Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

16

martedì, 17 agosto 2010, 15:48

Eleo, non è stando qui sul forum a leggere i post in cui gli altri chiedono aiuto che riuscirai a sbloccarti! So che stai male e ci siamo passati tutti. Si crede di impazzire,di non uscirne +.
O fai la cura che ti ha dato il neurologo e ti dai una chance oppure puoi stare li a piangerti addosso e auto-ingigantire la situazione.
Tira fuori le palle e metticela tutta, sono sicura che puoi farcela!!!!!!!!!!!!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

eleo8383

Utente Fedele

Posts: 465

Activity points: 1.423

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

17

martedì, 17 agosto 2010, 15:49

io penso di no.. ormai ho mollato :(

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

18

martedì, 17 agosto 2010, 15:51

Allora non puoi fare + niente x te stessa!! Non ha senso scrivere sul forum!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

eleo8383

Utente Fedele

Posts: 465

Activity points: 1.423

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

19

martedì, 17 agosto 2010, 16:02

e che cosa ha senso??

mauretto

Nuovo Utente

  • "mauretto" è un uomo

Posts: 12

Activity points: 43

Data di registrazione: martedì, 17 agosto 2010

Località: roma

  • Invia messaggio privato

20

martedì, 17 agosto 2010, 16:06

Tu hai senso... Vivere la vita...quantomeno ricominciare a farlo... Presto succedera di nuovo per te :)

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

21

martedì, 17 agosto 2010, 16:08

Devi solo farti una domanda: tu che cosa vuoi dalla vita: vuoi vivere? Se la risposta è si allora devi smetterla di compiangerti e andare da uno psichiatra.
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

mauretto

Nuovo Utente

  • "mauretto" è un uomo

Posts: 12

Activity points: 43

Data di registrazione: martedì, 17 agosto 2010

Località: roma

  • Invia messaggio privato

22

martedì, 17 agosto 2010, 16:19


Ma la differenza sostanziale tra psichiatra e psicologo sta solo nel fatto che il primo può prescrivere farmaci?

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

23

martedì, 17 agosto 2010, 16:24

Beh dipende dalla specializzazione dello psichiatra: puo' essere solo psichiatra e quindi specializzato nelle malattie psichiatriche (tra le quali anche ansia e depressione) e quindi prescrivere il farmaco; puo' essere specializzato anche in psicoterapia di vari indirizzi e quindi seguire, volendo, il paziente anche da quel punto di vista. Puo' anche essere specializzato in farmacologia o in tutte e 3 queste cose insieme.
Non è detto che si debba, cmq, andare dalla stessa figura professionale per la farmaco-terapia e la psicoterapia se lo psichiatra fa entrambe le cose.
Anzi, molti consigliano di tenere le 2 figure professionali separate e quindi andare magari da uno psichiatra x il farmaco e da uno psicologo-psicoterapeuta x la psicoterapia! Ovviamente questi 2 professionisti è bene che siano in contatto tra loro per monitorare al meglio la terapia, cosa che spesso fa invece il paziente e non è nè utile nè precisa come modalità.
In my opinion!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

mauretto

Nuovo Utente

  • "mauretto" è un uomo

Posts: 12

Activity points: 43

Data di registrazione: martedì, 17 agosto 2010

Località: roma

  • Invia messaggio privato

24

martedì, 17 agosto 2010, 16:26

Dalla foto sembri molto giovane, da come parli però hai una grossa esperienza in questo campo.. 8|

eleo8383

Utente Fedele

Posts: 465

Activity points: 1.423

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

25

martedì, 17 agosto 2010, 16:27

mi sono stancata di tutto... so che non dovrei lamentarmi sempre... ma non ce la faccio proprio più con queste vertigini... mi tolgono la voglia di fare tutto.. vorrei fare tanto ma non ci riesco ... ho mollato proprio..

mya78

Nuovo Utente

  • "mya78" è una donna

Posts: 6

Activity points: 18

Data di registrazione: sabato, 21 agosto 2010

Località: roma

  • Invia messaggio privato

26

martedì, 24 agosto 2010, 13:08

mamma mia anke io correvo in bagno.... tipico dell'ansia....

j4v1er

Giovane Amico

  • "j4v1er" è un uomo

Posts: 238

Activity points: 777

Data di registrazione: sabato, 24 luglio 2010

  • Invia messaggio privato

27

martedì, 24 agosto 2010, 15:04

Macccchè mollato!?!? Prima ti convinci che l'opzione "mollare" non esiste e cerchi di pensare positivo e prima le vertigini passeranno!
La tua ansia si sta sfogando, ora con le vertigini, con la nausea, con i dolori, le extrasistole, mal di testa, malesseri vari.......è normale! Il tuo sistema nervoso è stato certamente vittima di forte stress e il ritorno alla normalità ha bisogno dei suoi lunghi/lenti sfoghi!
Se proprio sei arrivata al punto di pensare di mollare, allora perchè non ti rivolgi a un bravo psichiatra e ti fai aiutare da uno psichiatra che faccia sia psicoterapia che terapia farmacologica? Non hai niente da perdere.....e sappi che, anche se adesso non vedi nessuna speranza, dopo un paio di mesi ricomincerai a vivere e a riorganizzare la tua vita.
Dai! :clap:
PREGIUDIZIO 1: “Basta la buona volontà per superare ansia e depressione!”
PREGIUDIZIO 2: “Gli psicofarmaci sono dannosi e danno dipendenza!”
PREGIUDIZIO 3: “Lo psichiatra cura i matti!”

Kookie

Utente Attivo

  • "Kookie" è una donna

Posts: 37

Activity points: 146

Data di registrazione: martedì, 10 agosto 2010

Località: Torino

Lavoro: Libero professionista

  • Invia messaggio privato

28

martedì, 24 agosto 2010, 15:46

Per rispondere a Mambo: l'ansia ininterrotta è una gran palla al piede. Ti svegli la mattina e ti senti già male, puoi fare qualsiasi cosa e comunque senti quella sensazione sfiancante e opprimente...è una cosa continua. La provo anche ioe so che, a lungo andare, da davvero fastidio nonchè numerosi problemi. Il mio medico mi ha prescritto lo xanax, ma ultimamente è come prendere acqua fresca, soprattutto la sera. Calma un po' la situazione. è vero, ma nel mio caso nulla più. Io credo che i farmaci senza un'adeguata terapia siano solo delle scappatoie, la terapia serve, è difficile, è lunga, ma è una via che secondo me dovresti seguire.

POL

Utente Attivo

  • "POL" è un uomo

Posts: 35

Activity points: 147

Data di registrazione: lunedì, 16 agosto 2010

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

29

martedì, 24 agosto 2010, 17:00

Anch'io ultimamente mi trovo a dover fare i conti con un'ansia che mi segue per quasi tutto il giorno, solo che al posto di vertigini ho un perenne stato di spaesamento, come di irrealtà, di inadeguatezza. Devo ammettere che anche per me è molto dura perché per quanto uno possa cercare di distrarsi questa stato di allerta continuo è sfiancante. Non prendo farmaci e non ho intenzione di prenderli almeno fino a che non ne avrò parlato con la psichiatra ad inizio settembre anche se per allora non credo ne avrò bisogno. Penso che a darmi forza sia il pensiero che devo andare avanti, ogni giorno che passa è un giorno in più verso la guarigione. E' questo a motivarmi. In più ogni tanto riesco a rendermi conto che per quanto banale l'ansia è solo ansia, e sappiamo bene che l'ansia non è mai sentore di un vero pericolo, quindi mi sforzo a credere veramente che va tutto bene. Ci sono momenti in cui mi sento veramente stanco e mi sembra impossibile che sia resistito fino ad ora, ma se dopo aver passato tanti giorni così sono riuscito a "sopravvivere" vuol dire che è obiettivamente nelle mie possibilità resistere a questa angoscia.

eleo8383

Utente Fedele

Posts: 465

Activity points: 1.423

Data di registrazione: domenica, 01 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

30

martedì, 24 agosto 2010, 18:29

oggi sono stata al mare dopo diverso tempo .. sono andata da sola perchè nn ho trovato compagnia ma ho cercato di farmi coraggio... il mare è a 5 minuti di autobus da casa mia.. mentre lo aspettavo avevo un'ansia micidiale nonostante avessi preso lo xanax infatti più volte sono stata tentata dal tornarmene a casa.. prendo l'autobus .. l'ansia continua.. stomaco aggrovigliato.. scendo dall'autobus e comincio a camminare velocemente senza pensare e vado in spiaggia.. la prima cosa che faccio e buttarmi in acqua.. mi sono fatta una nuotata lunghissima e a largo mi sono messa a fare la morta continuando a ripetere che non dovevo pensare. sono stata mezz'ora in acqua dopo di che sono salita in spiaggia.. ho ascoltato la musica..letto un libro.. e sono riuscita a stare senza problemi al sole cercando di scacciare via l'idea che il caldo potesse portarmi qualche vertigine.. insomma devo dire che non è andata male .. un pò d'ansia è tornata poco prima di andare via ma cercavo di resistere.. adesso un pò c'è ma penso che sia un piccolo traguardo.. domani vorrei riprovarci.. il mare è l'unica cosa che desidero in questo momento... incrocio le dita..