Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Giadas

Giovane Amico

  • "Giadas" è una donna
  • "Giadas" ha iniziato questa discussione

Posts: 59

Activity points: 401

Data di registrazione: sabato, 03 luglio 2010

Località: Mentana

Lavoro: Promoter

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 03 luglio 2010, 16:11

derealizzazione

Salve sono una ragazza di Roma ma abito in provincia la mia storia è lunga comunque cominciamo....da circa 3 anni sono in cura ...ma all'inizio no0n soffrivo cosi violentemente di questi attacchi saranno stati troppi farmaci ?Da circa 1 mesetto mi si è riacutizzato un disturbo a me familiare la non consistenza o meglio derelaizzazione è come se mancassero parti di me...ossessivamente le cerco ma tendono a sfuggire quando sono in peina crisi e magari mi trovo per strada devo toccare tutto ..finestrini macchine per la sensazione di avvertirmi .....lo sò è pazzia ..ma io stò veramente in uno stato fobico cavolo....lo stato di non coscienza o meglio di non avvertirmi del tutto mi porta a queste manie che davvero sono diventate troppo grandi ...esiste un farmaco o qualcosa che possa alleviarle ? :sos:

rossanarox

Nuovo Utente

  • "rossanarox" è una donna

Posts: 9

Activity points: 34

Data di registrazione: lunedì, 28 giugno 2010

Località: milano

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 03 luglio 2010, 16:41

ciao Giadas, ma si schiatta dal caldo anche a Roma? Oggi è insostenibile.
Scusa la digrsione metereologica, sono sfortunatamente protica di derealizzazione/depersonalizzazione.
Attualmente non ne soffro, ma ho passanto lunghi periodi in stati simili al tuo.
Ma giusto ieri eri sull'autobus (un caldo torrido, ci saranno stati 45 gradi) inizio ad agitarmi, così appraentemente senza motivo, e dicolpo "mi sale" quella dannatissima sensazione che da una parte mi fa sentire come se tutto fosse un assurdo sogno e dall'altra non mi fa percepire più il corpo. reazione di difesa immediato di scatto mi alzo, facccio alcuni passi, tocco subito una sbarra li vicino per sentire il contatto, e poi inizio a dirmi "Tranquilla, è sempore lei...l'ansia...non succede nulla" e via così in una sorta di mantra...cosa vuoi che ti dica, sto disturbo è un vero incubo.

Per quanto riguarda i farmaci, sinceramente non so, ma è ovvio che trattandosi di un acuto attacco d'ansia (che ti porta ad "uscire" da te) tutti gli ansiolitici a dosaggi corretti funzionaano.
Ciao
Un abbraccio

Giadas

Giovane Amico

  • "Giadas" è una donna
  • "Giadas" ha iniziato questa discussione

Posts: 59

Activity points: 401

Data di registrazione: sabato, 03 luglio 2010

Località: Mentana

Lavoro: Promoter

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 03 luglio 2010, 19:34

Ciao Rossana rox.....allora qualcuno mi capisce ?solo io credevo di esseere talmente originale da credermi pazza :)scherzia apparte ...ho preso di tutto ..dal moditen al risperdal al depakin .....ma quando stò male ...stò male....anche l'attenzione ...gli occhi i miei occhi due buchi neri ...vedo ma non vedo ..testa vuota .....io che ho sempre scritto ...che ho sempre studiato ....e che sono sempre stat un tio alegro mi sento il vuoto negli occhi ...mi capisci ?il mio psichiatra dice che non ho bene edefinita la mia persona ....e forse è vero ...stò troppo tempo da sola "gli altri"non mi capiscono....o forse sono troppo comuni ....un abbraccio ...

Dream

Utente Fedele

  • "Dream" è un uomo

Posts: 445

Activity points: 1.384

Data di registrazione: domenica, 03 agosto 2008

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 03 luglio 2010, 21:34

ciao giadas...benvenuta....visto che nn sei sola? anche io quando mi sono iscritto qui e ho visto quanta gente soffriva della mia stessa ansia mi sono tirato subito su di morale...

eh immagino sia una cosa molto fastidiosa la tua....ma quando hai questi "attacchi" quanto durano?
ma dato che sei in cura la tua dottoressa non ti ha dato dei consigli per cercare di tenere sotto controllo queste situazioni?

p.s. per rispondere alla domanda di rossana....oggi a roma ha fatto caldissimo!!!!!

ciao :)
Hope to change...

Giadas

Giovane Amico

  • "Giadas" è una donna
  • "Giadas" ha iniziato questa discussione

Posts: 59

Activity points: 401

Data di registrazione: sabato, 03 luglio 2010

Località: Mentana

Lavoro: Promoter

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 03 luglio 2010, 21:46

Sonoa ttacchi di nervosisimo e frustrazione ....che sfocio con questi rurituali ....sono una ragazza che ha sempre approfondito ....ha sempre studiato...sè stessa e gli altri ....secondo me sono quei maledetti farmaci che mi danno che mi fanno sentire cosi.....devo abolirli ed essere piu vavere maggior consapevolezza...non mi sono mai lasciata andare e ho sempre tenuto sotto controllo la mia psiche ...stasera ho bevuto un pò a tavolo malissimo con le medicine non si beve ...mi gira a testa...ma la lucidita ...di capire ancora c'è..vorrei piu forza....in Giada

Dream

Utente Fedele

  • "Dream" è un uomo

Posts: 445

Activity points: 1.384

Data di registrazione: domenica, 03 agosto 2008

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 03 luglio 2010, 21:56

se pensi che sono le medicine allora parlane con uno specializzato e magari potrai capire meglio cosa questi farmaci ti comportano...

la forza nn è facile ottenerla....bisogna essere caparbi senza mai mollare....
coraggio :)
Hope to change...

Pulmino73

Bischero virtuale

  • "Pulmino73" è un uomo

Posts: 315

Activity points: 1.057

Data di registrazione: venerdì, 31 luglio 2009

Località: Spazio

Lavoro: Imprenditore

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 04 luglio 2010, 11:10

Farmaci, ansia e sintomatologia

Cara Giadas ti ho risposto appena adesso sull´altro post, riguardante la mattina. Adesso leggo le altre sintomatologie. Da quello che leggo sono sintomi piuttosto comuni, fastidiosi, ma risolvibili o quantomeno puoi provare a controllarli.

Anzitutto cerca di far "fluire" queste sensazioni che sono dovute, per come le descrivi, all´ansia. Quando scrivo "fluire" significa che la prima risposta che puoi dare a queste sensazioni, nei momenti di maggior crisi, e' quella accettarla, sapendo di cosa si tratta.

Soluzioni?

Per quello che ho letto e provato, puoi cercare anzitutto di tecniche di respirazione. Prova a farlo profondamente 3 secondi con il naso, 3 secondi tieni il respiro, 3 secondi fai espirare dalla bocca. Questo esercizio di permette di ossigenare i polmoni, allentare la costrizione muscolare e generare un progressivo benessere. Puoi fare questo esercizio per due volte al giorno per 15 minuti. Poi progressivamente passa a 6 secondi e 9 secondi, nel giro di due tre settimane, quando i polmoni prendono elasticita'.

Ricordati, esercizi o meno, che tutte queste sensazioni iniziano e se ne vanno in base alla tua disponibilita' di "far fluire" l´ansia attraverso il corpo e la mente.

Anche io mi trovo impegnato a convivere con l´ansia, la paura della paura. Ci vuole tempo ed esercizio e soprattutto forza di maturita' ed autoaccettazione. Siamo fatti cosi'!

Un abbraccio sereno e buon lavoro.

LindaD

Giovane Amico

Posts: 103

Activity points: 477

Data di registrazione: martedì, 15 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 05 luglio 2010, 09:56

ciao cara Giadas...stai tranquilla perchè io ho esattamente i tuoi STESSI sintomi..
purtroppo da ben 6 anni...c'è stato un periodo in cui stavo bene ma ora è ritornata..
quello che abbiamo è chiamata depersonalizzazione, perchè ci sentiamo "estranee" a noi stesse...
non so da cosa dipenda, ma so che è una delle manifestazioni di questa maledetta ansia che ci affligge..
se ti va possiamo parlarne un po'...sia mai che ci aiuta....un abbraccio!!
Linda

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 05 luglio 2010, 21:22

Cara giadas sono sintomi tipici di ansia e panico, non di altro.
Chi ti ha prescritto il risperdal lo ha fatto poichè essendo un antipsicotico atipico lo riteneva corretto per un disturbo dissociativo? Non è un po' pesante? Per quanto l'hai preso? baci
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

  • "Uncharted78" è un uomo

Posts: 533

Activity points: 1.767

Data di registrazione: lunedì, 03 novembre 2008

Località: Roma

Lavoro: sistemista informatico-videoeditor

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 05 luglio 2010, 21:48

Ricordo 8 anni fa quando ho sofferto di panico ebbi un attacco di questa derealizzazione!
Fu terribbile! Sembrava di vivere in un contesto onirico con la sensazione di non poterne + uscire!
Anche quelli erano sintomi dovuti all'ansia e al panico..ma poi andarono via...
Mi osservai dentro e mi dissi...ma se non ne avessi paura...se non alimentassi le mie sensazioni con altro timore?
Pian piano tutto si sitemo e da allora tutto va a merevaiglia! Ora cerco solo di guardare indietro a 8 anni fa per l'appunto e osservare la mia vita attuale!
Per quanto sia dannatamente difficile inizialmente si può tornare quelli che si era...+ che lottare dobbiamo iniziare a farci amiche quelle sensazioni e cercare di non spaventarci +!
Solo così si riprende possesso della vita..e di quello che può dare!
NON TI CURAR DI LORO...MA GUARDA E PASSA...

maximo

Utente Attivo

  • "maximo" è un uomo

Posts: 120

Activity points: 388

Data di registrazione: lunedì, 28 giugno 2010

Lavoro: Bagnino

  • Invia messaggio privato

11

martedì, 06 luglio 2010, 23:29

La derealizzazione è molto frustante.. ritrovarsi in un mondo completamente diverso o avere la percezione di irrealtà è terribile.. Ma sapete perchè succede? Succede nel momento che abbiamo accumulato una quantità elevatissima di ansia e panico.. nel nostro cervello si accumula una quantità molto elevata di sostanze chimiche che ci creano appunto ansia e panico.. e quasto disturba il normale funzionamento del nostro cervello, Queste sostanze provocano una risposta ritardata della trasmissione delle informazioni attraverso i neurotrasmettitori al corpo!!!! Questo ritardo tra pensiero e realtà crea l'irrealtà... Spesso questi effetti si verificano anche se si fa uso di marijuana ma ovviamente non spaventano perchè si sa il motivo... Dobbiamo stare tranquilli però perchè tutto questo non crea nessun danno al cervello.. Pensate che fortuna non abbiamo bisogno neanche di farci le canne :roftl: ...
Inutile dire come sempre per farlo passare bisogna accettarlo.. prima lo accettiamo e prima passa.. La cosa migliore è sedersi e rilassarsi respirando con calma e dicendo a noi stessi che è solo una sensazione.. presto passerà.... più pensiamo a questa cosa e più controlliamo il nostro corpo cercando di vedere se sta bene e più problemi avremo!!!!

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

12

mercoledì, 07 luglio 2010, 00:09

A me non facevano paura le sensazioni in sè, mi faceva paura il dubbio se tutto fosse reale o no.. xche se avevo il dubbio di stare sognando, allora che senso aveva quello che facevo in quel momento? potevo far tutto e il contrario di tutto che era la stessa cosa!! non so se mi spiego...a voi capitava cosi?
all'inizio il mio senso di irrealtà era fortissimo, devastante e continuo. Mi faceva proprio far fatica a distinguere realtà dal sogno. Mi sentivo pazza. E' stata la sensazione + brutta che abbia mai provato, + delle fissazioni ipocondriaca, degli attacchi di panico, di altre cose che ho passato.
Ora, al momento sto bene..ma se ci ripenso ho i brividi!
La TBS mi ha aiutato davvero tanto a "spegnere" quei dubbi ossessivi sul fatto del sogno e della realtà. Ci sono risposte che non avremo mai con assoluta certezza. Se stiamo bene è solo xche non ci interroghiamo sul dormire o essere svegli quando stiamo bene: lo diamo x scontato e x assodato e basta!!
Ed è cosi x tutto.. l'ansia è una gran bastarda, i dubbi ossessivi pure. Ma noi siamo + forti! basta solo trovare l'aiuto giusto..
kiss
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

sofiaxx

Nuovo Utente

Posts: 5

Activity points: 22

Data di registrazione: venerdì, 09 luglio 2010

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 09 luglio 2010, 20:35

Quando mi capita di provare questa sensazione, soprattutto davanti ad altre persone, la mia paura principale è quella di svenire!A voi è mai successo?

Iron Man

Zio Fester

  • "Iron Man" è un uomo

Posts: 312

Activity points: 985

Data di registrazione: mercoledì, 16 giugno 2010

Località: genova

Lavoro: magazziniere e commesso in una libreria

  • Invia messaggio privato

14

sabato, 10 luglio 2010, 10:37

sofiaxxx di svenire no, a me capita di parlare con qualcuno ed all'improvviso mi sento parlare come fossi uno spettatore, come se non fossi io quello che sta parlando, mi guardo le mani ed è come se non fossero le mie, così cerco una scusa per troncare il discorso (che non sto facendo io, che sensazione assurda!) e mi trovo un posticino tranquillo e isolato per riprendere il controllo.

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

15

sabato, 10 luglio 2010, 20:02

sofiaxxx di svenire no, a me capita di parlare con qualcuno ed all'improvviso mi sento parlare come fossi uno spettatore, come se non fossi io quello che sta parlando, mi guardo le mani ed è come se non fossero le mie, così cerco una scusa per troncare il discorso (che non sto facendo io, che sensazione assurda!) e mi trovo un posticino tranquillo e isolato per riprendere il controllo.

Anche a me è capitato di vedere le mani come se non fossero mie o sentirmi parlare da fuori :) ma quello nn mi ha mai fatto paura + di tanto! A me faceva paura il fatto di non essere sicura al 100% se cio' che stavo vivendo fosse realtà o sogno!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]