Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

F0xmu1d3r

Nuovo Utente

  • "F0xmu1d3r" ha iniziato questa discussione

Posts: 1

Activity points: 10

Data di registrazione: lunedì, 09 aprile 2018

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 09 aprile 2018, 22:16

Dipendenza Da Sesso Occasionale

Salve a tutti, ho 35 anni ed è la prima volta che scrivo su questo forum dietro consiglio di un'amica. Come avrete intuito dal titolo da molti anni ormai vivo nel costante bisogno di fare sesso. Non si tratta soltanto di un desiderio ma di un vero e proprio bisogno fisico senza il quale inizio a stare male fisicamente e mentalmente. Cerco di spiegare un po' la mia storia clinica, mettiamola cosi.
Sette anni fa ho perso mio padre in seguito a una lunga malattia. Dopo un po' ho iniziato a sviluppare disturbi d'ansia e un disturbo ossessivo compulsivo che tuttora mi rende complicata la quotidianità.
In quel periodo, dopi aver mollato la mia ragazza di allora ho iniziato a frequentare una donna molto più grande di me. Da li in avanti ho iniziato ad avere sesso occasionale in modo più o meno regolare: portavo avanti questa storia che non mi interessava e dall'altra parte facevo sesso con moltissime partner occasionali . Inizialmente l ho avvertito come un semplice sfogo, poi sono iniziati i problemi seri. Ho iniziato a pensare al sesso h24, e la ricerca delle mie partner sessuali è diventata ossessiva. Ho iniziato a cercarle anche sui siti d'incontri e per un certo periodo facevo sesso anche ogni giorno con una ragazza diversa. Negli ultimi mesi ogni esperienza sessuale era seguita da un profondo senso di insoddisfazione: dopo il sesso stavo male anche per giorni. Ma non sono riuscito a smettere.
Un paio di mesi fa ho detto basta. L'avevo fatto altre volte, ma questa volta sono davvero 2 mesi che non faccio sesso o non ricado nei soliti schemi.
Purtroppo sento un'enorme fragilità ogni giorno: mi sento sempre sul filo, sempre pronto a cascarci. Mi sento molto solo, ma ho paura, frequentando una ragazza, di rovinare tutto lasciando che il sesso diventi tutto quello di cui mi importa. Non so più cosa sia flirtare, mi sento vuoto.
Vorrei imparare a gestire bene le cose. Smettere di pensare solo al sesso, non avvertire di dipendere dal sesso. Vorrei riuscire a stare con una donna perché mi piace e non perché DEVO fare sesso.
Mi sono naturalmente rivolto a uno psicologo ma il problema è che nel momento di dover dire quali sono i problemi inizio a raccontare 1000 bugie e quindi sono consapevole che non serve a niente.
Non ho una grande stima di me stesso. Riesco a coltivare tanti hobby ma sento sempre questa scimmia che mi dice che dovrei chiamare una ragazza per fare sesso o usare i miei vari profili sulle app per incontri o sui siti espliciti per chi vuole fare sesso.
Ho imparato a gestire il disturbo ossessivo compulsivo, che adesso è nettamente meno forte, ma non riesco a togliermi dalla testa questo bisogno estremo di stare con una donna. Mi sento solo, come ho detto, e stare con una partner e farci sesso soddisfa il mio cervello e mi da un po di sollievo dalla solitudine. Ma poi subentra una forte depressione finché il giro non ricomincia.
È più o meno tutto. Non so se ho scritto le cose in modo corretto.
Ecco, spero di si.
Grazie a tutti

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.797

Activity points: 27.049

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 13 aprile 2018, 10:45

Sei un sesso-dipendente, al pari di un drogato morfinomane. Volgarmente anche chiamato gran puttaniere. Vedi tu se il tuo futuro che puoi immaginare è il meglio che ti appare. Magari chiedi consiglio a Berlusconi. Lui se ne intende.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

zibibbo

Utente Fedele

Posts: 314

Activity points: 1.376

Data di registrazione: lunedì, 15 dicembre 2014

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 14 aprile 2018, 16:40

"Smettere di pensare solo al sesso, non avvertire di dipendere dal sesso. Vorrei riuscire a stare con una donna perché mi piace e non perché DEVO fare sesso."

Ci sono stati periodi in cui ho avuto la sensazione di avere la dipendenza da sesso. Non è bello per niente e benchè etero, in molte occasioni pur di fare sesso ho pensato di trovarmi un uomo.
Insomma tipo i carcerati che, non vedendo la figa, si scopano gli uomini. Solo che io nel mio piccolo qualche pischella all'anno la buco.

Secondo me, e qui la cosa va presa con le pinze, potresti doppiamente beneficiare di una terapia antidepressiva:
-da un lato avresti miglioramenti del disturbo ossessivo (se ce l'hai efffettivamente).
-dall'altro lato secondo me gioveresti della riduzione della libido.

Una volta dissi alla psichiatra che la diminuzione di libido ssri-indotta la apprezzavo: pensavo molto meno al sesso e alle donne e riuscivo concentrarmi di più su tutti gli altri aspetti della vita senza sentire continuamente quel "prurito testicolare".

Parlane con un doc.

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" è un uomo

Posts: 1.099

Activity points: 3.367

Data di registrazione: domenica, 26 giugno 2016

Località: emilia-romagna

Lavoro: una volta

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 27 aprile 2018, 12:56

Io a 35 anni ho vissuto una estate in cui cercavo sesso, non avendo una compagna, volevo divertirmi ed ho passato una estate in cui passavo tutte le feste sulla spiaggia e la voglia non mi passava mai, avventure ogni sera, anche più di una, ero un trattore, accidenti come la vita poi mi ha seppellito. Prurito? Non è che hai preso le pulci?
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere