Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activity points: 90

Data di registrazione: sabato, 26 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

61

martedì, 29 marzo 2011, 11:48

No ragazzi.. io ricordo come vivevo prima... mi preoccupavo sempre per tutto e tutti... e ora? sembra che i problemi mi scivolino addosso.... non è una cosa del tutto negativa perchè probabilmente prima ero troppo sensibile anche a problemi non miei, ma la cosa brutta è che ora tutti i sentimenti che provo (sia belli che brutti) mi sembrano limitati... provo un 20% delle emozioni che provavo prima... non mi arrabbio più con nessuno come se non mi aspettassi nulla dagli altri, mentre le cose belle mi rendono felice ma non troppo...
Forse sono davvero solo cresciuta ma la spensieratezza di prima la ricordo e mi manca!! :(

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

62

mercoledì, 30 marzo 2011, 19:41

Voi quindi provate meno emozioni e vi sentite + distaccati? Ecco, io x es questa cosa non l'ho mai avuta.
Avevo come un velo davanti agli occhi, come se vedessi il mondo "filtrato" attraverso una velina:..ma le emozioni le ho sempre provate.
Io avevo le domande esistenziali tipo sul sogno e sulla realtà, o sulla morte e sulla vita (sarò viva o morta? come fare a capirlo? Sarò sveglia o addormentata?..) e poi quando a volte guardavo i miei genitori o il mio ragazzo pensavo "ma sono davvero loro??"... cose cosi insomma.
Se ne esce, a volte ripensarci fa male ancora anche a me e basta fissarsi x ricaderci, xche sono ancora fresca dell'esperienza ed è stata molto traumatica x me (come x tutti voi).
E' una fase di crescita e di transizione, una fase in cui riflettere e fare i conti con noi stessi.
Dobbiamoe ssere forti!!!!!!!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" è un uomo

Posts: 824

Activity points: 2.913

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

63

mercoledì, 30 marzo 2011, 20:50

anche io ho il vostro stesso problema da quasi 6 mesi....e anche io a volte ho paura di non riuscire piu a recuperare il vecchio contatto con la realtà....è la mia paura più grande:(:(

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" ha iniziato questa discussione

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

64

giovedì, 31 marzo 2011, 09:56

Buongiorno ragazzi. A me capitava inizialmente di essere apatica e di non provare emozioni, come se avessi perso interesse per tutto. Ma era anch'essa una reazione ansiogena, infatti riflettendoci ho capito che per carattere sono una che quando è in ansia per qualcosa, si comporta come se non lo fosse minimante.. cioè io prima capivo di essere ansiosa proprio quando non sentivo nulla verso una situazione che invece sapevo che avrebbe dovuto suscirtarmi qualcosa! Effettivamente la dere non poteva che essere la massima forma di questo atteggiamento della mia psiche. Cmq la fase di apatia è durata un mese, quando ho iniziato a reagire e quindi ho ripreso a vivere facendo le cose di sempre, qualcosa si è sbloccato e le emozioni e i pensieri positivi hanno iniziato a riaffollare la mia mente. Adesso provo emozioni, anche se ho come una sensazione di angoscia che mi porto dietro e che sono sicura essere alla base della dere. La dere è iniziata proprio una mattina, dopo la fine dell'insonnia, quando mi sono svegliata con una sensazione di angoscia tremenda.. Secondo me è la paura del trauma che ci portiamo dietro e che tendiamo a proiettare nella realtà finendo per negarla, pur di difenderci ( ovviamente tutto incosciamente ). A voi capita di sentire questa sensazione?

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

65

giovedì, 31 marzo 2011, 15:02

Difficile risponderti su questo... sono sensazioni difficili da descrivere.
Nel mio caso io emozioni le ho sempre provate, quindi non saprei dirti. Quello che io avevo era proprio un senso di straniamento, come essere in un film o in un sogno. vedevo le cose come attraverso un velo!! Come se fossero appannate!
E oltre a questo, che è passato in un paio di mesi, mi è venuto il dubbio (ossessivo) di come fare a capire veramente se si è svegli o no. Prima il dubbio era costante e angosciante, ora torna solo 3 o 4 gg al mese, o quando sono molto sotto stress o vicino al ciclo (sbalzi ormonali presumo). Del resto sto bene e mi sembra solo 1 brutto ricordo :)
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

luke

Alla ricerca di me stesso..

  • "luke" è un uomo

Posts: 824

Activity points: 2.913

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

66

giovedì, 31 marzo 2011, 20:06

Buongiorno ragazzi. A me capitava inizialmente di essere apatica e di non provare emozioni, come se avessi perso interesse per tutto. Ma era anch'essa una reazione ansiogena, infatti riflettendoci ho capito che per carattere sono una che quando è in ansia per qualcosa, si comporta come se non lo fosse minimante.. cioè io prima capivo di essere ansiosa proprio quando non sentivo nulla verso una situazione che invece sapevo che avrebbe dovuto suscirtarmi qualcosa! Effettivamente la dere non poteva che essere la massima forma di questo atteggiamento della mia psiche. Cmq la fase di apatia è durata un mese, quando ho iniziato a reagire e quindi ho ripreso a vivere facendo le cose di sempre, qualcosa si è sbloccato e le emozioni e i pensieri positivi hanno iniziato a riaffollare la mia mente. Adesso provo emozioni, anche se ho come una sensazione di angoscia che mi porto dietro e che sono sicura essere alla base della dere. La dere è iniziata proprio una mattina, dopo la fine dell'insonnia, quando mi sono svegliata con una sensazione di angoscia tremenda.. Secondo me è la paura del trauma che ci portiamo dietro e che tendiamo a proiettare nella realtà finendo per negarla, pur di difenderci ( ovviamente tutto incosciamente ). A voi capita di sentire questa sensazione?

ti capisco hope....anche io ho una morsa allo stomaco e un senso di angoscia che mi prende spesso la sera...ma non capita sempre...capita quando sono stanco o stressato e naturalmente quando penso alla situazione...ma si va avanti come sempre :)

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" ha iniziato questa discussione

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

67

sabato, 02 aprile 2011, 15:33

ma chi è guarito quanto tempo c'ha messo a "dimenticare" il senso di irrealtà? o meglio la paura delle proprie domande sulla realtà? anche se in questi ultimissimi giorni non mi sono fatta troppi pensieri e mi sembra tutto quasi normale, è come se mi portassi dietro sempre la paura dell'incertezza..

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

68

sabato, 02 aprile 2011, 17:08

Ci possono volere MESI. DImenticarsi non è il termine corretto, te ne ricorderai sempre ma il ricordo, gradualmente, non farà + male, non darà + quell'angoscia di prima.
Ci vuole tempo x tutto questo, parecchio anche.
Abbi pazienza, ce la farai!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" ha iniziato questa discussione

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

69

domenica, 03 aprile 2011, 21:41

hai ragione betty, è che ho troppa fretta di guarire =( devo imparare ad avere pazienza come l'ho avuta per 3 mesi.. Cmq domani ho il primo esame dopo diversi mesi, mi sento decisamente agitata, spero che l'ansia stanotte e domani non mi faccia brutti scherzi. In genere ho sempre gestito bene gli esami, ma dopo quello che ho passato di recente mi sembra di non sapere più nulla. Non mi sento preparatissima inoltre e questo non aiuta, ma cmq ci provo lo stesso, se fugissi mi sentirei peggio quindi o la va o la spacca. Vi farò sapere, incrociate le dita per me >.<

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activity points: 90

Data di registrazione: sabato, 26 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

70

lunedì, 04 aprile 2011, 19:13

Hope... com'è andata? in ogni caso spero che tu stia bene.. :)

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" ha iniziato questa discussione

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

71

lunedì, 04 aprile 2011, 19:30

ciao velr, tutto bene alla fine. Stanotte ho dormito 3 ore scarse e temevo che oggi l'ansia mi avrebbe fatto scherzi, invece è filato tutto liscio. Mi sentivo "tranquilla" come tutti gli esami già dati in passato. Mi ha fatto bene rivedere l'uni, era come se non fosse mai successo niente in questi 3 mesi maledetti. Per il resto non so ancora definire come mi sento.. faccio le cose di sempre, sorrido anche, mi rilasso però è come se mi portassi dietro sempre una qualche paura che mi possa accadere qualcosa da un momento all'altro che mi proietta su timori derealizzanti. E' strano perchè anche se non mi faccio le domande ossessive, mi porto dietro la paura di essermele fatte.. =( Uffi spero finisca presto, non riesco ad avere più tanta pazienza. A te come procede velr? e a voi altri ragazzi?

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activity points: 90

Data di registrazione: sabato, 26 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

72

lunedì, 04 aprile 2011, 23:17

Uguale... le stesse sensazioni e le stesse paure.. ma come ti ho detto anche io sto meglio... diciamo che le domande nn sono ossessive ma ogni tanto si ripresentano.. ormai le so gestire... la paura andrà via piano piano..

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" ha iniziato questa discussione

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

73

martedì, 05 aprile 2011, 13:53

ma secondo te è giusto continuare a fare la vita di sempre e aspettare che passi da sola o c'è qualcos'altro che potremmo/dovremmo fare per cambiare le cose? davvero più che vivere, pensare positivo e gestire la cosa, non riesco a capire cos'altro potrei fare per guarire..

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activity points: 90

Data di registrazione: sabato, 26 febbraio 2011

  • Invia messaggio privato

74

martedì, 05 aprile 2011, 14:10

il problema è che se c'è qualcos altro da fare io non lo conosco altrimenti lo farei... questo forse può dircelo chi è guarito completamente..

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

75

martedì, 05 aprile 2011, 21:59

Che esame era, Hope? :)
Vedi che è andato bene? Continua cosi :) è giusto fare le cose "di sempre" che ti fanno stare bene e cambiare le cose "di sempre" che ti rendono ansiosa, e infelice...nei limiti del possibile!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite