Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Thursday, December 8th 2011, 9:10pm

ansia, controllo, irrigidimento e insonnia

ciao ragazzi, volevo parlare di un argomento che mi sta davvero molto a cuore.
io sono una persona molto ansiosa e tendo a controllare e "trattenere" molto, sia le emozioni che i bisogni.
vi faccio qualche esempio:

- non riesco a piangere; piango rarissime volte, e solo quando ho fatto il pieno ed esplodo in un pianto rabbioso, oppure disperato: una specie di crisi di nervi che può durare anche mezz'ora o più.

- non ho mai pianto in pubblico. le uniche persone che mi hanno visto piangere sono i miei genitori, mia sorella e il mio ragazzo, stop. nemmeno la mia migliore amica mi ha mai visto piangere.

- sono capace di trattenere per ore bisogni fisiologici come fame, sete, andare al bagno, perchè in quel momento sono concentrata su una qualche attività-scacciapensieri su cui mi fisso per non pensare e tenere a bada l'ansia. voglio prima finire quella cosa e solo dopo occuparmi del mio benessere. della serie che se ho fame alle 20 sono capace di trattenermi fino all'una. questa cosa mi fa stare malissimo, mi sento una merda, ma non riesco a transigere a questo "imperativo mentale"

- il discorso del "trattenere" vale anche per il sonno. un'operazione semplice come mettermi a letto e addormentarmi mi spaventa a morte, perchè è un momento in cui bisogna rilassarsi e lasciarsi andare. perciò procrastino il dormire fino a che non posso più farcela fisicamente. mi ritrovo così ad avere sonno all'una e ad addormentarmi anche alle 10 del mattino. ho provato anche a fare tutta la notte in bianco con la speranza di dormire la sera successiva, ma non conta nulla: me ne vado comunque a letto tardi e accumulo più sonno. questa cosa succedeva anche nei periodi in cui prendevo benzodiazepine per tenere a bada l'ansia (zyprexa), quindi è qualcosa che trascende il fisico. la mente detta le regole e il corpo non può far altro che obbedire.

qualcuno ha il mio stesso problema? se sì, avete trovato escamotages per lasciarvi un po' più andare? perchè così non è vita...

LadyMercury83

Utente Attivo

Posts: 11

Activitypoints: 54

Date of registration: Dec 8th 2011

  • Send private message

2

Thursday, December 8th 2011, 11:38pm

Presente!

Ciao, ho avuto il tuo stesso problema. A parte che io avevo anche l'abitudine di passare tutta la notte al pc, proprio perchè avevo questa strana paura di mettermi a letto e provare a dormire.. però stare al computer mi faceva peggio. Ho risolto facendo questo: la sera alle 23 staccavo il pc e mi mettevo a letto. Il sonno non arrivava perchè comunque in me c'era sempre l'abitudine di fare orari assurdi. Poi a forza di insistere... succedeva che alle 23 e qualcosa già crollavo. Io facevo strani orari perchè non lavoro e quindi sapevo che il giorno dopo non dovevo fare niente di particolare, quindi pensavo fosse inutile svegliarmi prima. Però quando capitava che dovevo fare qualcosa... poi non potevo più farla perchè ormai mi addormentavo alle 8-9 di mattna! a forza di insistere, a provare a mettermi a letto con una camomilla doppia... pian piano il sonno è ritornato regolare.. e il mio disturbo è durato diversi anni. se ce l'ho fatta io, ce la puoi fare anche tu.

3

Friday, December 9th 2011, 12:33am

Ciao, ho avuto il tuo stesso problema. A parte che io avevo anche l'abitudine di passare tutta la notte al pc, proprio perchè avevo questa strana paura di mettermi a letto e provare a dormire.. però stare al computer mi faceva peggio. Ho risolto facendo questo: la sera alle 23 staccavo il pc e mi mettevo a letto. Il sonno non arrivava perchè comunque in me c'era sempre l'abitudine di fare orari assurdi. Poi a forza di insistere... succedeva che alle 23 e qualcosa già crollavo. Io facevo strani orari perchè non lavoro e quindi sapevo che il giorno dopo non dovevo fare niente di particolare, quindi pensavo fosse inutile svegliarmi prima. Però quando capitava che dovevo fare qualcosa... poi non potevo più farla perchè ormai mi addormentavo alle 8-9 di mattna! a forza di insistere, a provare a mettermi a letto con una camomilla doppia... pian piano il sonno è ritornato regolare.. e il mio disturbo è durato diversi anni. se ce l'ho fatta io, ce la puoi fare anche tu.
sei la prima persona che incontro che abbia un problema simile al mio nell'addormentarsi, quindi permettimi di ringraziarti :)
sai, una cosa del genere ho provato a farla; certo non ho scelto le 23 come orario limite. massimo l'una, e ti dirò, funzionava. ma nonostante tutto mi riesce di ritornare in carreggiata solo per brevi periodi.
in periodi particolarmente stressanti e carichi d'ansia ritorno a sballare tutti gli orari. altra cosa che hai evidenziato e in cui mi ritrovo è il non avere attività da svolgere durante il giorno: ho notato che i giorni in cui so che l'indomani avrò qualcosa da fare, sono molto più motivata ad andare a letto ad un orario semi-decente (l'una o le due). quando so che il giorno dopo non avrò opzioni a parte vegetare, è come se mi rinchiudessi in una prigione rassicurante, una vita notturna che mi permette di sfuggire alla realtà.
è anche vero però che innescando un circolo virtuoso come quello che hai descritto tu, a poco a poco ti trovi anche "costretta" ad affrontare la realtà, e per forza di cose ti stimolerà molto di più ad agire.
magari sceglierò proprio le 23 come orario: mettendomi a letto così presto andrò sul sicuro.

per quanto riguarda il controllo mentale sul corpo invece? non hai mai vissuto un pensiero ossessivo del genere?

Begeistert

Giovane Amico

  • "Begeistert" is male
  • "Begeistert" has been banned

Posts: 156

Activitypoints: 475

Date of registration: Dec 5th 2011

Location: Lombardia

Occupation: Studente (medicina e chirurgia)

  • Send private message

4

Friday, December 9th 2011, 1:14am

Io vedo il momento in cui mi metto a dormire un momento di relax. C'è da dire che ho il brutto vizio di mettermi a letto tardissimo, anche quando il giorno successivo ho lezione. Per es., è capitato tante volte di andare a letto alle 3 di notte quando sapevo benissimo di dovermi alzare alle 6/6.30.
Diciamo che sono IO a non voler andare a letto, ma è semplicemente perché mi piace restare sveglio a guardare qualche film, ad ascoltare musica (spesso musica classica e d'opera) o a studiare (che frutta di più).
Il problema si presenta la giornata successiva: se ho dormito quelle due o tre ore, puntualmente inizio a sbadigliare sui libri, dopo un po' di studio. E prendere del caffè non è che migliori di molto la cosa - nonostante, ormai, abbia preso l'abitudine del "caffettino"! -, visto che assumerne incrementa i miei stati ansiosi e stimola il riemergere di pensieri poco piacevoli.
"Se l'avversario irride alle nostre cadute, noi confidiamo nella nostra capacità di risollevarci."


- Giorgio Almirante -

5

Friday, December 9th 2011, 1:23am

anche io sono una persona più notturna che diurna, però nel mio caso è qualcosa di davvero esasperato :(
nei momenti di stress non riesco a mettermi nel letto, se lo faccio sto rigida come uno stoccafisso..non riesco a rilassare i muscoli delle gambe e delle braccia ;(

Begeistert

Giovane Amico

  • "Begeistert" is male
  • "Begeistert" has been banned

Posts: 156

Activitypoints: 475

Date of registration: Dec 5th 2011

Location: Lombardia

Occupation: Studente (medicina e chirurgia)

  • Send private message

6

Friday, December 9th 2011, 1:30am

Hai una televisione in camera? Se sì, potresti provare a settarla in modo da farla spegnere di lì a un'ora (per risparmiare, intendo), nel frattempo ti stendi, spegni la luce, cerchi un canale interessante (su Rai 5 propongono spesso concerti classici e opera lirica, ma magari a te serve qualche film per rilassarti, non so), tieni il volume basso, e segui.
Con me - se mi corico prima delle 3, però, altrimenti ho il pensiero che di lì a poco dovrò alzarmi, quindi non mi addormento più, o mi addormento dopo tre quarti d'ora - funziona, potresti provare anche tu. :)
"Se l'avversario irride alle nostre cadute, noi confidiamo nella nostra capacità di risollevarci."


- Giorgio Almirante -

7

Friday, December 9th 2011, 1:59am

purtroppo non ho la tv in camera :(

LadyMercury83

Utente Attivo

Posts: 11

Activitypoints: 54

Date of registration: Dec 8th 2011

  • Send private message

8

Friday, December 9th 2011, 8:26pm

^^

rieccomi ! Hurt ma toglimi una curiosità... cosa fai durante la notte? Per caso sei l'ennesima persona 'contagiata' da Facebook o altre chat :) ? Io già non avevo sonno, e per riempire quei vuoti di sonno mi mettevo al pc fino alle 6 di mattina, perchè pensavo 'tanto il sonno non mi viene!' ma poi ho scoperto che il pc toglie il sonno, perchè ti invoglia a star sempre più tempo connessa. Spesso dico 'rimango connessa altri 10 minuti' e poi passano le ore, senza che me ne accorgo! Internet e pc danno dipendenza, s'è sempre saputo. Quindi per questo alle 23 mi sforzavo di spegnere pc e tutto e mettermi a letto. Poco per volta ha funzionato, e come te non avevo mai niente da fare durante il giorno. Sono disoccupata, non ho amici dove vivo, e visto che ho la sfortuna di stare troppo spesso male, non potrei nemmeno lavorare.E fare la mantenuta non è affatto quella pacchia che la gente crede... io almeno ci soffro a stare così, e devo anche curarmi lo stomaco per un lungo periodo di tempo. Tra 2 mesi saprò cosa ho allo stomaco, ma nel frattempo devo curarmi, ed è un qualcosa che mi ha sfinito. Mi ritrovo un esaurimento nervoso assurdo... se vuoi farti un'idea della situazione che sto vivendo, leggi il mio post intitlato 'richiesta di aiuto', è di ieri.

Un consiglio che ti posso dare... cerca di rispettare sEMPRE l'orario da te prescelto. Se le 23 è troppo presto, scegli la mezzanotte, ma ogni notte a quell'ora dovrai già stare a letto. se il sonno non ti prende, puoi riflettere sulle cose positive che la vita ogni giorno ti dona. Pensare a cose positive aiuta a stare meglio...

9

Friday, December 9th 2011, 11:25pm

cavolo lady che forza d'animo! 8o sono colpita. non è affatto male il tuo ragionamento....quando vivi in un mare in tempesta bisogna imporsi qualche paletto, qualche regola.
hai indovinato, la maggior parte del tempo la passo al pc. spesso a leggere blog, siti, articoli (inizio col cercare una cosa e finisco trovando tremila notizie interessanti..faccio ricerche interminabili), oppure sui forum. più raramente guardo un film o leggo cose cartacee: quando ho uno stress forte addosso non posso permettermi di approcciarmi al mondo reale, ed un libro/film ti permettono di riflettere su te stesso.
internet appaga la mia sete di conoscenza e la mia curiosità, ma faccio orari troppo pesanti da sopportare a livello fisico. le tue parole mi hanno dato uno spunto su cui lavorare, grazie!!

ps: vado a leggere il topic