Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" ha iniziato questa discussione

Posts: 167

Activity points: 550

Data di registrazione: lunedì, 22 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

31

sabato, 24 aprile 2010, 14:25

ciao Cirillo, come no, farebbe piacere anche a me, ti scrivo il mio contatto msn in privato

cirillo

Utente Attivo

  • "cirillo" è un uomo

Posts: 18

Activity points: 61

Data di registrazione: sabato, 24 aprile 2010

  • Invia messaggio privato

32

sabato, 24 aprile 2010, 14:36

ciao fratello , ok!

Farfalla82

Nuovo Utente

Posts: 3

Activity points: 9

Data di registrazione: domenica, 25 aprile 2010

  • Invia messaggio privato

33

domenica, 25 aprile 2010, 16:25

Ciao ansioso

Ciao Ansioso,
sono approdata su questo sito da ieri e spero sia l'inizio della soluzione ai miei problemi: il primo passo è riconoscere di averne uno. Sono una ragazza di 26 anni e ho il tuo stesso problema. Non sono arrivata al tuo punto, ma ci sono vicina.
Due giorni fa dovevo prendere il treno per un viaggio di 14 ore e dopo tre ore sono tornata indietro perchè mi sono sentita male. Qualche mese fa durante il ritorno in treno da un viaggetto di una settimana, dopo un'ora dalla partenza mi sono sentita male e hanno chiamato l'ambulanza fermando il treno alla stazione successiva; all'andata mi sono riuscita a distrarre con altre persone,ma sempre con un maldipancia di sottofondo, e non è stato facile dato che la mia ansia si acuisce in presenza di terzi perchè ha delle sfumature di ansia sociale: ho paura dei giudizi altrui, ma solo incosciamente, mentre nella vita di tutti i giorni sono spregiudicata e prendo sempre il controllo dlele situazioni, mi faccio paladina dei più deboli.
Nella mia vita ho avuto diversi traumi familiari, tra cui il fatto che sono stata tradita da tutti i miei familiari, uno per uno, da una madre ladra e violenta a un padre assente e violento, ad un fratello che abusava "lievemente" e mi derubava,a una sorella che si è fidanzata con l'uomo che stavo per sposare: potrei continuare a lungo con tutto ciò che mi è stato fatto. Ma ho sempre cercato di reagire, solo che adesso che ho rotto e vivo per i fatti miei lo stress è davvero troppo. Tra i miei problemi i disordini alimentari anche pesanti in alcuni periodi, l'assenza perenne di ciclo per anni, tra le mie fobie quella delle farfalle, che tento di esorcizzare con il mio nick.
Anche io esco sempre meno spesso per la paura di andare in bagno, mi succede all'università, ma ci vado e maschero tutto dicendo che si tratta di colite. Il problema è che fingo con tutti nella mia vita e le cose rimosse risalgono in questi attacchi che per me sono frequenti. Viaggiare è doventato impensabile, ancora di + se in aereo. Ho pensato che la mia paura (prima volavo regolarmente con una paura lieve) sia data dal fatto che, non fidandomi di terzi, soprattutto a seguito dei tradimenti in famiglia, non mi fido di mezzi guidati da altri. Non so cosa sia vero. Il traffico mi uccide e mi scatena la diarrea. Mi è capitato anche in palestra, ma cerco di fregarmene e vado in bagno ugualmente, anche se una volta sono dovuta correre a casa. Ho parzialmente attenuato con il valpinax, mentre il valium mi fa crollare la pressione e peggiora la situazione perchè già di mio divento ghiacciata e tremo. Non so che dirti o cosa consigliarti. Tra l'altro vengo da una famiglia di medici e ho un forte rispetto per la scienza e una forte sfiducia nella psicologia. Ho cercato una base reale, ma tutte le analisi sono negative e il mio forte orgoglio scientifico si dovrà abbassare a chiedere aiuto ad uno psichiatra.
Mi vergogno, il fatto di poter avere un disturbo mentale mi spiazza. Il mio ragazzo e la mia amica a cui l'ho detto, pensano che sia una inezia e sia tutto nella mia mente e che io posso controllarlo, quindi minimizzano e mi fa davvero male. Non posso mai allontanarmi troppo da casa ma voglio provarci. Come qualche giorno fa mi sono messa in treno, voglio provarci fortemente lo voglio.
Procediamo insieme e vediamo cosa succede. Ma ce la faremo. E telo dice una persona ch come te ha pensato più volte al suicidio, soprattutto per la consapevolezza di non avere una famiglia dietro e nessuno oltre che me stessa. Se crollo io, crolla tutto. Non posso crollare, altrimenti chi mi mantiene con lo studio e la camera in affitto? Ce la faremo, te lo prometto.

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" ha iniziato questa discussione

Posts: 167

Activity points: 550

Data di registrazione: lunedì, 22 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

34

lunedì, 26 aprile 2010, 13:59

ciao Farfalla, sono contento di questa cosa, agli altri potrà sembrare puro egoismo, ma per me il fatto che ci sia qualcuno che condivide i miei stessi problemi e che possa capirmi mi fa stare meglio. Gli "altri" non potranno mai capire, perchè questi tipi di disturbi si capiscono solo SE SI HANNO; io ho una situazione famigliare diversa dalla tua, nel senso che la mia famiglia mi è vicina e mi aiuta però ti assicuro che anche io ho avuto dei problemi in famiglia in passato, ora parlarti della mia famiglia è lunga, se vorrai ci potremo sentire anche su msn, a me farebbe piacere parlarne soprattutto perchè questo mio problema mi ha chiuso le porte diciamo al "mondo femminile", non potendo uscire di casa ti lascio immaginare come la qualità della mia vita sia stata distrutta ed azzerata. Ad alcuni miei amici ho anche parlato di questo mio problema e del fatto che sto andando da una psicologa ma... fidati... a volte è meglio non dire certe cose perchè poi se la persona a cui le dici non capisce, rischi anche di farti del male, ti dico solo che quando ho detto ai miei amici che andavo da una psicologa una volta alla settimana con un costo di 50€ a seduta, mi hanno risposto che era meglio se quei soldi li spendevo per andarci a puttane. Credo che il mio esempio parli chiaro; se vorrai contattarmi in pvt per parlare a me farà sicuramente piacere, ti saluto

alebbraso

Utente Attivo

  • "alebbraso" è un uomo

Posts: 59

Activity points: 191

Data di registrazione: venerdì, 18 dicembre 2009

Località: Emilia Romagna

  • Invia messaggio privato

35

lunedì, 26 aprile 2010, 14:07

ciao ansioso come va? non sai le volte ke sn dovuto andare al bagno stamattina, ero particolarmente agitato.. e dovevo andare dalla psicologa... un mal di pancia ke nn ti dico.. sn dovuto andare nel suo bagno!! ti capisco molto quando parli delle tue ansie....
ciao ciao

Farfalla82

Nuovo Utente

Posts: 3

Activity points: 9

Data di registrazione: domenica, 25 aprile 2010

  • Invia messaggio privato

36

lunedì, 26 aprile 2010, 18:48

ma certo

Non ti dico che disdetta quando anche il tuo ragazzo su certe cose non capisce:)
Io non voglio assolutamente dipendere dai medicinali: porto il valpinax dappresso,ma sto cominciando a credere che sia un problema derivante dal fatto che non sono MAI rilassata quindi da oggi sto prendendo due compresse di valeriana al giorno, ovviamente non predo mai caffè.
Scrivimi pure in pvt.

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" ha iniziato questa discussione

Posts: 167

Activity points: 550

Data di registrazione: lunedì, 22 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

37

lunedì, 26 aprile 2010, 19:02

anche io non voglio prendere farmaci, in passato ne ho presi (xanax e escitalopram) ma non mi hanno fatto niente, cmq non ho intenzione di prendere farmaci, anche perchè il discorso degli attacchi di ansia (che siano poi collegati alla diarrea, piuttosto che al vomito, che alla nausea, ecc) è molto complesso e non si risolve con la "pasticca magica"; io per esempio credo che andando da un professionista, una brava psicologa, magari le cose possono iniziare a migliorare, è l'unico modo per cercare di risolvere il problema, tutto il resto sono solo cose "sentite dire", ce ne sono di sciocchezze in giro, come ad esempio chi usa i "metodi naturali", forse non capiscono che quando c'è un problema serio non serve la camomilla per calmarci, serve entrare nel cuore del problema e demolirlo pezzetto per pezzetto

cirillo

Utente Attivo

  • "cirillo" è un uomo

Posts: 18

Activity points: 61

Data di registrazione: sabato, 24 aprile 2010

  • Invia messaggio privato

38

martedì, 27 aprile 2010, 11:02

ansioso ti è arrivata la mia mail?

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" ha iniziato questa discussione

Posts: 167

Activity points: 550

Data di registrazione: lunedì, 22 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

39

martedì, 27 aprile 2010, 11:23

scusa è che non la controllo mai l'e-mail, vado a vedere ora e ti rispondo

...Alice...

Alla ricerca della felicità

  • "...Alice..." è una donna

Posts: 94

Activity points: 310

Data di registrazione: venerdì, 30 aprile 2010

Località: Parma

  • Invia messaggio privato

40

venerdì, 30 aprile 2010, 17:09

Ciao Ansios0 ho letto tutti i tuoi post e cred di capirti benissimo condividiamo lo stesso disagio...anch'io credevo di essere la sola al mondo se vuoi che te ne parli meglio contattami con un messaggio privato (io ho provato a scriverti ma non me lo lascia fare questo sito ._.).
a presto!

41

venerdì, 30 aprile 2010, 17:47

ti manca qualche Activity points per poterlo fare
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

...Alice...

Alla ricerca della felicità

  • "...Alice..." è una donna

Posts: 94

Activity points: 310

Data di registrazione: venerdì, 30 aprile 2010

Località: Parma

  • Invia messaggio privato

42

venerdì, 30 aprile 2010, 19:17

Grazie alexander...quante ce ne vogliono piu o meno?

43

sabato, 01 maggio 2010, 08:07

45 "vino buono"
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

ilaria pettinato

Nuovo Utente

Posts: 1

Activity points: 3

Data di registrazione: domenica, 02 maggio 2010

  • Invia messaggio privato

44

domenica, 02 maggio 2010, 10:49

salve buon giorno a tutti :clap: mi chiamo ilaria ho 30 anni e purtroppo 2 anni e mezzo a fa' ho avuto un'empolia polmonale,che mi ha portato a sua volta una brutta depressione e attacchi di panico........veramente terribile mi curo con zoloft,ad inizio terapia con meta' poi una poi due ora sono dinuovo a una ma al cambio stagione nn mancano mai stti d'ansia e attacchi di panico con tutta la terapia prendendo la sera mezza compressa di en da 0,5...........questo x me e' un periodo molto critico,nn riesco proprio ad affrontare tutto questo.......mi batte il cuore senso di debolezza,le gambe si congelano senso di agitazione continua diarrea,proprio sintomi insopportabili mi date un consiglio???????come devo fare grazie a tutti di vero cuore :( :( ......

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" ha iniziato questa discussione

Posts: 167

Activity points: 550

Data di registrazione: lunedì, 22 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

45

lunedì, 03 maggio 2010, 01:28

Ilaria se vuoi ne possiamo parlare in chat, o qui sul sito o sennò ci possiamo scambiare msn o facebook