Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

xeo22

Amare sé stessi è l'inizio di un idillio che dura tutta la vita.

  • "xeo22" è un uomo
  • "xeo22" ha iniziato questa discussione

Posts: 10

Activity points: 51

Data di registrazione: lunedì, 18 gennaio 2010

Località: milano

Lavoro: impiegato (Designer - projectist)

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 04 gennaio 2011, 21:41

Daparox

Dubbio su un farmaco




Qualcuno di voi ha assunto o assume Daparox?

Mi è stato appena prescritto da un medico (specializzato in neurologia), ma le info sul bugiardino non mi lasciano per niente tranquillo per esempio mi è stato detto di prenderlo la sera dopo mangiato ma sullo stesso è raccomandato di prenderlo la mattina dopo colazione.

Qualcuno di voi la mai preso questo farmaco, effetti positivi o nagativi?

Mambo

Vivi

  • "Mambo" è un uomo

Posts: 314

Activity points: 1.439

Data di registrazione: mercoledì, 11 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 05 gennaio 2011, 09:58

Dunque
Il farmaco in questione è la paroxetina, in rete potrai trovare tante informazioni
su questo farmaco e i pro e i contro.
Personalmente mi trovo bene ad usarlo, non ho avuto grossi effetti collaterali.
Quelli più "fastidiosi" sono stati un senso di nausea abbastanza evidente, ma questo passa
dopo le prime settimane, una leggera sonnolenza, una sola notte di difficoltà a prendere sonno.
Tutti effetti che sono spariti con le prime settimane di assunzione, per cui è importante
sapere che dopo i primi tempi si andrà certamente meglio.
Molto probabilmente si starà anche peggio le prime settimane per quanto riguarda ansia e
tristezza, ma niente di drammatico assolutamente, tutto superabile soprattutto se le prime
settimane si associa anche l'ansiolitico.
Personalmente ho usato l'ansiolitico solo pochissime volte e solo al bisogno, per cui la paroxetina
non la posso certamente definire "cattiva".
Anche gli effetti sulla sfera sessuale sono assolutamente trascurabili.
Dopo alcuni mesi si farà evidente l'effetto del farmaco, che è curativo, e non come l'ansiolitico,
che serve per attenuare i sintomi ma che non è curativo, e infatti è importante non abusarne,
Con la paroxetina e altri SSRI già dopo 3-4 settimane si avvertiranno i segni di miglioramento.
E' importante quindi superare la prima fase.
Ed è importantissimo non smettere di assumerlo non appena si starà meglio ma continuare a
prenderlo sotto controllo medico, a volte anche per anni, per ridurre i rischi di ricadute.
Non interrompere l'assunzione di colpo, altrimenti si avvertiranno i fastidiosissimi
sintomi da sospensione, già evidenti se si dimentica di assumerlo quotidianamente,
poichè il farmaco ha emivita breve.
Sono comunque d'accordo ad assumerlo la mattina dopo colazione sia perchè a stomaco
pieno si riducono i sintomi gastrointestinali, sia perchè essendo un farmaco leggermente
"attivante" prendendolo la mattina si riduce il rischio di avere problemi (leggeri) di ansia
notturna.
A mio parere sarebbe meglio l'opinione di uno psichiatra piuttosto che di un neurologo.
Qualora ti sentissi inutile e depresso, ricordati che un giorno sei stato
lo spermatozoo più rapido di tutti

Ieri era, e non è più. Domani è mistero. Oggi è un dono.

agatina

Nuovo Utente

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: lunedì, 03 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 05 gennaio 2011, 20:40

Ciao , io assumo il daparox ( fino a poco tempo fa dapagout) da almeno 2 anni.
Lo avevo praticamente tolto dopo due anni di cura per problemi di ansia, fobie , paure strane e che più ne ha e più ne metta, ma purtroppo gli stress dell'ultimo periodo mi ha riportato indietro ed eccomi qua ancora vincolata a 20 gocce di daparox.
Io lo assumo al mattino. Inizialmente anche a me me lo aveva prescritto la sera ma a me dava insonnia e non chiudevo occhio così ne ho parlato con il mio psichiatra e mi ha detto ce potevo prenderlo al mattino o cmq quando lo ritenevo più opportuno.
Giustamente non devi interromperlo di botto ma con gradazione poichè sono farmaci che in un certo senso creano una certa dipendenza.
Gli effetti li noterai dopo un pò ......quasi un mese di assunzione e i primi gg potrai avere un pò di sonnolenza.
E anche io ti consiglio di rivolgerti ad uno psichiatra ! ciao e coraggio

xeo22

Amare sé stessi è l'inizio di un idillio che dura tutta la vita.

  • "xeo22" è un uomo
  • "xeo22" ha iniziato questa discussione

Posts: 10

Activity points: 51

Data di registrazione: lunedì, 18 gennaio 2010

Località: milano

Lavoro: impiegato (Designer - projectist)

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 06 gennaio 2011, 12:26

:hi: Grazie per le risposte...

Sono in cura da un neurologo perchè mi ha mandato il cardiologo da cui sono in cura per cercare la fonte dei miei problemi; devo arrivare a prendere massimo 15 gocce in un mese (adesso sono ancora a 5 è avverto il problema di non riuscire a dormire)...

alemandrix

Utente Attivo

  • "alemandrix" è un uomo

Posts: 44

Activity points: 223

Data di registrazione: giovedì, 13 gennaio 2011

Località: veneto

Lavoro: commerciante

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 13 gennaio 2011, 23:10

Ottimo Farmaco!!!

CONDIVIDO TUTTO CON GLI UTENTI QUI SOPRA, 2-3 SETTIMANE DI NAUSEA E INSONNIA E POI IL DAPAROX X QUANTO MI RIGUARDA TI DA UNA BELLA BOTTA DI VITA!!! CIAO CARO..... :thumbup:
CI VUOLE PIU' CORAGGIO PER " DIMENTICARE " CHE PER " RICORDARE " !!! :bandit:

shaka26

Utente Attivo

Posts: 10

Activity points: 44

Data di registrazione: venerdì, 14 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

6

giovedì, 20 gennaio 2011, 18:10

Io lo assumo da giugno, non mi ha mai dato nausea ne sonnolenza o insonnia però mi crea disagi nei rapporti sessuali, e sono sicuro che sia colpa sua perchè ho smesso di assumerlo 2 volte e tutto è ritornato alla normalità, per il resto comunque mi ha aiutato a superare una brutta depressione.

jox

Amico Inseparabile

  • "jox" è un uomo

Posts: 1.054

Activity points: 3.463

Data di registrazione: venerdì, 20 agosto 2010

Località: sondrio

  • Invia messaggio privato

7

giovedì, 20 gennaio 2011, 19:04

:hi: Grazie per le risposte...

Sono in cura da un neurologo perchè mi ha mandato il cardiologo da cui sono in cura per cercare la fonte dei miei problemi; devo arrivare a prendere massimo 15 gocce in un mese (adesso sono ancora a 5 è avverto il problema di non riuscire a dormire)...

dovresti farti seguire da uno PSICHIATRA, non da un neurologo :hi: cmq prendi pure il farmaco, non farti spaventare dai bugiardini, se guardi i possibili effetti collaterali allora non prendi + nulla e ti tieni l' ansia e la depressione.

peter

Giovane Amico

  • "peter" è un uomo

Posts: 180

Activity points: 827

Data di registrazione: mercoledì, 11 febbraio 2009

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 21 gennaio 2011, 15:38

l'ho assunto io in passato, ricordo che mi faceva sudare molto, poi mi ha fatto ingrassare e mi dava problemi di erezione, ciao

Jokerinos

Utente Attivo

Posts: 50

Activity points: 213

Data di registrazione: lunedì, 23 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 14 maggio 2012, 11:51

Ciao a tutti mi chiamo Vincenzo , e scrivo da Napoli , da dicembre sto prendendo anafranil ho iniziato con dosaggio da 37.5 a rilascio prolungato ed oggi sto a 150 mg , soltanto che questo farmaco e' ottimo per il doc ma non mi fa nulla sul mio umore , infatti molti giorni li passavo tra l'apatia e la voglia di non fare nulla , ne ho parlato con il psichiatra il quale dopo alcune guerre verbali perche' si era ostinato che l'anafranil era l'unico che potesse aggiustare anche l'umore , giovedi 10 maggio mi ha detto di prendere dopo i pasti 5 mg di daparox e leggendo i vostri post vorrei chiedere ad alemandrix che intendeva per botta di vita ?.

Grazie a tutti e speriamo che stavolta questa depressione vada via

JackVR

Giovane Amico

Posts: 193

Activity points: 593

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 14 maggio 2012, 12:40

Ciao. Io l'ho assunto per più di 10 anni il nome commerciale era diverso ma il principio appunto sempre paroxetina e mi ha aiutato tantissimo. Tra l'altro, cosa importante, non ho avvertito nessun effetto collaterale; niente di niente un vero e proprio ritrovato benessere. Purtroppo però...dopo tanti anni di onorato servizio ha smesso l'effetto e da oramai quasi 3 anni sono risprofondato nell'orrore. Ho provato altri farmaci, alcuni dagli effetti spaventosi e altri dagli effetti nulli (evito di fare nomi in quanto lungi da me condizionare o spaventare chi legge questo post). Ovvio che mai come in questi ambiti la risposta alle cure farmacologiche è quanto mai individuale. Non vi nascondo che sono a dir poco scoraggiato e sconfortato....l'aver passato 3 "specialisti" nell'arco di 6 mesi e non aver trovato una soluzione di certo non mi aiuta in quello che già mi trovo quotidianamente a sopportare ed affrontare. Auguro a tutti di trovare un bravo medico che ci azzecchi con la cura. Giacomo.

Jokerinos

Utente Attivo

Posts: 50

Activity points: 213

Data di registrazione: lunedì, 23 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

11

lunedì, 14 maggio 2012, 14:01

Ciao giacomo , spero che troverai la tua serenità , anche io sono venuto da un passato di illustri medici che mi hanno rovinato la salute ero diventato la loro cavia preferita e mi davano tanti farmaci che non funzionavano a niente. Ora pero' ho trovato chi tiene sotto cura in modo eccellente anche se e' un po tiratello con i farmaci.

io sono di napoli e tu ?

JackVR

Giovane Amico

Posts: 193

Activity points: 593

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 15 maggio 2012, 12:46

Ciao Vincenzo. Grazie per l'augurio che mi fai ma....non credo più a nessuno; io non ho fatto proprio da cavia con i medici, certo ho dovuto provare alcuni farmaci per testarne l'efficacia ma appena vedevo che i fastidi erano troppo forti buttavo via tutto anche se mi dicevano di insistere. Eh non sono messo bene credimi, perchè forte di queste esperienze negative, ho sviluppato quella che io chiamo "farmaco-fobia" al punto che ora ho paura persino ad assumere il più comune antidolorifico da banco! Ho letto in tuo post che assumi Anafranil, beh anche se è diciamo di vecchia generazione, ho conosciuto e conosco persone che lo hanno assunto e si sono trovate benissimo quindi...io auguro a te tutto il bene possibile.
Cmq Vincenzo tu sei di Napolli ed io sono di Verona. Ed ora ti farò sorridere nel dirti che sono un fan sfegatato di "Un posto al sole", filmettino squisisto di stampo tutto italiano e che reputo una tra le poche cose decenti che si possa guardare in TV. Anche se non l'ho mai visitata, pur conoscendone i tanti problemi, io amo Napoli, la sua gente nel bene e nel male tant'è che...la signora che ci viene a fare le pulizie guarda un pò....è di Napoli! Siete acuti, furbi, solari e avete creato una musica che ci invidia il mondo intero. Melodie meravigliose che quando mi capita di ascoltarle o intepretarle mi emozionano sempre. Spero nel mio piccolo di aver sfatato la triste nomea che i Veneti, o peggio i "padani" sono razzisti. Un abbraccio amichevole, ciao Vincenzo. Giacomo

abcde

Nuovo Utente

Posts: 1

Activity points: 3

Data di registrazione: mercoledì, 20 giugno 2012

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 20 giugno 2012, 15:52

Serenità

Ciao a tutti,

mi sono imbattuto per caso in questo forum e ho letto i vostri messaggi. Voglio solo riportarvi la mia esperienza.
Anche io ho utilizzato Daparox per 4-5 anni complessivi nel giro di 7-8 anni per problemi di ansia e attacchi di panico.
Anche io come voi nel leggere il foglietto illustrativo ero rimasto terrorizzato dagli effetti collaterali che poteva generare e, quando ne riscontravo effettivamente qualcuno di essi ero tentato di abbandonare tutto e piangevo disperato. Anche in me, come in molti di voi, ha causato nelle prime settimane un peggioramento dell'ansia, nausea, diarrea, insonnia e sonnolenza, ma vi assicuro che dura SOLO le prime 1-2 settimane. Poi più niente e anzi inizia col tempo a dare i suoi effetti, lenti ma sostanziali.
Ho fatto una prima cura circa 10 anni fa sotto il controllo di un neurologo, durata 6-7 mesi e poi terminata sotto sua indicazione. Dopo diversi mesi ho avuto una forte ricaduta e ho dovuto riprendere la cura per piu di un anno, poi ho smesso di nuovo e dopo altri mesi nuova ricaduta e nuova cura.
Finchè ho deciso di rivolgermi ad una bravissima (almeno per me :) ) psichiatra, la quale mi ha tenuto sotto cura per circa 3-4 anni e, oltre alla cura farmacologica di antidepressivi e ansiolitici (questi ultimi non in maniera continuativa), abbiamo tenuto tante sedute psicologiche. Il tutto ovviamente è avvenuto privatamente e quindi con un non trascurabile esborso economico da parte mia, ma questo l'ho sempre accettato in cambio dei risultati. Credo che insieme alla dottoressa siamo riusciti a sciogliere molti di quei piccoli-grandi nodi che mi bloccavano la mente; a volte questi nodi sai di averli ma non pensi ti procurino tanta sofferenza o a volte non immagini nemmeno di averli e spesso il tutto è causato dalla volontà di condurre il mondo in situazioni da te progettate e auspicate, senza tener conto che la natura deve fare il suo corso, che tu lo voglia o no. E dunque ho imparato a sapermi rasse(RE/G)nare. Ho trovato una ragazza stupenda che mi capisce e supporta, ho cominciato a fare sport più consoni alla mia persona (a proposito, vi consiglio fortemente lo YOGA, ma uno YOGA il piu possibile lento), a praticare i miei hobby e soprattutto a sapermi affidare (alla fede, alla natura, agli amici, a chi volete voi, ma affidatevi !).

Detto questo non voglio dire che son tutte rose e fiori: sono rimasto una persona ansiosa e calcolatrice, non troppo solare e timido. Non pretendo di aver eliminato totalmente gli attacchi di panico e la depressione dalla mia vita, ma credo di saperla combattere con armi molto più forti rispetto a ieri e, come minimo, so che si può sconfiggere (e non è facile, ma non impossibile): ci vuole convinzione e una mano dalle persone di cui ci si può fidare. A questo proposito un piccolo consiglio: parlate, parlate, parlate dei vostri problemi SOLO con le persone di cui sapete di potervi fidare (sono poche ma ci sono): già da loro non è semplicissimo farvi capire e per farlo dovete essere schietti; nessun pelo sulla lingua!

In bocca al lupo a tutti!

Questo post di "black_" (mercoledì, 20 giugno 2012, 18:00) è stato cancellato dall’utente "Nemes" (mercoledì, 20 giugno 2012, 22:43).

otius85

Nuovo Utente

Posts: 1

Activity points: 3

Data di registrazione: martedì, 10 luglio 2012

  • Invia messaggio privato

15

martedì, 10 luglio 2012, 12:25

Salve ragazzi sono antonio di napoli e da un mese ho scoperto di avere ansia con grossi attakki di paniko.La mia psikiatra ke la reputo ingamba mi ha prescritto il daparox x almeno 3mesi fino a 6mesi bilanciato con un ciclo di psicoterapia individuale.Dopodi ke staccare il tutto.sono entrato nella 3 settimana d'assunzione di qst farmaco,mi sento molto bene a livello d'umore,"botta di vita" e la mia ansia e paura e' diminuita tantissimo Riesco a reagire facilmente in tutto,a lavoro e non,pero' ho riscontrato un problema sul lato sessuale nonostante la dottoressa mi avesse avvisato di cio'.Problemi d'erezione ed eiaculazione e mi sto spaventando ora nell'avere rapporti.Come mi consigliereste di risolvere???

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite