Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


sandrotoro

Nuovo Utente

  • "sandrotoro" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: venerdì, 08 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 08 ottobre 2010, 15:46

Aiutatemi

Soffro di disturbi d'ansia(crisi) e attacchi di panico.

Ho preso per diversi anni 1/2 zoloft 100 e 1/2 lexotan 1.5 prima di coricarmi
Devo dire che le cose sono migliorate (certo non benissimo) ma comunque mi consentivano di avere una vita quasi normale.
Ad Aprile mi sono sposato e mia moglie da 3 mesi aspetta anche un bambino.
A inizio estate mi sono scocciato e ho pensato di abbandonare definitivamente i farmaci.(non posso tutta la vita)
Insomma come lei ben saprà è reiniziato il calvario.
Ah..a proposito ho smesso nel contempo anche di fumare.
Non so pare si chiami effetto boomerang non ricordo come..ma cmq...
Tutti i sintomi sono ritornati, e mi ritrovo a non riuscire a dormire,anche nel letto mi sopraggiunge una forte tensione, ansia sudorazione paura irrazionale tachicardia etc etc..tremori etccc

Che devo fare??
Ho letto di rimedi naturali come i fiori di bach.
Devo ritornare a prendere gli psicofarmaci?
Ma questa spirale non finirà mai??
Grazie a chi mi risponderà

Ciao

Sandro

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 08 ottobre 2010, 16:30

Ciao Sandrotoro e benvenuto in questo forum :) . intanto io non sono un medico ed anch'io soffro di panico ed ansia ma con l'aggiunta haimè delle ossessioni. Un volta anch'io ho preso i farmaci adesso non più. Ti posso solo dire che quando anch'io li ho staccati, dopo un mese mi sono venuti dei momenti infernali tra ossessioni e panico disturbandomi persino il sonno, sono stato molto male :( . A quanto ho sentito dire e letto, questi ritorni dei disturbi si hanno per aver staccato le medicine troppo prematuramente in quanto dopo la totale scomparsa dei sintomi la medicina si deve prendere per altri sei mesi e poi scalarla lentamente. La completa riuscita dei farmaci non te la posso confermare, in quanto non sono arrivato nemmeno io alla conclusione ma in teoria si dice che aiutano molto. Io ti direi comunque di associare il tutto anche ad un pò di psicoterapia in quanto ci vuole anche un pò del nostro cercando di capirne di più sul motivo dei nostri disturbi. Adesso ti trovi davanti ad una scelta, cioè ritornare alla cura farmacologica o continuare senza farmaci cercando di riuscirci solo con la capacità propia aiutandoti comunque con un psicoterapeuta. La seconda però è una strada molto difficile e lunga che ho scelto anch'io, pentendomi a dir la verità senza escludere di ritornare ai farmaci. Si può associare anche entrambe le cure (meglio ancora direi) anche se per mio parere personale sono dottrine diverse e non associabili. Capisco bene quanto stai soffrendo ma all'inizio è sempre più dura......tieni duro. ;)

sandrotoro

Nuovo Utente

  • "sandrotoro" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: venerdì, 08 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 08 ottobre 2010, 16:44

Grazie Toto
ma nei momenti piu acuti come fai??
prendi qualcosa?
ti aiuti con la respirazione??

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" è un uomo

Posts: 1.116

Activity points: 4.776

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: provincia di napoli

Lavoro: setacciatore di fondali marini

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 08 ottobre 2010, 16:57

Le mie ansie e i miei panici nascono il 98% delle volte tramite le maledettissime ossessioni. Quindi se riesco a non pensarci è la prima svolta per non stare male. Comunque per prima cosa io cerche sempre di stare calmo, perchè no anche con dei profondi respiri, cercando anche di sdrammatizzare la cosa ed essere fiduciosi che passerà. Ogni tanto cerco anche di autoaumentarmi il buon umore che è la strada che t'allontana dai disturbi.

alex80_it

Utente Attivo

Posts: 19

Activity points: 71

Data di registrazione: venerdì, 08 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

5

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:04

Ciao,

anche io a causa delle mie ossessioni (derivanti dalle paure per la mia salute) ho passato dei momenti infernali. Ora ad ogni sintomo anche banale il tutto si riacutizza. Quello che faccio io è parlare con qualcuno a me caro (moglie, genitori, amici) così esorcizzo le tensioni e mi apro.
Per i farmaci non so che dirti non sono medico. Penso però, come ti hanno detto altri qua la sospensione debba essere graduale...

In bocca al lupo!

Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1.011

Activity points: 3.040

Data di registrazione: lunedì, 30 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:11

Ciao Sandro, la strada migliore in genere è la giusta terapia farmacologica ( quindi psichiatra ) + psicoterapia ( ovvero psicologo )..
ci sono delle terapie specifiche per questo dipo di disturbi d'ansia e panico, come la cognitivo comportamentale per esempio, che sto facendo anch'io..
in ogni caso, quello di staccare i farmaci per conto proprio, è un errore che si fa spesso.. si vede che si sta bene attualmente, e quindi si pensa di poterne ormai fare a meno.. purtroppo questi farmaci ( lo zoloft lo sto prendendo anch'io ) sono farmaci pensati per una terapia di mantenimento.. e anche quando si sta davvero bene, vanno continuati a prendere per parecchio tempo ancora, e comunque sempre sotto controllo medico dello psichiatra..
questo non vuol dire che sia tutto merito del farmaco il tuo stare meglio, il farmaco ti aiuta e basta, il resto viene sempre da noi, siamo noi che dobbiamo cogliere questo aiuto con la volontà e la determinazione.. probabilmente non eri smeplicemente ancora pronto per farne a meno, non ti sei ancora rinforzato abbastanza di tuo..
quello che ti posso dire è che non ti devi sentire a disagio al pensioero di prendere i farmaci, perchè purtroppo ci sono situazioni nella vita dove la volontà individuale non basta.. e la giusta terapia farmacologica spesso è un aiuto concreto..
parla con i tuoi terapeuti della situazione.. con lo psichiatra che immagino ti abbia seguito nel periodo in cui prendevi il farmaco.. mettiti in moto per contattare uno psicologo per la psicoterapia, perchè quella è la parte più importante alla fine.. puoi chiedere informazioni anche al tuo psichiatra, magari ti può consigliare lui uno psicologo.. in ogni caso non stare con le mani in mano ad aspettare e sperare che le cose si sistemino da sole..
per quanto riguarda le crisi di adesso, i fiori di bach sono cose naturali, erboristiche, che possono dare un qualche aiuto, ma non aspettarti molto perchè non hanno certo un effetto ansiolitico.. se i sintomi ti invalidano troppo potresti aiutarti con un ansiolitico, ( come il lexotan che prendevi ) che ha un'azione a breve termine, e per un tot di ore di dovrebbe alleviare i sintomi di ansia.. ovviamente non è una soluzione ma solo un tampone iniziale, in attesa che la terapia vera e propria ti dia miglioramenti.. ad ogni modo devi comunque parlare con i medici per valutare la strada migliore.. le cure fai da te sono sempre da evitare..


forza, e non ti abbattere.. e ricorda che non sei solo, hai la fortuna di avere vicino una famiglia.. fatti aiutare psicologicamente anche da tua moglie e non tenerti dentro le cose..
vedrai che ne uscirai più forte di prima.. coraggio! : )

Fabry90

Amico Inseparabile

Posts: 1.011

Activity points: 3.040

Data di registrazione: lunedì, 30 agosto 2010

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:14

perchè no anche con dei profondi respiri,

occhio a non iperventilare però, se no è peggio.. la psicoterapia dovrebbe occuparsi ancche di alcuni consigli e insegnamenti su come respirare nel modo migliore nei momenti di ansia..

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.735

Activity points: 15.244

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:23

Mi sento di darti lo stesso consiglio di Fabry. Lascia stare i fiori di Bach che non servono a un fico secco, secondo me.....(a me hanno anzi scatenato più ansia).

sandrotoro

Nuovo Utente

  • "sandrotoro" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: venerdì, 08 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

9

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:25

grazie ragazzi dei numerosi consigli
Conoscete la LIDAP??

Gatto

Utente Attivo

  • "Gatto" è un uomo

Posts: 12

Activity points: 71

Data di registrazione: giovedì, 07 ottobre 2010

Località: Milano

Lavoro: Incisore, fotografo

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:29


Soffro di disturbi d'ansia(crisi) e attacchi di panico.

...

A inizio estate mi sono scocciato e ho pensato di abbandonare definitivamente i farmaci.(non posso tutta la vita)
..

Ah..a proposito ho smesso nel contempo anche di fumare.
..

Tutti i sintomi sono ritornati, e mi ritrovo a non riuscire a dormire,anche nel letto mi sopraggiunge una forte tensione, ansia sudorazione paura irrazionale tachicardia etc etc..tremori etccc

Che devo fare??
Ho letto di rimedi naturali come i fiori di bach.
Devo ritornare a prendere gli psicofarmaci?
Ma questa spirale non finirà mai??
Grazie a chi mi risponderà

Ciao

Sandro


Sandro, mi ricordi me alla prima figlia, il quadro era lo stesso se non peggiore, considera che tanto per non farmi mancare niente ci davo di alcol come un ossesso ..

Personalmente ho risolto con una cura farmacologica, ho eliminato il potus, ho fatto sedute (per la verità poche) e dopo il parto ho iniziato a vedere la luce.

La paternità, se affrontata con serietà e responsabilità porta necessariamente ad un carico emotivo e se già si è predisposti alla depressione può essere la molla scatenante.

Ho tre figli, continuo con la venlafaxina e mi trovo bene, grosse crisi non ho più avute (qualche piccolo episodio dovuto a momenti topici di stress che controllo con il Lexotan) e ho una vita piacevole.

Inizia un percorso di cura il più presto possibile, evita i fai date, alcol e sostanze, affronta questa esperienza in modo sereno e consapevole, credimi, vedere nascere tua figlia/o è tra le esperienze in assoluto più intense, ma fatti trovare pronto dall'evento.

Ti abbraccio,



Miao

Gatto

Utente Attivo

  • "Gatto" è un uomo

Posts: 12

Activity points: 71

Data di registrazione: giovedì, 07 ottobre 2010

Località: Milano

Lavoro: Incisore, fotografo

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:33

Mi sento di darti lo stesso consiglio di Fabry. Lascia stare i fiori di Bach che non servono a un fico secco, secondo me.....(a me hanno anzi scatenato più ansia).



C'è gente che li usa e sostiene funzionino, io personalmente li ritengo aria fritta, ma, come diceva qualche saggio, non esiste medicina migliore di quella che tu credi essere la migliore. In fondo la psicanalisi non si basa sul potere taumaturgico dell'analista ? Smetti di credere che la psicanalisi funzioni e, come per magia, smetterà di funzionare. Per questo è sconsigliabile leggere Freud e poi andare dall'analista, se conosci i "dietro le quinte" ti perdi il gusto, è come vedere un film guardando la troupe che riprende ..

Miao

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.735

Activity points: 15.244

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

12

venerdì, 08 ottobre 2010, 17:45

Non sono d'accordo con te Miao, può funzionare ma non in un caso come questo dove mi pare più urgente un intervento farmacologico. Comunque non discuto coi milanesi per principio.... ;)

jox

Amico Inseparabile

  • "jox" è un uomo

Posts: 1.054

Activity points: 3.463

Data di registrazione: venerdì, 20 agosto 2010

Località: sondrio

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 08 ottobre 2010, 19:51

Soffro di disturbi d'ansia(crisi) e attacchi di panico.

Ho preso per diversi anni 1/2 zoloft 100 e 1/2 lexotan 1.5 prima di coricarmi
Devo dire che le cose sono migliorate (certo non benissimo) ma comunque mi consentivano di avere una vita quasi normale.
Ad Aprile mi sono sposato e mia moglie da 3 mesi aspetta anche un bambino.
A inizio estate mi sono scocciato e ho pensato di abbandonare definitivamente i farmaci.(non posso tutta la vita)
Insomma come lei ben saprà è reiniziato il calvario.
Ah..a proposito ho smesso nel contempo anche di fumare.
Non so pare si chiami effetto boomerang non ricordo come..ma cmq...
Tutti i sintomi sono ritornati, e mi ritrovo a non riuscire a dormire,anche nel letto mi sopraggiunge una forte tensione, ansia sudorazione paura irrazionale tachicardia etc etc..tremori etccc

Che devo fare??
Ho letto di rimedi naturali come i fiori di bach.
Devo ritornare a prendere gli psicofarmaci?
Ma questa spirale non finirà mai??
Grazie a chi mi risponderà

Ciao

Sandro
ciao, allora i rimedi naturali son tutte cazzate.
Guarda che la terapia non la puoi smettere quando ti gira e :| devi prima parlarne con il tuo psichiatra ;) è normale che siano tornati i sintomi.
Il mio consiglio è questo : contatta subito il tuo psichiatra e vedi che ti dice, ricomincia la terapia
forse potresti affiancargli una terapia psicologica, pero' qui non ti so aiutare, ci vado solo da 2 mesi dalla psicologa e x adesso non ho visto benefici. :rolleyes: