Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 02 settembre 2008, 23:52

Io non ho dipendenze per fortuna, ma ho avuto un padre alcolizzato... C'è qualcuno che ha voglia di condividere con me una sua esperienza di questo tipo?

Grazie!

luca

Kimitake

alla ricerca della speranza perduta

  • "Kimitake" è un uomo

Posts: 687

Activity points: 2.229

Data di registrazione: venerdì, 16 maggio 2008

Località: Foresta

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 03 settembre 2008, 00:11

Citato da "secretgarden"

Io non ho dipendenze per fortuna, ma ho avuto un padre alcolizzato... C'è qualcuno che ha voglia di condividere con me una sua esperienza di questo tipo?

Grazie!

luca

Ciao Luca
io ho un amico che ha avuto un' esperienza simile alla tua, a volte ne parliamo, specialmente quando suo padre ne combina qualcuna delle sue.....
Fanciulla, dimmi di nuovo
cosa può crescere senza pioggia?
cosa può ardere per molti anni?
cosa può bramare e piangere senza lacrime?
_______________
amare... i propri nemici

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 03 settembre 2008, 00:21

Citato da "Kimitake"

Citato da "secretgarden"

Io non ho dipendenze per fortuna, ma ho avuto un padre alcolizzato... C'è qualcuno che ha voglia di condividere con me una sua esperienza di questo tipo?

Grazie!

luca

Ciao Luca
io ho un amico che ha avuto un' esperienza simile alla tua, a volte ne parliamo, specialmente quando suo padre ne combina qualcuna delle sue.....

per esempio?

Kimitake

alla ricerca della speranza perduta

  • "Kimitake" è un uomo

Posts: 687

Activity points: 2.229

Data di registrazione: venerdì, 16 maggio 2008

Località: Foresta

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 03 settembre 2008, 00:52

è capitato che si ubriacasse e facesse a botte, che dopo che gli venisse ritirata la patente si facesse male cadendo dalla bici, che dato che trascura la sua salute (diabetico tipo 2, sovrappeso, cardiopatico) il mio amico se ne deve occupare
Fanciulla, dimmi di nuovo
cosa può crescere senza pioggia?
cosa può ardere per molti anni?
cosa può bramare e piangere senza lacrime?
_______________
amare... i propri nemici

aina

in equilibrio tra i mondi

  • "aina" è una donna

Posts: 1.312

Activity points: 4.258

Data di registrazione: martedì, 08 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 03 settembre 2008, 06:33

Ciao secret
io sono figlia di un figlio di alcolista, ed ho sposato un alcolista :).... che interccio letale!!!
Finché non l'ho sposato, non sapevo cosa fosse questa dipendenza, perché di mio nonno si diceva che "beneva un pò troppo"...."la guerra lo ha segnato". Così ho scoperto i segreti di famiglia, ignara di occuparmi di archeologia familiare. Questo ha poi aperto definitivamente la strada alla dipendenza da relazione. Ho difeso i miei figli da questa situazione. Purtroppo le cicatrici son rimaste, ma so di aver evitato loro le cose peggiori.

:):):)
un abbraccio
Ho'oponopono





aurora

Utente Fedele

  • "aurora" è una donna

Posts: 308

Activity points: 1.127

Data di registrazione: giovedì, 03 gennaio 2008

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 03 settembre 2008, 12:42

la condivido io con te questa esperienza secret.io anche sono figlia di un padre alcolizzato ed io per fortuna non ho nessun tipo di dipendenza non fumo non bevo..lui si e quando beve cambia interamente il suo comportamento,diventa aggressivo e insopportabile.chi beve non fa altro che affogare i propri dispiaceri in un bicchiere di vino.non auguro a nessuno di avere un genitore cosi.mio padre ha preferito la bottiglia a sua figlia e sua moglie..ora non lo capisce lo sbaglio che ha fatto ma un giorno se ne accorgerà e quel giorno sarà troppo tardi.
Avere Nelle Scarpe La Voglia Di Andare. Avere Negli Occhi La Voglia Di Guardare. E Invece Restare Prigionieri Di Un Mondo Che Ci Lascia Solo Sognare....

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 03 settembre 2008, 13:18

Citato da "aina"

Ciao secret
io sono figlia di un figlio di alcolista, ed ho sposato un alcolista :).... che interccio letale!!!
Finché non l'ho sposato, non sapevo cosa fosse questa dipendenza, perché di mio nonno si diceva che "beneva un pò troppo"...."la guerra lo ha segnato". Così ho scoperto i segreti di famiglia, ignara di occuparmi di archeologia familiare. Questo ha poi aperto definitivamente la strada alla dipendenza da relazione. Ho difeso i miei figli da questa situazione. Purtroppo le cicatrici son rimaste, ma so di aver evitato loro le cose peggiori.

:):):)
un abbraccio

anche mia mamma mi ha difeso da questa situazione, ma il fatto di proteggermi non mi ha impedito di "respirare" una tensione perenne dentro casa...

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 03 settembre 2008, 13:19

Citato da "aurora"

la condivido io con te questa esperienza secret.io anche sono figlia di un padre alcolizzato ed io per fortuna non ho nessun tipo di dipendenza non fumo non bevo..lui si e quando beve cambia interamente il suo comportamento,diventa aggressivo e insopportabile.chi beve non fa altro che affogare i propri dispiaceri in un bicchiere di vino.non auguro a nessuno di avere un genitore cosi.mio padre ha preferito la bottiglia a sua figlia e sua moglie..ora non lo capisce lo sbaglio che ha fatto ma un giorno se ne accorgerà e quel giorno sarà troppo tardi.

posso solo immaginare la tua sofferenza aurora... questo non è amore purtroppo...

aina

in equilibrio tra i mondi

  • "aina" è una donna

Posts: 1.312

Activity points: 4.258

Data di registrazione: martedì, 08 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

9

mercoledì, 03 settembre 2008, 13:45

Citato da "secretgarden"

Citato da "aina"

Ciao secret
io sono figlia di un figlio di alcolista, ed ho sposato un alcolista :).... che interccio letale!!!
Finché non l'ho sposato, non sapevo cosa fosse questa dipendenza, perché di mio nonno si diceva che "beneva un pò troppo"...."la guerra lo ha segnato". Così ho scoperto i segreti di famiglia, ignara di occuparmi di archeologia familiare. Questo ha poi aperto definitivamente la strada alla dipendenza da relazione. Ho difeso i miei figli da questa situazione. Purtroppo le cicatrici son rimaste, ma so di aver evitato loro le cose peggiori.

:):):)
un abbraccio

anche mia mamma mi ha difeso da questa situazione, ma il fatto di proteggermi non mi ha impedito di "respirare" una tensione perenne dentro casa...

La difesa di cui parlo, secret, è stata offrire ai miei figli un altro ambiente, io ho divorziato da lui. Ora, dopo anni, la nostra bimba può affrontarlo serenamente...con i suoi limiti, senza sconvolgersi perché le sue basi sono salde.
Ho'oponopono





secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

10

mercoledì, 03 settembre 2008, 16:59

bene, hai fatto la cosa giusta... Invece i miei non si sono mai separati!

aina

in equilibrio tra i mondi

  • "aina" è una donna

Posts: 1.312

Activity points: 4.258

Data di registrazione: martedì, 08 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

11

giovedì, 04 settembre 2008, 13:23

Citato da "secretgarden"

bene, hai fatto la cosa giusta... Invece i miei non si sono mai separati!

Mi dispiace secret, so bene quanto sia difficile aver visssuto senza un angolino tranquillo in cui crescere o rifugiarsi...già affrontare il mondo com'è è arduo.

Hai mai pensato di frequentare per un pò quelle riunioni tra co-dipendenti? Lì, di solito, si scopre quante emozioni si hanno in comune con gli altri che hanno vissuto o stanno vivendo situazioni simili. Qualcuno può essere bravissimo nel verbalizzare sentimenti ai quali ancora non sei riuscito a dare un nome...potresti stupirti del sollievo che potrebbe darti.

E' vedendo quello che soffrivano i vari figli, e scoprendo che anche mio padre era stato uno di loro (pur adorando suo padre), che a suo tempo ho preso la decisione di evitare il tutto ai miei.
Ho'oponopono





secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo
  • "secretgarden" ha iniziato questa discussione

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

12

venerdì, 05 settembre 2008, 00:10

grazie aina! volevo chiederti se sai darmi qualche informazione in più su quelle riunioni di cui parli (es: a chi posso rivolgermi ecc.), grazie mille!

Quello che ho vissuto io è un pò strano... essendo sempre stato protetto, non ho mai "visto" in realtà fin dove mio padre si poteva spingere, ma ho "respirato" tutto il clima di dolore e sofferenza di mia madre e di mia sorella. Ancora oggi risento di questo, molto spesso mi punisco perchè non riesco ad odiare mio papà... Ma io lo amo, non riesco a far altro che amarlo, con tutto me stesso!

aina

in equilibrio tra i mondi

  • "aina" è una donna

Posts: 1.312

Activity points: 4.258

Data di registrazione: martedì, 08 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 05 settembre 2008, 06:28

Non so se si trova dappertutto...credo di si, cmq prova ad informarti presso l'azienda sanitaria della tua città, se hanno il servizio alcologia (dovresti poterlo vedere già dalla guida telefonica); gli "alcolisti anonimi, sono l'altro canale.

Io sono stata al servizio offerto dall'asl, c'erano medici molto preparati, sia generici che psicologi e le persone venivano veramente seguite con preparazione e cuore. Nel mio caso, quello che mi hanno aiutata a comprendere era che l'alcolismo del mio ex marito era un sintomo di disagi mentali molto profondi e la sua recidivia poteva protrarsi per tutta la vita. Mentre per altri, per molti, c'era la speranza di uscirne, per lui era fortemente improbabile. Avevano ragione... quindi, pur essendone ancora innamorata, comprendendo che avrebbe potuto fare la differenza ho agito come ti ho detto, evitando che ci trascinasse tutti nel baratro.

Mi è stato molto utile vedere che ciò che provavo era ciò che tutte le altre mogli o compagne sentivano - stessi ragionamenti "sragionati", sensi di colpa, rabbie...ecc. - e vedere in anticipo i danni ai figli....mi ha fatto comprendere perché mio padre è com'è - per esempio ha sempre una paura feroce di perdere le persone che ama, ha una prudenza smisurata, ha vissuto da grande altruista - ma dentro, senza che nessuno sospettasse, covava molta rabbia - ha una sensibiltà pazzesca, un senso di responsabilità eccessivo - e cosa, vivendo quell'atmosfera, i miei figli avrebbero potuto diventare.

Non necessariamente la strada deve passare per l'odio della persona (anche se riuscire a provare ed esternare la rabbia ed il dolore è salutare...ma è solo una fase del percorso), ma di certo, per la chiarezza che i suoi comportamenti hanno fortemente condizionato i vostri, che sicuramente sarebbero stati diversi.

:) ciao secret, ti auguro di trovare presto la serenità che TI MERITI e ti spetta di diritto
Ho'oponopono





stella003

Utente Attivo

Posts: 84

Activity points: 315

Data di registrazione: lunedì, 01 settembre 2008

Località: ravenna

  • Invia messaggio privato

14

venerdì, 05 settembre 2008, 06:41

anche mio padre è stato alcolista,poi dopo un anno in cui è successo di tutto:se nè andato da casa dei suoi genitori(lui e mia madre sono separati da 12 anni)ha trovato una donna sbagliata,grazie a lei ha perso il lavoro è andato in depressione ed ha tentato il suicidio 2 volte.poi fortunatamente è stato ricoverato in clinica psichiatrica,poi in una casa di cura x qualche mese,ed adesso che finalmente è tornato a lavoro,dopo tanta ricerca lui ha 55 anni,stiamo facendo un passo alla volta x andare avanti,con la paura di una ricaduta...ma non dobbiamo pensarci ma andare avanti ogni giorno a picccoli passi

Gatta

vegetariana

  • "Gatta" è una donna

Posts: 942

Activity points: 3.001

Data di registrazione: martedì, 24 giugno 2008

Località: Zena

  • Invia messaggio privato

15

venerdì, 05 settembre 2008, 07:51

Volevo chiedere a voi se i vostri cari che sono soggetti a dipendenze, hanno mostrato improvvisamente la loro dipendenza, o ci sono state delle avvisaglie. Io, come ho avuto modo di scrivere in un'altra discussione, sono una dipendente affettiva e per quello che riguarda la mia esperienza, le dipendenze, vanno a braccetto. Almeno questo è la situazione che ho potuto osservare io, nella mia esperienza personale. Forse vado fuori tema, non lo so, ma chiedo, voi come avete fatto a non sviluppare la dipendenza?
Una pena condivisa è dimezzata, una gioia condivisa è moltiplicata.