Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

PGriffin

Unregistered

1

Tuesday, January 15th 2019, 2:25am

Ansia e terremoto

Scrivo questo messaggio perchè stanotte il terremoto mi ha riscatenato un'attacco di panico dopo quasi un'anno, scrivo anche perchè non riesco a tranquillizzarmi, di solito i mie pensieri ossessivi sono sempre legati all'ipocondria ma questa scossa mi ha devastato. Tremavo e piangevo come un bimbo, ora ogni rumore o vibrazione mi fà sussultare. Non mi sento più al sicuro, penso ai prossimi giorni, penso ai miei figli se saranno al sicuro all'asilo o a casa dei nonni, mi sento inerme e in pericolo.

Rainbow87

Barcollo ma non mollo

  • "Rainbow87" is male

Posts: 598

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Dec 25th 2017

  • Send private message

2

Tuesday, January 15th 2019, 9:53am

Ciao, ho visto del terremoto,mi spiace... L'importante è che state tutti bene... Molto spesso resta lo spavento per fortuna..

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,373

Activitypoints: 3,517

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

3

Tuesday, January 15th 2019, 12:08pm

Per fortuna non me ne sono accorto, verso la scorsa mezzanotte una scossa di 4,3 magnitudo ha avuto come epicentro una località a circa 20 km da casa mia. Sono sempre terrorizzato dopo una scossa di terremoto, forse perché in passato spesso mi capitava sognare che una forte scossa di terremoto distruggesse la mia casa ed io tentavo di ''sostenere'' i muri. Forse quel sogno significava la consapevolezza che ciò che costruivo era tutto sommato piuttosto fragile e che temevo uno scossone, un'imprevisto, che distruggesse le mie certezze fragili. Poi è successo molti anni dopo. Forse tu stesso inconsciamente temi che le tue certezze non siano così solide e questo genera ansia. Parlane con uno psicoterapeuta e cerca di ''rinforzare'' la tua consapevolezza.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere