Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


//////////////// 728x90 ////////////////

PAMELASOLE

Utente Attivo

  • "PAMELASOLE" è una donna
  • "PAMELASOLE" ha iniziato questa discussione

Posts: 19

Activity points: 85

Data di registrazione: giovedì, 17 dicembre 2015

Località: TORINO

Lavoro: CONSULENTE DEL LAVORO

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 24 luglio 2017, 19:38

Assenza Di Sensazion Fisiche Ed Assenza Di Emozioni

BUONGIORNO, HO 39 ANNI E DA DUE ANNI E TRE MESI CHE NON SENTO PIU' NIENTE . NON SENTO PIU' LA FAME , LA SETE, IL , SONNO, LA STANCHEZZA, LA FATICA, IL SENSO DELLO SPORCO E DEL PULITO, IL SENSO DEL TEMPO HE PASSA, LA RABBIA, LA TRISTEZZA, LA GIOIA, L'APATIA, LA NOIA, L'ALLEGRIA , SENTO L'ARIA CALDA MA NON SENTO LA SENSAZONE DI FASTIDIO DEL CALDO (COME ANCHE IL FREDDO), INSOMMA NON HO PIU' ALCUNA SENSAZIONE FISICA ED EMOTIVA.
SONO STATA RICOVERATA 4 VOLTE ED HO ANCHE FATTO 7 SEDUTE DI ELETTROSCHOK , ATTUALMENTE FACCIO DELLA SPICOTERAPIA (ORMAI DA MESI) E ASSUMO UNA TERAPIA FARMACOLOGICA.
DA QUANDO HO FATTO GLI ELETTROSHOK POCHE SITUAZIONI SONO MIGLIORATE ES: PRIMA NON SENTIVO LE URINE SCENDERE ORA SI, PRIMA DEFECAVO OGNI 10 GIORNI ORA OGNI 2/3 GIORNI, PRIMA IL MIO VISO NON ERA ESPRESSIVO ORA SONO PIU' ESPRESSIVA ... MA NON SENTO ANCORA NULLA .
LA MIA DOMANDA E' QUANDO FINIRA' QUESTA SPECIE DI ANESTESIA EMOTIVA E FISICA CHE NON MI PERMETTE DI VIVERE? SONO COME UNA BAMBOLA CHE CAMMINA E DOVE LA METTI STA....

Alex_Rox

Utente Attivo

Posts: 98

Activity points: 301

Data di registrazione: giovedì, 09 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 25 luglio 2017, 00:02

Che tipo di farmaci stai assumendo? Sappi che gli antidepressivi serotoninergici che fanno parte della classe degli SSRI/SNRI effetti collaterali che la maggior parte degli psichiatri tende ad attribuire alla patologia psichiatrica è quasi mai al farmaco, sappi che potenzialmente è reversibile passando ad altri tipi di antidepressivi se la causa è il farmaco.
Quale terapia stai facendo?

elettra7

Amico Inseparabile

  • "elettra7" è una donna

Posts: 1.309

Activity points: 4.060

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

3

martedì, 25 luglio 2017, 01:15

Ciao Pamelasole,
Ti ricordo che è vietato scrivere in maiuscolo, ti pregherei di non farlo più perché rende difficoltosa la lettura ed equivale ad urlare e su questo forum non ce n'è alcun bisogno. Puoi scrivere una parola in maiuscolo, o anche una frase, ma non un messaggio intero! Grazie per la collaborazione.


Elettra7 per lo staff.

PAMELASOLE

Utente Attivo

  • "PAMELASOLE" è una donna
  • "PAMELASOLE" ha iniziato questa discussione

Posts: 19

Activity points: 85

Data di registrazione: giovedì, 17 dicembre 2015

Località: TORINO

Lavoro: CONSULENTE DEL LAVORO

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 25 luglio 2017, 09:49

Ad oggi assumo 10 mg di abilify, 125 mg di tofranil e 600 mg di litio

5

martedì, 25 luglio 2017, 10:39

Che tipo di farmaci stai assumendo? Sappi che gli antidepressivi serotoninergici che fanno parte della classe degli SSRI/SNRI effetti collaterali che la maggior parte degli psichiatri tende ad attribuire alla patologia psichiatrica è quasi mai al farmaco, sappi che potenzialmente è reversibile passando ad altri tipi di antidepressivi se la causa è il farmaco.
Quale terapia stai facendo?


E' vero io dopo la reazione avversa al Citalopram, sono stato mesi con le emozioni intorpidite, e l'emotional blunting. Soffrivo di anedonia completa, tutte le cose che mi piacevano e davano emozioni non riuscivo a farle. Tipo ascoltare musica era impossibile, leggere un libro, dare con profitto gli esami all'università e seguire le lezioni.
Ci sono voluti almeno 5/6 mesi per riprendermi da questo effetto, che comunque per me fa sempre parte della sindrome post ssri. Ora ho recuperato molto ma non sono tornato al 100% come prima, per il genio che mi seguiva la soluzione era tornare su ssris e aumentare il dosaggio, Lol.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Adam Weasel" (25/07/2017, 10:46)


6

martedì, 25 luglio 2017, 10:55

Ad oggi assumo 10 mg di abilify, 125 mg di tofranil e 600 mg di litio


Prendi un antipsicotico di nuova generazione, che teoricamente dovrebbe essere quello con meno effetti collaterali e meglio tollerato. Rispetto ad altri antipsicotici della stessa classe come il Paliperidone o il risperdione, che possono essere molto più pesanti, un antidepressivo triciclico e il litio, fortunatamente non ci sono SSRis, quindi la tua terapia dovrebbe essere maggiormente tollerabile.
Il tofranil(imipramina), sembra agire più sui recettori della noradrenalina che della serotonina. Quindi non dovrebbe rimuovere più di tanto le emozioni e le sensazioni di piacere. Però ricorda che comunque quasi tutti i farmaci antidepressivi e antipsicotici, possono appiattire un pò le emozioni, per alcuni è da considerarsi addirittura un effetto terapeutico, perchè vengono bloccati i pensieri ossessivi tipici della "malattia".

Poi ci sono anche farmaci di altre classi che possono amplificare gli stati emozionali. Ma se hai subito degli ECT, credo che siano assolutamente sconsigliati, in quanto troppo attivanti, e possonono in alcuni casi aumentare gli stati ansiosi.

Il tuo medico cosa dice e cosa propone, per questa tua anedonia, e mancanza di emozioni? Gli hai fatto presente che ti senti cosi?

PAMELASOLE

Utente Attivo

  • "PAMELASOLE" è una donna
  • "PAMELASOLE" ha iniziato questa discussione

Posts: 19

Activity points: 85

Data di registrazione: giovedì, 17 dicembre 2015

Località: TORINO

Lavoro: CONSULENTE DEL LAVORO

  • Invia messaggio privato

7

martedì, 25 luglio 2017, 13:24

Ciao a tuti,
al mio primo ricovero ,mi hanno diagnosticato anedonia ma non è anedonia (anedonia e' semplicemente assensa di piacere...io invece non sento nulla neanche il non piacere), al mio secondo ricovero mi hanno diagnosticato emotional blunting ma non è neanche questo....alla fine mi sono affidata nelle mani del prof Cassano di Pisa (da un anno ) e secondo lui e la sua equipe si tratta di depersonalizzazione e derealizzazione che ad oggi persiste ma che passera'.
Io mi chhiedo semplicemente quanto durera' questo stato visto che ormai è passato tanto tempo? Qualcuno conosce un caso come il mio con gli stessi sintomi ?

Alex_Rox

Utente Attivo

Posts: 98

Activity points: 301

Data di registrazione: giovedì, 09 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

8

martedì, 25 luglio 2017, 14:27

Secondo me quella che ti hanno diagnosticato come "derealizzazione" è in realtà il risultato di trattamenti sbagliati che evidentemente ti hanno fatto più male che bene, infatti da come scrivi sembra proprio che tu stia soffrendo di un pesante appiattimento emotivo che è il sintomo di effetti collaterali di alcuni psicofarmaci, specialmente dei cosiddetti antidepressivi serotoninergici SSRI, che come puoi ben capire da sola è una cosa ben diversa dalla derealizzazione che è un sintomo di ansia molto gravi che porta appunto ad un senso di distacco. Anche se in fondo sanno che il tuo problema può essere dovuto ai farmaci non lo ammetteranno mai perché significherebbe ammettere che la cura che ti hanno dato ha fatto più danni che bene.
I farmaci che stai prendendo non sono molto spesso associati a questo tipo di effetti collaterali ma in combinazione potrebbero darli. Quali trattamenti hai provato prima? Prima di passare a questa combinazione di 3 diversi farmaci di cui 2 di vecchia generazione che porta con sé pesanti effetti collaterali, hai provato degli antidepressivi di seconda linea come ad esempio gli inibitori delle monoamino ossidasi che hanno un'azione più equilibrata e danno perciò meno appiattimento, specialmente la tranilcipromina.

Vanille

Nuovo Utente

  • "Vanille" è una donna

Posts: 7

Activity points: 21

Data di registrazione: martedì, 02 novembre 2010

  • Invia messaggio privato

9

martedì, 25 luglio 2017, 16:10

Ciao pamela, ho letto la tua storia e da qualche settimana mi sta capitando la stessa cosa dopo un forte stress subito e dopo anni di ansia...sono molto spaventata..conosci qualcun altro che ha avuto questi problemi?

PAMELASOLE

Utente Attivo

  • "PAMELASOLE" è una donna
  • "PAMELASOLE" ha iniziato questa discussione

Posts: 19

Activity points: 85

Data di registrazione: giovedì, 17 dicembre 2015

Località: TORINO

Lavoro: CONSULENTE DEL LAVORO

  • Invia messaggio privato

10

martedì, 25 luglio 2017, 17:49

Da quando sono in cura con Cassano mi hanno sempre dato questi farmaci ma a dosi piu basse ed ad ogni visita di controllo gli aumentano .
Prima di Cassano mi hanno curato con il lamictal (ma sono allergica)... prima ancora con la mirtazapina.
queste sono le cure fatte da quando è iniziata l'assenza di emozioni e sensazoni.
Quando invece sentivo ho sempre sofferto di ansia e attacchi di panico (fin da adolescente) e mi sono sempre curata ad intervalli (perchè non volevo assumere farmaci) , negli ultimi tempi prima di cadere in questa anestesia prendevo l'alprazolam e il daparox
grazie mille

PAMELASOLE

Utente Attivo

  • "PAMELASOLE" è una donna
  • "PAMELASOLE" ha iniziato questa discussione

Posts: 19

Activity points: 85

Data di registrazione: giovedì, 17 dicembre 2015

Località: TORINO

Lavoro: CONSULENTE DEL LAVORO

  • Invia messaggio privato

11

martedì, 25 luglio 2017, 18:44

ciao Vanille , io personalmente non conosco nessuno tu saresti la prima con cui poter confrontarmi .....so che l'equipe che mi segue ha visto diversi casi come il mio . ti lascio il mio contatto fb/messanger PAMELA BASANISI sono di moncalieri provincia di torino mi piacerebbe confrontarmi con te . grazie

Alex_Rox

Utente Attivo

Posts: 98

Activity points: 301

Data di registrazione: giovedì, 09 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 25 luglio 2017, 21:13

Secondo me non è detto che la causa di questa situazione non sia il daparox che si sa causare i sintomi che tu hai, che ora proseguono a causa delle tue cure.