Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Anna Rita

Nuovo Utente

  • "Anna Rita" ha iniziato questa discussione

Posts: 1

Activity points: 10

Data di registrazione: mercoledì, 17 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 17 settembre 2008, 11:14

ciao, ho un figlio di 24 anni tossicodipendente da circa 10 anni ,quasi tutte le droche, con periodi di calma e periodi di pazzia, stiamo tentando ora con la psixoterapia e il training autogeno, qualcuno ha avuto esperienze positive in merito? anna rita

2

mercoledì, 17 settembre 2008, 17:52

Cara Annarita,
nel caso qui non trovassi esperienze affini, ti segnalo questo sito più specifico: http://www.insiemesenza.org/
"Diventa ciò che sei"
F. Nietzsche

MeteM_PsicoSi*

Utente Attivo

Posts: 48

Activity points: 207

Data di registrazione: giovedì, 24 luglio 2008

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 17 settembre 2008, 22:28

CIAO ANNA RITA...TI DICO CON SINCERITA CHE TROVO POCO UTILE BASARSI SOLO SU CURE "TERAPEUTICHE"...IO HO MIO CUGINO, 20ENNE CHE PURTOPPPO è NEL GIRO DELLA DROGA DA ANNI...I MIEI ZII HANNO SUBITO VIOLENZE FISICHE E PSICOLOGICHE DA LUI, STA PORTANDO ALLA SEPARAZIONE LA SUA FAMIGLIA...MI PIACEREBBE SAPERE SE DA PARTE DI SUO FIGLIO C è LA VOLONTA DI USCIRNE?PERCHE SA, è IMPORTANTISSIMO...PRIMA DI TUTTO DOVREBBE ARRIVARE A CONVINCERSI CHE "CE LA FARA" E SOPRATTUTTO CHE "CE LA VUOLE FARE"...DOPODICHE CERCHI ANCHE DI PORTARLO A INCONTRI , GLI MOSTRI TESTIMONIANZE...MA LE DICO, NON LO ABBANDONI MAI...SO CHE è DEVASTANTE..MA è PUR SEMPRE UN FIGLIO..MI SCUSI SE SONO SCESA NEI DETTAGLI...BUONA FORTUNA
...vi Veri Veniversum Vivus Vici"

"l Uomo Non Puo Celare Solo Due Cose:la Tosse E... L Amore" _ovidio

moni

Amico Inseparabile

  • "moni" è una donna

Posts: 1.152

Activity points: 3.728

Data di registrazione: domenica, 25 maggio 2008

Località: Malo (Vicenza)

Lavoro: Impiegata

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 03 ottobre 2008, 23:03

Ciao Anna Rita ho sentito una signora con la figlia nel giro della droga da 15 anni che si è appoggiata ai gruppi di auto mutuo aiuto.... Cmq anche nel gruppi degli alcolisti anonimi mi dicono ci sia tanto aiuto per i tossicodipendenti, perchè c'è una similitudine nello trattare i due problemi....

Sicuramente la psicoterapia lo può aiutare , non so il training autogeno perchè so che per certi disturbi viene sconsigliato, quindi magari informati per quello....

Auguri Un abbraccio

5

domenica, 16 novembre 2008, 20:47

Purtroppo vorrei non potermi esprimere in merito e invece posso, da figlia che ha visto un genitore rimanere sempre indietro e mai guarire, mentre io sono cresciuta. Ecco perché leggendo chi consiglia di non abbandonare mai non sono molto convinta. Mio padre é sempre stato sostenuto in tutto e per tutto, mantenuto, perdonato di tutte le sue follie, e oggi la situazione é sempre rimasta la stessa. È migliorata solo in alcuni casi, quando: é stato messo di fronte alle proprie responsabilità; ha cambiato zona; ha avuto un progetto davanti a sé; per questo penso che si, da un lato un genitore non dovrebbe mai abbandonare il proprio figlio anche perché da soli non si esce da una tossicodipendenza. Ma il genitore non deve dimenticare di porre dei limiti e degli obiettivi, per esempio penso il ricovero in una comunità potrebbe essere una delle soluzioni migliori.. in seguito sicuramente tutte le possibili cure sono d'aiuto, ma prima cosa ci dev'essere l'idea nella persona dipendente, l'obiettivo di dover al piu presto uscirne.