Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" started this thread

Posts: 121

Activitypoints: 384

Date of registration: Jan 28th 2011

  • Send private message

1

Thursday, February 17th 2011, 1:45pm

derealizzazione.. quando avete capito di esserne venuti fuori?

Ho letto che ad alcuni la derealizzazione è stata temporanea per alcuni mesi e poi è passata.. vorrei sapere come avete capito che era finita? a me capita una cosa strana.. ne soffro/soffrivo da un paio di mesi, probabilmente a causa del trauma per uno svenimento avuto a dicembre, a seguito di un malore e una reazione di panico mai avuta prima. Da alcuni giorni mi pongo molto di rado le solite domande sulla realtà/irrealtà, tipiche della "sindrome" e mi sento un pò più dentro le cose e il disagio è leggermente diminuito.. Tuttavia continuo a non stare bene, ho sempre un pò di confusione mentale e ansia addosso che somatizzo. Secondo voi la derealizzazione sta andando via? non riesco a capire se sto vivendo un miglioramento oppure no..

Ylem

Utente Attivo

  • "Ylem" is female

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Jan 29th 2011

  • Send private message

2

Thursday, February 17th 2011, 5:41pm

La derealizzazione va via da sola piano piano molto lentamente...e come se facesse un passettino alla volta..

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" started this thread

Posts: 121

Activitypoints: 384

Date of registration: Jan 28th 2011

  • Send private message

3

Thursday, February 17th 2011, 7:59pm

ylem tu sei riuscita ad uscirne? quando hai capito che eri giunta alla fine di questo strano incubo? io mi sento strana.. non sto bene però allo stesso tempo non mi chiedo più se quello che sto vivendo è reale o no.. è come se mi sentissi più sveglia e lucida ma apatica e un pò estraniata.

Ylem

Utente Attivo

  • "Ylem" is female

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Jan 29th 2011

  • Send private message

4

Friday, February 18th 2011, 3:27pm

è normale ma poi passa da sola..venne proprio un periodo che mi sentivo stranissima....come se avessi una patina davanti agli occhi e vedessi gli altri con una certa distanza..ora sto meglio..ma me lo fa quando accumulo molto stress

Ing

utente take it easy

  • "Ing" is male

Posts: 1,154

Activitypoints: 3,553

Date of registration: Dec 6th 2010

  • Send private message

5

Saturday, February 19th 2011, 1:46pm

Spesso, la derealizzazione, è dovuta anche ad una cattiva qualità del sonno. Lo dico perchè a me è venuta e il cattivo sonno non la aiutava di certo. Il sonno peggiora con lo stress e peggiora la sensazione di irrealtà.
Tutto sembra impossibile fino a quando non arriva un folle e dimostra che si può fare ;)

Sono tutti bravi quando si sta bene...ma, quando si sta male, solo i migliori superano il momento!!!

braxa

Utente Attivo

  • "braxa" is female

Posts: 28

Activitypoints: 91

Date of registration: May 4th 2010

Location: Trento

Occupation: libera professionista

  • Send private message

6

Saturday, February 19th 2011, 7:05pm

Ciao Hope, io ho vissuto nella derealizzazione per MESI... ero disperata, guardavo mia madre e dicevo dentro di me:"mamma, ma sei davvero tu??" Tutto mi sembrava diverso, strano, irreale e cosa facevo??? mi SPAVENTAVO tantissimo... avevo una paura terribile di essere in un sogno o in uno stato di dormiveglia. Vedevo le cose con un certo distacco, come se fossero dietro ad un vetro o in un film nel quale ti immedesimi. Non mi sembrava di vivere...

Ora piano piano piano ne sono uscita e sai cosa ho fatto? ho imparato a "giocare" con questo mio lato. Ho notato che quando c'è una situazione che nn vivo bene (problemi sul lavoro, ligiti con fidanzato, fratello ecc, malattie di amici...) reagisco "distaccandomi". E' come se dicessi a me stessa...beh, ci penserò dopo, ho bisogno di un attimo per decantare, guardiamo la cosa da un'altra prospettiva.
Da questa riflessione sono passata a pensare che mentre non stavo bene, avevo gli attacchi di panico, stati d'ansia, non riuscivo a mangiare (guarda che io sono stata male e credevo che nn sarei mai venuta fuori) avevo reagito distaccandomi da me.. da me e dai problemi- Guardare il litigio da un'altra prospettiva è un'arte, guardare te stessa da un'altra prospettiva è malattia??? fa paura ma dopotutto lo sai che nn è vero quello che provi.

Non so se sono riuscita a spiegarmi e non so nemmeno se qs mio pensiero può essere condiviso, e nn so se ti può essere d'aiuto perchè io ho imparato che ognuno deve fare il SUO percorso e non può passare per delle scorciatoie. sappi cmq che ti capisco e che prima o poi passerà. devi imparare a non avere paura di questo stato, lasciati andare e pensa "sia quel che sia... è un sogno? bene, vivrò nel sogno...". un abbraccio

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" is female

Posts: 1,483

Activitypoints: 4,617

Date of registration: Jul 30th 2009

Occupation: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Send private message

7

Saturday, February 19th 2011, 8:30pm

Ciao Hope anche io ho vissuto mesi da INCUBO per la derealizzazione e stati d'ansia e panico in cui davvero a volte c'era il pensiero che se l'avessi fatta finita forse sarebbe finito l'incubo... e, come diceva Braxa, anche io credevo che non ne sarei mai venuta fuori. Sono stata giorni a chiedermi se tutto quello che stavo vivendo fosse reale, era diventata una ossessone!!! Non so se è cosi anche x te?
Cmq posso dirti che se ne esce piano piano. All'inizio ce l'avevo costantemente e ci pensavo sempre, poi ho iniziato a pensarci leggermente di meno, poi un po' meno e cosi via. Coi mesi e le cure (Sono stata dallo psichiatra e sono in psicoterapia) è andata sempre meglio e ora sto bene.
Io pensavo cose tipo "Oddio e se stessi dormendo/sognando e tt cio' che vivo fosse irreale? Chi mi garantisce che non è cosi?"...queste sono tipiche domande ossessive che ti pongono il dubbio su tutto. Le ossessioni "filosofiche" sono x eccellenza ossessioni che non si possono verificare. La chiave giusta x affrontare il problema è non rispondere alle domande di quel tipo. All'inizio, quando le hai in maniera invasiva è quasi impossibile e si cade nel panico + totale. Io ricordo che avevo quasi i brividi allo stomaco da quanto mi assaliva il panico... non so voi!! Ma poi con le cure tutto è andato meglio e ora va bene.

Tu hope ti curi? Tu braxa? BAci!!

p.s. ci ho messo quasi un anno a uscirne
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" started this thread

Posts: 121

Activitypoints: 384

Date of registration: Jan 28th 2011

  • Send private message

8

Saturday, February 19th 2011, 9:25pm

Grazie di cuore a tutte per i vostri contributi. All'inizio anch'io mi ponevo costantemente le vostre stesse domande sulla realtà ( è incredibile quando identici siano i sintomi dell'ansia, nonostante le miriadi di persone diverse che ne soffrono ), però non sono mai sfociata in un attacco di panico, più che altro ansia generalizzata e paura di essere pazza. A poco a poco questi pensieri hanno iniziato a svanire e adesso li faccio davvero moolto di rado. Credo di esserne quasi uscita, anche se continuo a vivere disagio per via dell'ansia generalizzata e non ho una percezione della realtà perfettamente normale. Sto facendo "autoterapia" ( rimedi omeopatici, distrazioni, lavoro, amici ) e sto vedendo come va.. dei miglioramenti ci sono stati grazie al cielo ma purtroppo l'ansia è una brutta bestia e ti tortura con i soliti pensieri spaventosi ( non derealizzanti in questo caso, ma somatizzanti.. paura di stare male ecc ). Sono in questo tunnel da due mesi, sto aspettando di vedere come si evolve la situazione, se non dovessi farcela contatterò uno psicologo. Non ero mai stata una persona ansiosa.. mai.. per me è stato davvero un fulmine a ciel sereno. Sono sempre stata una persona "forte" ed equilibrata e adesso quasi non mi riconosco più.. :S

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" is female

Posts: 1,483

Activitypoints: 4,617

Date of registration: Jul 30th 2009

Occupation: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Send private message

9

Monday, February 21st 2011, 8:57pm

Cara Hope, non colpevolizzarti, probabilmente stai attraversando un periodo delicato. Il fatto che tu voglia star bene e valutare l'idea di curarti è ammirevole: molti ci mettonoa nni a capirlo e perdono tempo...
Brava!!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activitypoints: 90

Date of registration: Feb 26th 2011

  • Send private message

10

Saturday, February 26th 2011, 4:28pm

Ciao Hope... a me è successa la stessa identica cosa e a quanto pare siamo nella stessa situazione anche oggi... dopo attacchi di panico e stati d'ansia è iniziata la mia derealizzazione, mi sentivo strana, come in un film... ne ho parlato con i miei e ho iniziato a frequentare una psicologa che mi sta aiutando molto... ho capito che il mio problema derivava da uno svenimento avuto 6 mesi prima dei primi attacchi... svenni per qualche minuto dopo aver fumato. La dottoressa dice che lo svenimento spesso resta dentro di noi e ci porta una forte paura di morire quindi il nostro cervello si difende dalla paura derealizzando.. fattostà che da quando ho parlato con lei di questa cosa (non sono riuscita subito a raccontarglielo visto che ero un pò diffidente) sto meglio, non so se sto guarendo (spero tanto di si!!!) ma sicuramente mi sento piu integrata con i mondo, sono piu felice e sto iniziando a tornare alla mia vita normale. Secondo la dottoressa sta passando (spero che sia cosi anche per te) ma dice che ci vuole tempo.. piano piano ne usciremo del tutto, lo so perchè ho tanta voglia di tornare sorridente e felice come prima :)
Credo che essere positivi aiuta molto (anche se so quanto è difficile in questa situazione) ma vedrai, sta passando!! :) :) :) :)

dante2184

Giovane Amico

Posts: 120

Activitypoints: 430

Date of registration: Jan 30th 2011

  • Send private message

11

Saturday, February 26th 2011, 4:42pm

Ciao Hope... a me è successa la stessa identica cosa e a quanto pare siamo nella stessa situazione anche oggi... dopo attacchi di panico e stati d'ansia è iniziata la mia derealizzazione, mi sentivo strana, come in un film... ne ho parlato con i miei e ho iniziato a frequentare una psicologa che mi sta aiutando molto... ho capito che il mio problema derivava da uno svenimento avuto 6 mesi prima dei primi attacchi... svenni per qualche minuto dopo aver fumato. La dottoressa dice che lo svenimento spesso resta dentro di noi e ci porta una forte paura di morire quindi il nostro cervello si difende dalla paura derealizzando.. fattostà che da quando ho parlato con lei di questa cosa (non sono riuscita subito a raccontarglielo visto che ero un pò diffidente) sto meglio, non so se sto guarendo (spero tanto di si!!!) ma sicuramente mi sento piu integrata con i mondo, sono piu felice e sto iniziando a tornare alla mia vita normale. Secondo la dottoressa sta passando (spero che sia cosi anche per te) ma dice che ci vuole tempo.. piano piano ne usciremo del tutto, lo so perchè ho tanta voglia di tornare sorridente e felice come prima :)
Credo che essere positivi aiuta molto (anche se so quanto è difficile in questa situazione) ma vedrai, sta passando!! :) :) :) :)
da 2 mesi soffro di ansia panico non so più nemmeno io cosa è so solo che mi ha svuotato la vita e non so voi come vi vedete allo specchio ma io nn mi riconosco :pinch: si ha lo stravolgimento oltre che della vita esterna anche di noi stessi

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" started this thread

Posts: 121

Activitypoints: 384

Date of registration: Jan 28th 2011

  • Send private message

12

Saturday, February 26th 2011, 6:56pm

Sera a tutti ragazzi. La mia situazione non è molto cambiata dall'ultima volta che ho scritto su questo topic, mi sento derealizzata a metà, non troppo dentro e non troppo fuori da questo "male".Questa settimana l'ho accusata un pò di più perchè ho dormito poco e ho dovuto fare i turni doppi a lavoro, non ho avuto molto tempo per rilassarmi ma fortunatamente nemmeno per pensare.

Velr sono contenta che anche per te la situazione stia migliorando. Mi piacerebbe sapere cos'altro ti ha detto la psicologa sullo svenimento, se ti va di condividerlo, visto la similarità delle nostre situazioni.Essere positivi, fare la vita di sempre e avere pazienza sono davvero le uniche medicine..

Dante quando provi la derealizzazione inerentemente a te stesso si pala di depersonalizzazione. E' un sintomo che può verificarsi in concomitanza con la sta stessa derealizzazione. Io per fortuna fino adesso non ho accusato distorsioni sulla mia persona anche se è normale sentirsi un pò strani, avendo difficoltà nell'ambiente in cui si è immersi come individui. E'' ansia anche nel tuo caso, stai tranquillo. Questa maledetta le sperimenta tutte per emergere ma bisogna cercare di tenergli testa, anche quando ci sembra di vivere solo per inerzia.

Spero di cuore per tutti noi che la rinascita sia vicina..

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" is female

Posts: 1,483

Activitypoints: 4,617

Date of registration: Jul 30th 2009

Occupation: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Send private message

13

Sunday, February 27th 2011, 2:35pm

Cara Hope, non ricordo se l'hai scritto in passato: fai una qualche terapia farmacologica?
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

Hope00

Utente Attivo

  • "Hope00" started this thread

Posts: 121

Activitypoints: 384

Date of registration: Jan 28th 2011

  • Send private message

14

Sunday, February 27th 2011, 8:07pm

ciao betty, no non assumo farmaci e non faccio terapia psicologica al momento. Diciamo che sono paziente e terapeuta di me stessa.

velr

Utente Attivo

Posts: 30

Activitypoints: 90

Date of registration: Feb 26th 2011

  • Send private message

15

Sunday, February 27th 2011, 9:50pm

Cara Hope, è proprio come ti ho detto... almeno lo è stato per me... svenni e rimasi almeno per 3 minuti senza sensi, ricordo ancora di aver sognato.. in ogni caso dopo lo svenimento ripresi i sensi ma non riuscivo a dormire bene, ero molto stanca e assonata ma appena stavo per "cadere tra le braccia di Morfeo" mi svegliavo di colpo... e a volte mi capita anche adesso... è per questo che la dottoressa dice che quello svenimento (che io vedevo ormai come uno spiacevole ma normalissimo evento) mi ha creata una forte paura interiore di riperdere i sensi e quindi di morire. La dottoressa dice anche che sono una persona molto ansiosa e che spesso nella vita voglio fare piu di quello che posso, mi ha aiutata a controllare i miei comportamenti e a rilassarmi perchè mi creavo problemi anche quando in realtà non ce n'erano molti.

Io sottovalutavo il problema e peggioravo di giorno in giorno. La dottoressa mi disse "sei malata", è come se avessi la febbre, non puoi fare troppe cose, allora quando i pensieri dello studio mi ossesionano penso alle sue parole, mi rilasso e faccio solo quello che mi va senza stressarmi.
Per me sta funzionando, non so se vale anche per voi visto che la psiche umana è strana ma tentar non nuoce!

In bocca al lupo a tutti!!! :)