora quasi quasi me ne pento, anche se ho fatto in modo che scegliessero un locale vicino casa.
E' come se avessi bisogno di relax, un posto tranquillo, magari chiudermi in camera e stare con gli occhi chiusi sdraiato.
Buh....
va beh, vediamo come andrà stasera e spero che questa sensazione di ansia pure che mi sento mentre scrivo mi calmi.
Di solito la sera sto meglio.
vi saluto e viauguro una buona serata

meraviglianfantasy

Utente Avanzato

  • "meraviglianfantasy" è una donna

Posts: 669

Activity points: 2.126

Data di registrazione: domenica, 07 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 23 novembre 2014, 19:09

Da come scrivi , si capisce che hai voglia di uscire e di stare meglio , quindi non ti preoccupare , che tutto andrà bene , piano piano , anche se magari non ti sembrerà all'inizio .

Raccontaci come è andata , se ti va .

safale

Giovane Amico

  • "safale" è una donna

Posts: 305

Activity points: 989

Data di registrazione: mercoledì, 30 luglio 2014

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 23 novembre 2014, 20:57

Vedrai che piano piano le uscite saranno più "naturali" senza i pensieri di sottofondo che conosciamo con troppo bene. Ci mettono un po a chetarsi, ma lo fanno. A me è rimasta l'ansia serale, quando arriva ora di cena crescono i pensieri negativi e...tac scatta il senso di peso al petto, vertigini, stordimento...vorrei tanto riuscire a spezzare questa catena, come è possibile che uno sta bene tutto il giorno e poi la sera di punto in bianco si riduca ad una larva? Boh!

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 23 novembre 2014, 23:55

beh ciao a tutti.

la serata poi è andata bene, nel senso che via via sono stato sempre meglio ed ora mentre vi scrivo va bene.
Ma so che probabilmente domani mattina ricomincia il tutto.
Io a differenza di safale come dicevo la sera sto meglio di solito almeno.
Buh.. la nostra mente è proprio strana.
A voi come è andata oggi e in genere in questi giorni come va?

Milingo Er Truzzo

Giovane Amico

  • "Milingo Er Truzzo" è un uomo

Posts: 257

Activity points: 812

Data di registrazione: mercoledì, 27 agosto 2014

Località: W U PILU

Lavoro: MAGNO PATATE

  • Invia messaggio privato

5

lunedì, 24 novembre 2014, 00:09

in effetti si sta meglio di sera..per noi...non ho mai capito il perchè,,,la mattina è un momento orribile

safale

Giovane Amico

  • "safale" è una donna

Posts: 305

Activity points: 989

Data di registrazione: mercoledì, 30 luglio 2014

  • Invia messaggio privato

6

lunedì, 24 novembre 2014, 10:12

Io invece la mattina sono un leone, la sera...crollo tutto insieme. Ieri tutto sommato è stata una giornata positiva, sono andata in giro per negozi a cercare il regalo che ha chiesto mio figlio a Babbo natale...e la confusione non mi ha dato fastidio. Sembra che da quelle situazioni mi sono effettivamente svincolata. Poi alla sera...arriva la somatizzazione, e la paura di avere chissà quale malattia...cosa che pensandoci ora mi pare assurda.

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

7

lunedì, 24 novembre 2014, 11:34

safale

ciao

e quindi tu che sintomi hai la sera?
ma tu soffri di ansia da molto tempo?
io quasi da sempre ma diciamo che ho iniziato ufficilamente dal 91.
io mentre scrivo sono di nuovo un po ansioso...:(

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 24 novembre 2014, 11:39

milingo

in effetti si sta meglio di sera..per noi...non ho mai capito il perchè,,,la mattina è un momento orribile
ciao è tropo divertente il tuo avatar...:)
hair agione la mattina è orribile.. magari non tutte le mattine però....quasi

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 24 novembre 2014, 11:41

ciao

ci
Da come scrivi , si capisce che hai voglia di uscire e di stare meglio , quindi non ti preoccupare , che tutto andrà bene , piano piano , anche se magari non ti sembrerà all'inizio .

Raccontaci come è andata , se ti va .
Da come scrivi , si capisce che hai voglia di uscire e di stare meglio , quindi non ti preoccupare , che tutto andrà bene , piano piano , anche se magari non ti sembrerà all'inizio .

Raccontaci come è andata , se ti va .
Ciao,
beh certo io avrei voglia di uscire e stare bene...
solo che il pensiero dell ansia non mi molla.
almeno per il momento.
speriamo tu abbia ragione... ti ringrazio per le tue parole confortanti e incoraggianti e tu come va?

safale

Giovane Amico

  • "safale" è una donna

Posts: 305

Activity points: 989

Data di registrazione: mercoledì, 30 luglio 2014

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 24 novembre 2014, 12:16

ciao

e quindi tu che sintomi hai la sera?
ma tu soffri di ansia da molto tempo?
io quasi da sempre ma diciamo che ho iniziato ufficilamente dal 91.
io mentre scrivo sono di nuovo un po ansioso...:(

Io inizio con la sensazione di peso al petto e ho bisogno di fare respiri profondi....come se mi mancasse l'aria. Poi rigidià muscolare e a volte senso di stortimento/sbandamento. Quando ti senti ansioso cerca di fare qualcosa che ti piace, qualcunque cosa va bene: dipengere, leggere, passeggiare, suonare...

paulhevson

Giovane Amico

Posts: 171

Activity points: 649

Data di registrazione: giovedì, 01 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

11

lunedì, 24 novembre 2014, 12:42

Mi aggiungo a questo diario raccontandovi il mio.

MI sveglio al mattino che sembro star bene ma poi mi viene rigidità muscolare, a volte nausea, stordimento.
Devo recarmi al lavoro...mi siedo alla mia postazione, l'ansia aumenta, la paura di non farcela a passare la giornata. Le mie gambe oscillano sotto la scrivania, mi sento in agitazione continua, vado al bagno 4/5/6 volte.
leggo i post di altri ansiosi sul forum, poi cerco di lavorare e combinare qualcosa. Mi faccio una passeggiata intorno all'ufficio.
Continuo a pensare di non farcela, fisso un incontro con il psicoterapeuta, mi prometto di prendere Xanax nella pausa pranzo (cerco sempre di evitare di prenderlo).
Poi torno a casa, trovo la mia partner e mi sfogo un po dicendole che sono in ansia e che non ce la faccio più. Lei cerca di tirarmi su il morale e dirmi che ce la farò. NON E' COSi SEMPLICE.
Mi calmo suonando la chitarra o facendo una corsetta ed alcuni esercizi di respirazione. Mangio (agitato) ed in fine dormo stremato e stanco!

Ecco...questo è il mio diario...vorrei strapparlo e scrivervi un'altra storia e dirvi quanto bello è svegliarsi al mattino ed essere felice di andare al lavoro (io che fortunatamente ce l'ho), tornare a casa e trovare la propria compagna e dirle che oggi è una bellissima giornata. Purtroppo in questo momento non è così ;(

meraviglianfantasy

Utente Avanzato

  • "meraviglianfantasy" è una donna

Posts: 669

Activity points: 2.126

Data di registrazione: domenica, 07 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

12

lunedì, 24 novembre 2014, 15:08

Per flavio.

Io abbastanza bene..intanto oggi ho fatto solo una piccola uscita x lavoro, sempre con il mio rhodiorelax in tasca, (é un tranquillante naturale, che cerco di usare pochissimo, Xché devo riuscire anche senza, troppo comoda, avere sempre la medicina magica in tasca) e qualche caramella.
Ormai sono abituata. Poi oggi é il mio giorno Libero, dopo andró a fare una corsa, lo sport é tra le prime cose che mi fa stare bene.

Io ho paura delle uscite al ristorante, dove c'é tanta gente, delle file, dei posti troppo chiusi, e un po' dei bar.

Peró ci sono stati vari casi in cui é andata abbastanza bene, é questione di prepararsi psicologicamente, e volerlo.

Stamattina dovevo fare le analisi del sangue, cosa di cui ho paura, non tanto della puntura, ma più dell'attesa. Io vorrei entrare ed essere subito servita...infatti l'ultima volta sono andata quasi in chiusura, c'era una persona forse davanti a me.

...solo che stamattina, ho dormito, ho avuto una settimana massacrante, ero stanca, anche il riposo aiuta molto.

...cmq sento e spero che va meglio, piano piano, non tutto d'un colpo, cosí non possiamo farcela.

BRAVO CHE HAI PRESO L'INIZIATIVA DI USCIRE, ANCH'IO A VOLTE L'HO FACCIO, QUANDO ME LÀ SENTO, CREDO CHE AIUTI LA NOSTRA AUTOSTIMA. SI INIZIA DA PICCOLE COSE.

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

13

lunedì, 24 novembre 2014, 18:23

ciao paul

Mi aggiungo a questo diario raccontandovi il mio.

MI sveglio al mattino che sembro star bene ma poi mi viene rigidità muscolare, a volte nausea, stordimento.
Devo recarmi al lavoro...mi siedo alla mia postazione, l'ansia aumenta, la paura di non farcela a passare la giornata. Le mie gambe oscillano sotto la scrivania, mi sento in agitazione continua, vado al bagno 4/5/6 volte.
leggo i post di altri ansiosi sul forum, poi cerco di lavorare e combinare qualcosa. Mi faccio una passeggiata intorno all'ufficio.
Continuo a pensare di non farcela, fisso un incontro con il psicoterapeuta, mi prometto di prendere Xanax nella pausa pranzo (cerco sempre di evitare di prenderlo).
Poi torno a casa, trovo la mia partner e mi sfogo un po dicendole che sono in ansia e che non ce la faccio più. Lei cerca di tirarmi su il morale e dirmi che ce la farò. NON E' COSi SEMPLICE.
Mi calmo suonando la chitarra o facendo una corsetta ed alcuni esercizi di respirazione. Mangio (agitato) ed in fine dormo stremato e stanco!

Ecco...questo è il mio diario...vorrei strapparlo e scrivervi un'altra storia e dirvi quanto bello è svegliarsi al mattino ed essere felice di andare al lavoro (io che fortunatamente ce l'ho), tornare a casa e trovare la propria compagna e dirle che oggi è una bellissima giornata. Purtroppo in questo momento non è così ;(
Che dire, hai spiegato benissimo la tua situzione.
Mi auguro che piano piano possa andare meglio, ecco vedi tu non ti rendi conto ma sei fortunato, hai un lavoro e anche una compagna che ti aspetta a casa....cerca di non buttare tutto questo che hai a causa dell ansia, te lo dico io che
sono riuscito a buttare tutto ...:(
So che è facile parlare però ecco quando stai poco bene, pensa comunque che hai dei punti di riferimento da cui poter ripartire:)
hai fatto bene a scrivere qui e scrivi quando vuoi.

ciao paul

Flavio10

Utente Attivo

  • "Flavio10" è un uomo
  • "Flavio10" ha iniziato questa discussione

Posts: 89

Activity points: 344

Data di registrazione: martedì, 29 aprile 2014

Località: Italia

Lavoro: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Invia messaggio privato

14

lunedì, 24 novembre 2014, 18:40

Per flavio.

Io abbastanza bene..intanto oggi ho fatto solo una piccola uscita x lavoro, sempre con il mio rhodiorelax in tasca, (é un tranquillante naturale, che cerco di usare pochissimo, Xché devo riuscire anche senza, troppo comoda, avere sempre la medicina magica in tasca) e qualche caramella.
Ormai sono abituata. Poi oggi é il mio giorno Libero, dopo andró a fare una corsa, lo sport é tra le prime cose che mi fa stare bene.

Io ho paura delle uscite al ristorante, dove c'é tanta gente, delle file, dei posti troppo chiusi, e un po' dei bar.

Peró ci sono stati vari casi in cui é andata abbastanza bene, é questione di prepararsi psicologicamente, e volerlo.

Stamattina dovevo fare le analisi del sangue, cosa di cui ho paura, non tanto della puntura, ma più dell'attesa. Io vorrei entrare ed essere subito servita...infatti l'ultima volta sono andata quasi in chiusura, c'era una persona forse davanti a me.

...solo che stamattina, ho dormito, ho avuto una settimana massacrante, ero stanca, anche il riposo aiuta molto.

...cmq sento e spero che va meglio, piano piano, non tutto d'un colpo, cosí non possiamo farcela.

BRAVO CHE HAI PRESO L'INIZIATIVA DI USCIRE, ANCH'IO A VOLTE L'HO FACCIO, QUANDO ME LÀ SENTO, CREDO CHE AIUTI LA NOSTRA AUTOSTIMA. SI INIZIA DA PICCOLE COSE.
grazie per la tua testimoninanza mi ha fatto molto piacere leggere.
Hai ragione la nostra autostima aumenta se usciamo e facciamo quello che invece il panico vorrebbe impedirci di farlo.

paulhevson

Giovane Amico

Posts: 171

Activity points: 649

Data di registrazione: giovedì, 01 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

15

martedì, 25 novembre 2014, 09:56

Forza ragazzi/e...l'unione fa la forza!!!

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite

Tags usati

ansia, disagi, dolore, panico, paura, sfogo