Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


dama891

Utente Fedele

  • "dama891" started this thread

Posts: 373

Activitypoints: 1,210

Date of registration: Jan 5th 2008

  • Send private message

1

Friday, April 25th 2008, 9:09pm

ciao a tutti ho gia scritto in passato alla fine tutte le mie paure o ansie hanno avuto un nome derealizzazione, ormai mi curo da mesi però non vedo risultati, ho sempre questo distacco dalla realtà, come se questa realtà non possa essere vera, o come se tutto fosse un sogno, o un film, prendo i farmaci ma ancora non ho avuto risultati.
Avevo paura che questo mondo fosse tutto un'allucinazione, penso sempre al fatto che non tornero mai più normale e che non sarò mai come gli altri.
Ho paura di perdere la ragione di poter fare del male a qualcuno perchè non lo ritengo reale, o perchè penso di vivere in un sogno.
Vengo seguito anche da una psicologa, però ancora non vedo risultati, ho paura di essermi allontanato troppo dalla realtà, ho paura di non considerare più nulla reale, sono veramente disperato.
Qualcuno di voi ne ha mai sofferto????

2

Friday, April 25th 2008, 10:40pm

ciao mi dispiace che tu stia così vorrei aiutarti,ma non so come fare............ma voglio raccontarti di aver vissuto una situazione simile alla tua,anche io ho creduto di non far parte di questo mondo,che stessi vivendo un incubo........io mi sono data questa spiegazione non so se sia....come dire attendibile,ma io ho capito che si fa così quando preferiamo allontanarci dalla realtà perchè ci fa troppo male......io non credo che tu non stia avendo risultati ,anche il fatto di essere qui a raccontarti è esserci!!!
un abbraccio

dama891

Utente Fedele

  • "dama891" started this thread

Posts: 373

Activitypoints: 1,210

Date of registration: Jan 5th 2008

  • Send private message

3

Friday, April 25th 2008, 11:06pm

grazie tante vivere ma ormai sono ci da mesi ho paura di fare qualche sciocchezza, sei una persona molto gentile e ti ringrazio per le tue parole!!!!!!!!!

4

Friday, April 25th 2008, 11:22pm

parliamo..io sono qui..!

robi

Utente Avanzato

  • "robi" is male

Posts: 906

Activitypoints: 2,760

Date of registration: Jul 11th 2007

Location: marotta

Occupation: pensionato

  • Send private message

5

Saturday, April 26th 2008, 6:42am

Quoted from "dama891"

..... ho gia scritto in passato alla fine tutte le mie paure o ansie hanno avuto un nome derealizzazione......

Dama,
se non invado troppo la Tua privacy chi Ti ha diagnosticato che tutti i Tuoi sintomi sono riconducibili alla derealizzazione ed in base a quali elementi ?????
Robi

dama891

Utente Fedele

  • "dama891" started this thread

Posts: 373

Activitypoints: 1,210

Date of registration: Jan 5th 2008

  • Send private message

6

Saturday, April 26th 2008, 12:16pm

lo psichiatra mi ha spiegato che si tratta di derealizzazione, è lui che mi ha dato la cura dopo avermi fatto la diagnosi, perchè questa domanda? non ti sembra derealizzazione
I sintomi sono stati la diversa percezione della realtà, e anche la depersonalizzazione
Ti ricordi che ero fissato di essere schizofrenico?

7

Saturday, April 26th 2008, 12:30pm

Ciao Dama,mi dispiace che tu ti senta così,posso solo aiutarti dicendoti di stare tranquillo durante le crisi,di non agitarti e ripeterti sempre che è solo uno stato passeggero provocato dall'ansia...lo so,così a mente lucida sembra facilissimo,ma non lo è,anzi,in quei momenti è l'ultima cosa che ti viene in mente,ma puoi farcela!siamo noi che dobbiamo comandare!

  • "pollicino" is male

Posts: 5,437

Activitypoints: 17,312

Date of registration: Dec 30th 2007

Location: Sixth Saint John

  • Send private message

8

Saturday, April 26th 2008, 3:04pm

Ciao Stefano....amico di 1000 mail ed MP :)

Anche io con l'ansia non ho visto risultati per molto tempo.......
Poi però è anche l'organismo stesso che metabolizza il disagio.
Forse ci vorrà ancora un po', ma non credere che sia passato troppo tempo e che non guarirai mai.
Anzi, come ti ho detto spesso, ogni giorno che passa serve per guarire.
Che poi i risultati tu li possa vedere tutti in un botto in futuro è un'altro paio di maniche.

Non ho una derealizzazione e non l'ho mai avuta.

Adesso ho l'ansia e alla tua etè ebbi come ti dissi una nevrosi, così fu diagnosticata.
Un modo come un'altro per dare una spiegazione a quello che avviene nel reale che non ci piace.
E la nostra psiche che si difende in questo modo.
Ma prima o poi la psiche stessa si arrende all'evidenza, tu razionalizzerai cosa ti sta accadendo e quello che hai se ne andrà via.
Io pure pensavo che non sarei mai guarito....Ma come vedi la nevrosi non c'è più, l'ansia sta scemando.

Accadrà anche con te.
Abbi fiducia, soprattutto più in te stesso che ai farmaci.
Più alla psicologa che all'apparenza sembra non dirti nulla, ma dice molto invece, perchè ti aiuterà a mettere ordine nella tua mente e capire cosa ti ha portato a "difenderti" inquesto modo.

ciao stefano
Un abbraccio
Simone

9

Saturday, April 26th 2008, 4:25pm

ciao cara dama 891...mi associo a quello che ti ha detto con tanta chiarezza pollicino...coraggio!!

robi

Utente Avanzato

  • "robi" is male

Posts: 906

Activitypoints: 2,760

Date of registration: Jul 11th 2007

Location: marotta

Occupation: pensionato

  • Send private message

10

Sunday, April 27th 2008, 6:27am

Quoted from "dama891"

.....Ti ricordi che ero fissato di essere schizofrenico?

E' proprio per quella Tua fissazione rivelatasi credo errata che mi sono permesso l'ulteriore domanda.
Sia la schizofrenia che la derealizzazione vanno ben oltre uno stato ansioso-depressivo anche se acuto, ma come sai non sono un Medico e di conseguenza non mi addentro in discussioni dove sono decisamente incompetente ed impreparato. Queste poche righe sono dovute unicamente alla mia pluriennale ed amara esperienza di lotte quasi continue contro il comune nemico e nei miei momenti topici ero arrivato anch'io alle Tue conclusioni: schizofrenia, depersonalizzazione,derealizzazione e bipolarismo.
Tutte fissazioni che successivamente si sono rivelate prive di fondamento, ma ho avuto la fortuna di trovare chi mi ha diminuito drasticamente gli psicofarmaci e mi ha fatto iniziare la psicoterapia.
Forse non sarà il Tuo caso, ma potrebbe esserTi di aiuto per una riflessione ...non trovi?????
Robi

dama891

Utente Fedele

  • "dama891" started this thread

Posts: 373

Activitypoints: 1,210

Date of registration: Jan 5th 2008

  • Send private message

11

Sunday, April 27th 2008, 9:39am

si vi ringrazio per i saggi consigli, soltanto che mi sembra tanto difficile credere che le cose siano realmente cosi, vorrei fuggire da questa realtà che mi sta facendo male.

12

Sunday, April 27th 2008, 9:59am

Tutti vorremmo fuggire da questa realtà...ma ci dobbiamo convivere...
Fa soffrire,ma se si impara ad accettarla e a sdrammatizzarla possiamo essere almeno più sereni...

  • "pollicino" is male

Posts: 5,437

Activitypoints: 17,312

Date of registration: Dec 30th 2007

Location: Sixth Saint John

  • Send private message

13

Sunday, April 27th 2008, 12:18pm

Quoted from "dama891"

si vi ringrazio per i saggi consigli, soltanto che mi sembra tanto difficile credere che le cose siano realmente cosi, vorrei fuggire da questa realtà che mi sta facendo male.

Una cosa vorrei aggiungere Stefano.
Spesso quando parli con le persone che ti sono amiche, familiari, etc....anche gli psicologi, tendono a vedere più l'aspetto diciamo così....."clinico" del tuo problema.

Senza voler sminuire o accentuare, tutte le sensazioni che hai che ti tormentano sono "un'esagerata" sintomatizzazione di un disagio che potrebbe essere risolto facilmente, o cmq senza drammi particolari.

A volte è il nostro corpo che compica le cose.
Quando lasciamo un problema insoluto per mesi o per anni, lui reagisce in questo modo.

Tu mi parli di derealizzazione, io ti parlai della mia nevrosi, e della mia ansia attuale.
Clinicamente parlando si potrebbe dire che i nostri problemi sono lievi......altrimenti saresti tu (ed io) in ospedale tutti i giorni anzichè a colloqui una volta alla settimana dalla psicologa.

Quello che so, e che capisco quando tu scrivi, è quello che ho passato anche io.
Le percezioni e il disagio sono grandi, pesanti da sopportare. Questo spesso non lo si sottolinea.
Per questo motivo mi sento molto vicino a te in quello che dici, nelle tue paure, nel tuo spiegare il voler "fuggire".

Io di questa sofferenza ci ho scritto un libro dentro di me.
Un libro scritto sulla pelle. Forse oggi sono contento di averlo scritto.

Questo è solo per dirti che ne uscirai, e un giorno ci penserai sopra, anche con qualche risata.

dama891

Utente Fedele

  • "dama891" started this thread

Posts: 373

Activitypoints: 1,210

Date of registration: Jan 5th 2008

  • Send private message

14

Sunday, April 27th 2008, 1:08pm

grazie simo è vero quello che tu mi stai dicendo, ma ti assicuro che è durissima convivere con questi miei pensieri, alzarti la mattina pensando che tutto quello che vedi o che tocchi non esiste, non capendo più il significato di niente, non provo più molte emozioni sembra che tutto mi scivoli addosso, non considero più nulla nella giusta dimensione, mi sembra di vivere in un sogno, anzi in un vero e proprio incubo dal quale non riesco a tirarmi fuori, ho pensato pure che tutto quello che vedevo fosse frutto della mia mente e non la realtà che mi circonda.

  • "pollicino" is male

Posts: 5,437

Activitypoints: 17,312

Date of registration: Dec 30th 2007

Location: Sixth Saint John

  • Send private message

15

Sunday, April 27th 2008, 1:59pm

Quoted from "dama891"

grazie simo è vero quello che tu mi stai dicendo, ma ti assicuro che è durissima convivere con questi miei pensieri, alzarti la mattina pensando che tutto quello che vedi o che tocchi non esiste, non capendo più il significato di niente, non provo più molte emozioni sembra che tutto mi scivoli addosso, non considero più nulla nella giusta dimensione, mi sembra di vivere in un sogno, anzi in un vero e proprio incubo dal quale non riesco a tirarmi fuori, ho pensato pure che tutto quello che vedevo fosse frutto della mia mente e non la realtà che mi circonda.

E' dura, ed è più dura per una ragazzo che per un uomo.
Io ci soffrii tanto a 20 anni. Pensieri brutti, pessimismo all'ennesima potenza.
Poi 3 anni fa l'ansia ingovernabile. Tanto disagio, ma gestito in maniera diversa, più razionalmente.

Quello che posso dirti, è che ci dovrai convivere per un po', però un consiglio protrei dartelo.
Tu leggilo e se ne hai voglia possiamo fare una cosa che forse stai già facendo con la psicologa.

Perchè non raconti quello che è successo prima?
Vivere (Diana) ti ha accennato che queste cose avvengono quando "preferiamo allontanarci dalla realtà".

Ora io penso che se tu hai questa "dereal. trick & track" o come la vogliamo chiamare, è perchè qualcosa non ha funzionato bene prima.

Perchè non racconti di questo? Ma non tanto per noi. Perchè magari non siamo poi così in grado di dirti niente di particolamente utile.
Perchè può servirti come esercizio per affrontare meglio le sedute con la psicologa.
Qui da noi metti ordine e ci lavori su con la mente.
Dallo psicoloco fai lo stesso, ma con le idee magari un po' più ordinate.

Ciao
Simone