Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

fra85

Giovane Amico

  • "fra85" è un uomo
  • "fra85" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 437

Data di registrazione: domenica, 27 marzo 2011

Località: Provincia di Verbania

Lavoro: Studente universitario

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 27 marzo 2011, 14:52

Depersonalizzazione e derealizzazione Venlafaxina(efexor, zarelis ecc)

Ciao a tutti, mi sono appena iscritto per confrontarmi con voi. Mi chiamo Francesco e ho quasi (29 marzo) 26 anni. Da 4 anni soffro di attacchi di panico e ansia.

Ho iniziato curandomi con zoloft (prescrittomi dal medico di base). Dopo un anno sentivo che il farmaco non faceva più effetto, così mi sono rivolto ad uno specialista. Mi ha cambiato farmaco prescrivendomi della paroxetina, 20 mg al giorno. Tutto bene per quasi due anni quando decido che era il momento di smettere. Sono riuscito a sospendere il farmaco in 2 mesi.

E qui iniziano i problemi: dopo un mese dalla dismissione mi è ricomparsa ansia e attacchi di panico violenti (sapete cosa intendo).

Torno dallo psico il quale mi cambia la paroxetina con Zarelis (venlafaxina, tipo efexor) 75 mg da assumere alla sera. Anche qui, non l'avessi mai fatto!! Agitazione, insonnia, incubi, pianti (forti) e da ultimo la maledetta DEPERSONALIZZAZIONE-DEREALIZZAZIONE.

Lo psico mi ha ancora cambiato farmaco e sono ripassato alla paroxetina 20 mg al giorno. Ora, è da 16 giorni che sto prendendo la paroxetina ma la depersonalizzazione e derealizzazione non passano!!! TUTTO è INIZIATO CON QUELLO ZARELIS SCHIFOSO!

Possibile che un farmaco mi abbia fatto iniziare a soffrire di depersonalizzazione??? POssibile? Mentre assumevo lo zarelis prendevo anche xanax 5 gocce al bisogno, ma l'unico ansiolitico che mi fa stare bene è EN. Ma non voglio prenderlo.

Speriamo di riuscire ad uscirne, perchè come sapete questa situazione è orrenda!!! Voglio tornare ad essere come prima.

Scusate per la lunghezza del mio messaggio, ma volevo un vostro consiglio!! Vi ringrazio!!

Fra

Ing

utente take it easy

  • "Ing" è un uomo

Posts: 1.154

Activity points: 3.553

Data di registrazione: lunedì, 06 dicembre 2010

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 27 marzo 2011, 15:24

Possibile che un farmaco mi abbia fatto iniziare a soffrire di depersonalizzazione??? POssibile?

Si...e ti dirò di più, si chiama EFFETTO PARADOSSO (in pratica il farmaco ti può creare quei sintomi che dovrebbe guarirti).
Io credo che una terapia psicologica di tipo cognitivo-comportamentale (che ho seguito anche io) sia molto più efficace dei farmaci. In pratica io, personalmente, preferisco lo psicologo allo psichiatra...vedrai, ti darà nuova forza, al contrario dei farmaci che spesso ti intontiscono soltanto.
In bocca al lupo ;)
Tutto sembra impossibile fino a quando non arriva un folle e dimostra che si può fare ;)

Sono tutti bravi quando si sta bene...ma, quando si sta male, solo i migliori superano il momento!!!

fra85

Giovane Amico

  • "fra85" è un uomo
  • "fra85" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 437

Data di registrazione: domenica, 27 marzo 2011

Località: Provincia di Verbania

Lavoro: Studente universitario

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 27 marzo 2011, 15:28

Grazie per le risposte ragazzi. Mi sento proprio giù di morale, non riesco a godermi appieno la vita.

E tutto è iniziato con quel farmaco maledetto!! Io faccio psicoterapia, ma il mio psico dice che (a parte la botta data dal farmaco) sono io che mi creo tutte ste paranoie!! Ma va? Avevo bisogno di lui che me lo dicesse!!

Speriamo di uscirne, sono solo 20 giorni che ne soffro ma non ne posso più.

Grazie a tutti

Ing

utente take it easy

  • "Ing" è un uomo

Posts: 1.154

Activity points: 3.553

Data di registrazione: lunedì, 06 dicembre 2010

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 27 marzo 2011, 15:33

Io faccio psicoterapia, ma il mio psico dice che (a parte la botta data dal farmaco) sono io che mi creo tutte ste paranoie!! Ma va? Avevo bisogno di lui che me lo dicesse!!

Guarda...ti posso assicurare che l'affermazione dello psicologo è alla base di tutto. Non prenderla alla leggera: ragionaci e vedrai sfumature di quella frase che nemmeno immagini...;)
Tutto sembra impossibile fino a quando non arriva un folle e dimostra che si può fare ;)

Sono tutti bravi quando si sta bene...ma, quando si sta male, solo i migliori superano il momento!!!

fra85

Giovane Amico

  • "fra85" è un uomo
  • "fra85" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 437

Data di registrazione: domenica, 27 marzo 2011

Località: Provincia di Verbania

Lavoro: Studente universitario

  • Invia messaggio privato

5

domenica, 27 marzo 2011, 15:35

Grazie ing, ma tu hai sofferto di derealizzazione-depersonalizzazione?

Se sì, quale "strategia" hai usato per combatterla?

Il problema è proprio quello di non pensarci.. :)

Ing

utente take it easy

  • "Ing" è un uomo

Posts: 1.154

Activity points: 3.553

Data di registrazione: lunedì, 06 dicembre 2010

  • Invia messaggio privato

6

domenica, 27 marzo 2011, 15:40

ma tu hai sofferto di derealizzazione-depersonalizzazione?

Per qualche mese...
Se sì, quale "strategia" hai usato per combatterla?

La STRAFOTTENZA, o come la chiamo io il TAKE IT EASY

Non è che devi non pensarci...è quasi impossibile
devi pensarci ma convincerti che non è vero...è solo una tua percezione che puoi modificare
;)
Tutto sembra impossibile fino a quando non arriva un folle e dimostra che si può fare ;)

Sono tutti bravi quando si sta bene...ma, quando si sta male, solo i migliori superano il momento!!!

fra85

Giovane Amico

  • "fra85" è un uomo
  • "fra85" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 437

Data di registrazione: domenica, 27 marzo 2011

Località: Provincia di Verbania

Lavoro: Studente universitario

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 27 marzo 2011, 15:49

Ci proverò, grazie per il tuo prezioso aiuto ing. :thumbsup:

Ing

utente take it easy

  • "Ing" è un uomo

Posts: 1.154

Activity points: 3.553

Data di registrazione: lunedì, 06 dicembre 2010

  • Invia messaggio privato

8

domenica, 27 marzo 2011, 15:53

figurati... ;)

Tienici aggiornati
Tutto sembra impossibile fino a quando non arriva un folle e dimostra che si può fare ;)

Sono tutti bravi quando si sta bene...ma, quando si sta male, solo i migliori superano il momento!!!

Hope00

Utente Attivo

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 27 marzo 2011, 16:31

ciao, anch'io conosco la derealizzazione purtroppo ed è proprio come ti hanno già spiegato, è solo un problema di percezione a livello emotivo della realtà e delle persone. Devi sforzarti di pensare che il mondo non è dentro di te ( cioè autocreato ) ma sei tu ad essere parte del mondo.. Io alle volte ci riesco a correggere la percezione, altre volte la paura mi fa fare i soliti pensieri idioti, è davvero difficile ma è l'unico modo per guarire.E' che la nostra attenzione è troppo focalizzata su noi stessi, i nostro corpo e la nostra testa, cosicchè ci sembra strano tutto quello che sta fuori di noi. In bocca al lupo =(

fra85

Giovane Amico

  • "fra85" è un uomo
  • "fra85" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 437

Data di registrazione: domenica, 27 marzo 2011

Località: Provincia di Verbania

Lavoro: Studente universitario

  • Invia messaggio privato

10

domenica, 27 marzo 2011, 16:40

Ciao Hope, dobbiamo riuscire a sconfiggere questo male immaginario. A volte mi dico "c'è gente che sta veramente male" con problemi seri..invece noi ci creiamo queste fissazioni!! Teniamoci aggiornati, ce la possiamo fare.

Tu prendi farmaci?

Hope00

Utente Attivo

Posts: 121

Activity points: 384

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

11

domenica, 27 marzo 2011, 17:12

no non prendo farmaci e non ho pensato di prenderne perchè fino ad adesso l'ansia non è riuscita a limitare la mia vita concretamente. Alla fine paura o meno, continuo a studiare, lavorare, uscire, coltivare interessi. Ovviamente però non è che sia tutto facile e automatico, ci ho messo del tempo per riuscire a trovare la forza per affrontare la derealizzazione. Sto vivendo un percorso graduale, ogni giorno è un passo nuovo verso una consapevolezza maggiore di me stessa. Quando ero in fase acuta non ero lucida per riuscire a fare tanti ragionamenti e riuscire a convincermene , però poco alla volta la paura e quindi l'ansia è andata scemando permettendomi di riprendere in mano la mia vita. Devi avere pazienza, è un percorso lungo e difficile e solo tu, lavorando su te stesso, puoi guarire. I farmaci sono un aiuto a mantenersi lucidi, ma non possono sostituire la tua volontà di guarire.