Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


//////////////// 728x90 ////////////////

Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Flavio747

Utente Attivo

  • "Flavio747" ha iniziato questa discussione

Posts: 12

Activity points: 57

Data di registrazione: martedì, 14 febbraio 2012

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 29 febbraio 2012, 15:41

Derealizzazione

Qualcuno è riuscito ad uscire dalla derealizzazione? non provo più sensazioni ed emozioni..sono diventato apatico! ;(
HELP!!! :(

2

giovedì, 01 marzo 2012, 14:57

Ciao Flavio, quando dici "derealizzazione" cosa intendi la vera e propria DEREALIZZAZIONE (sensazione di percepire mondo esterno irreale) o è piu una DEPERSONALIZZAZIONE (sensazione di percepirsi distaccati da se stesso)?
Se parliamo di depersonalizzazione ti posso dire che io ne sono uscito quasi senza accorgermene in un paio di settimane!

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" è un uomo

Posts: 824

Activity points: 2.913

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

3

giovedì, 01 marzo 2012, 15:04

ehi flavio...benvenuto nel mio mondo...anche io soffro di questa brutta cosa...è dovuta all'ansia?hai attacchi di panico?

TitinaCri

Utente Attivo

  • "TitinaCri" è una donna

Posts: 54

Activity points: 197

Data di registrazione: lunedì, 13 settembre 2010

Località: Piemonte

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 01 marzo 2012, 22:38

anche a me è successo nei periodi di crisi più brutti..ogni tanto torna..

Giacomo86

Utente Attivo

  • "Giacomo86" è un uomo

Posts: 29

Activity points: 87

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

Località: Friuli

Lavoro: Tecnico del Suono

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 14 marzo 2012, 12:27

Salve a tutti, sono appena iscritto al forum, da 10 anni soffro di quella che ho saputo da poco essere definita "derealizzazione", insieme ad ansia ed attacchi di panico, da 6 anni sono in terapia. Volevo chiedere a se anche voi accade un o è mai accaduto un cambiamento nella percezione visiva, mi spiego: da una mia prima esperienza mi ha sempre accompagnato una visione dell' esterno come "ovattata", distante e piena di "luci", una specie di scotoma, in particolare se osservo zone di ombra o un cielo di notte, le vedo tutte costellate da puntini luminosi vibranti.
Tutte le visite oculistiche non segnalano alcun danno, il mio psicanalista suggerisce che sia un problema a livello "neurologico".
Grazie

carotene

Utente Attivo

  • "carotene" è stato interdetto da questo forum

Posts: 8

Activity points: 52

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 14 marzo 2012, 15:17

di nquesta spada non ce se ne libera mai.
va e viene come vuole. fa parte dell'ansia.

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" è un uomo

Posts: 824

Activity points: 2.913

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 14 marzo 2012, 15:28

di nquesta spada non ce se ne libera mai.
va e viene come vuole. fa parte dell'ansia.

addirittura non ce se ne libera mai??non ti sembra esagerato?

carotene

Utente Attivo

  • "carotene" è stato interdetto da questo forum

Posts: 8

Activity points: 52

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 14 marzo 2012, 15:33

lo dico pewr me luke.
è una vita che ci convivo a periodi alterni. ma sempre quando sono piu' ansioso del solito.

Flavio747

Utente Attivo

  • "Flavio747" ha iniziato questa discussione

Posts: 12

Activity points: 57

Data di registrazione: martedì, 14 febbraio 2012

  • Invia messaggio privato

9

mercoledì, 14 marzo 2012, 17:19

Ciao ragazzi grazie per le risposte :) volevo dire a giacomo86 che ho il tuo stesso problema alla vista :S quando per esempio guardo il cielo azzurro noto dei puntini che vibrano come dici tu!!! è una cosa molto strana..mi spieghi meglio per favore quando li vedi? :hmm:

Giacomo86

Utente Attivo

  • "Giacomo86" è un uomo

Posts: 29

Activity points: 87

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

Località: Friuli

Lavoro: Tecnico del Suono

  • Invia messaggio privato

10

mercoledì, 14 marzo 2012, 18:13

Ciao Flavio
Anche a me capita col cielo azzurro, diciamo con ogni "superficie" dal colore omogeneo o zona d' ombra.
Mi accorgo però che questa sorta di filtro di puntini è sempre presente, sono piu che altro diverse situazioni di luce o scenari che lo mettono piu o meno in evidenza, e purtoppo vedo sempre cosi.
La luce mi lascia tracce lunghe e in generale è come se avessi dei buchi nello spazio visivo, disolito con scarsa illuminazione devo guardare molto attentamente un ambiente per trovare le cose.
Righe e schemi ripetuti è come se mi mandassero in "palla" la vista.
Anche a livello di prospettive spesso mi sento come le cose venirmi addosso, addirittura mi è capitato dopo corse/camminate sostenute di vedere il paesaggio lontano fluttuare avanti e indietro, nel momento in cui avevo un forte battito cardiaco.
Ho trovato una settimana fa questo articolo che mi ha fatto trasalire poichè ho sempre cercato di definire ai dottori come vedo ma nessuno sembrava capirmi, ma su questa prima testimonianza mi son completamente identificato

http://periodici.repubblica.it/d/?num=781

Tu vedi sempre "a puntini" o solo a fronte di stress o altro?
Perdona il dilungamento ma mi accorgo che è molto difficile spiegarci oggettivamente percezioni soggettive:)

Giacomo86

Utente Attivo

  • "Giacomo86" è un uomo

Posts: 29

Activity points: 87

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

Località: Friuli

Lavoro: Tecnico del Suono

  • Invia messaggio privato

11

mercoledì, 14 marzo 2012, 19:25

Pagina 160-161 del link, mi ero dimenticato di specificare

Flavio747

Utente Attivo

  • "Flavio747" ha iniziato questa discussione

Posts: 12

Activity points: 57

Data di registrazione: martedì, 14 febbraio 2012

  • Invia messaggio privato

12

mercoledì, 14 marzo 2012, 19:38

Ciao giacomo86 :) mi rispecchio in quasi tutto quello che hai scritto!!! allora io oramai da molti anni vedo sempre a puntini, soprattutto di giorno quando c'è molta luce..oppure non riesco a leggere il televideo perchè gli occhi mi vanno in difficoltà e mi confondo. E' assurdo pensavo fossi l'unico a vedere cosi..quando guardo il cielo azzurro (con molta luce) è come se questi puntini si muovessero all'impazzata :S a te pure capita?

Giacomo86

Utente Attivo

  • "Giacomo86" è un uomo

Posts: 29

Activity points: 87

Data di registrazione: mercoledì, 14 marzo 2012

Località: Friuli

Lavoro: Tecnico del Suono

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 14 marzo 2012, 23:36

Si anche a me quando c'è tanta luce e guardo il cielo mi si intensifica,però lo stesso per il buio; diciamo che ad un livello medio di luce sono piu "calmi", se la luce è troppa o troppo poca si fanno molto piu evidenti.
Anche una specie di riduzione a macchie del campo visivo ce l'ho sempre, ad esmpio se scrivo sulla tastiera devo spostare gli occhi per cercare le letterine, oppure se devo contare dei cd impilati devo farlo toccandoli, è come se non riuscissi a vedere l'insieme da lontano ma avessi campo solo per uno, massimo due o tre a volta.
Chiaramente so che questo modo di vedere non è "normale", infatti i primi episodi di vista simile mi sono capitati a 13 anni prima di un emicrania ed è durato un pomeriggio; poi a 16 in un periodo di stress dopo aver fumato uno spinello (peraltro da fumatore meno che occasionale), che mi ha causato una crisi di panico e questa vista annebbiata, che da lì in poi mi sembra non mi abbia mai abbandonato e anzi mi sembra intensificata dai 20 anni dopo un altro periodo di crisi.
Sensazioni di irrealtà e distacco da cose e affetti li ho avuti sin dai 9 anni, diciamo che il fatto di vedere la realtà così mi fa sentire ancora più distaccato

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" è un uomo

Posts: 824

Activity points: 2.913

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

14

giovedì, 15 marzo 2012, 10:33

Si anche a me quando c'è tanta luce e guardo il cielo mi si intensifica,però lo stesso per il buio; diciamo che ad un livello medio di luce sono piu "calmi", se la luce è troppa o troppo poca si fanno molto piu evidenti.
Anche una specie di riduzione a macchie del campo visivo ce l'ho sempre, ad esmpio se scrivo sulla tastiera devo spostare gli occhi per cercare le letterine, oppure se devo contare dei cd impilati devo farlo toccandoli, è come se non riuscissi a vedere l'insieme da lontano ma avessi campo solo per uno, massimo due o tre a volta.
Chiaramente so che questo modo di vedere non è "normale", infatti i primi episodi di vista simile mi sono capitati a 13 anni prima di un emicrania ed è durato un pomeriggio; poi a 16 in un periodo di stress dopo aver fumato uno spinello (peraltro da fumatore meno che occasionale), che mi ha causato una crisi di panico e questa vista annebbiata, che da lì in poi mi sembra non mi abbia mai abbandonato e anzi mi sembra intensificata dai 20 anni dopo un altro periodo di crisi.
Sensazioni di irrealtà e distacco da cose e affetti li ho avuti sin dai 9 anni, diciamo che il fatto di vedere la realtà così mi fa sentire ancora più distaccato

Io so che esiste anche la "derealizzazione visiva",però non avevo mai sentito di vere e proprie alterazioni visive...a me capita solo,soprattutto di sera,di vedere in maniera più offuscata,quasi ovattata,ma non mi è mai capitato di non riuscire a vedere bene..

Demetra79

Utente Attivo

  • "Demetra79" è una donna

Posts: 40

Activity points: 183

Data di registrazione: lunedì, 13 febbraio 2012

Località: Palermo

Lavoro: Musicista

  • Invia messaggio privato

15

giovedì, 15 marzo 2012, 11:35

Sì, ragazzi, esiste la "derealizzazione visiva"! Io l'ho scoperta 5 anni fa, a seguito di una situazione"X" che mi ha fatto andare l'ansia alle stelle! :( Ho passato momenti bruttissimi perché non sapevo di cosa si trattasse ed oltre a vedere i puntini neri di cui parlate, avevo una visione "frammentata"della realtà, non so se riuscite a capire, era come se i miei occhi avessero difficoltà a concentrarsi sulle cose e non riuscivo a guardare un'immagine per intero ma la vedevo per l'appunto "frammentata"! E' una cosa tremenda che ai tempi ho superato con 2 anni di psicoterapia e con lo psichiatra (prendevo un ansiolitico non molto pesante la sera per dormire). Poi ultimamente ho avuto varie batoste (una su tutte é stata quella che mi ha stroncata) e adesso a'ridaglie con i disturbi visivi! Vedo addirittura offuscato, frammentato e in più, le persone che mi circondano le sento lontane anni luce e ogni volta mi chiedo dentro di me ("ma chi sono loro?", "Chi sono io"?) e via dicendo ... ma ormai almeno so di cosa si tratta! :( Per quanto sia difficile bisogna cercare di distrarsi senza dar peso a questi fenomeni passeggeri... E' l'unica soluzione, a parte quella di riuscire a trovare lo "psicolgo dei nostri sogni", quello che riesce a liberarti da tutto senza farmaci!
;(
"I tre quarti delle malattie delle persone intelligenti provengono dalla loro intelligenza..." - Marcel Proust