CERCHI UNO PSICOLOGO NELLA TUA CITTÀ?

CONSULTA L'ELENCO DEGLI SPECIALISTI

 

LE PSICOPATOLOGIE: INTRODUZIONE

In questa sezione vengono prese in esame le patologie prettamente psicologiche, ossia i disturbi che si presentano in assenza di alterazioni organiche, e non trovano altre possibili spiegazioni. Per definire patologico un comportamento umano sono necessarie alcune caratteristiche fondamentali, fra cui: l'infrequenza statistica, la violazione delle norme sociali, il disagio individuale, l'incapacità o disfunzione e l'imprevedibilità. Esse devono essere tutte quante presenti contemporaneamente, altrimenti non si può parlare di patologia mentale.

Con il termine infrequenza si intende la scarsa presenza dei sintomi manifestati dalla persona afflitta dal disturbo nella popolazione. Un altro elemento da tenere in considerazione per determinare l'anormalità di un comportamento è se esso vìola le norme sociali oppure se rappresenta una minaccia o una fonte di ansia per chi ne è spettatore. Una ragazza anoressica che si autoinfligge una punizione severa come l'astinenza dal cibo è un esempio molto evidente di quanto appena esposto. Anche i complessi rituali di una persona che soffre del disturbo ossessivo-compulsivo e la conversazione con voci immaginarie del paziente afflitto da un disturbo psicotico rappresentano in maniera chiara questa definizione. La terza caratteristica del comportamento anormale è la sofferenza individuale che causa, suscitando nella persona un tormento persistente. Tuttavia è bene specificare che non tutti i problemi di natura psicologica generano angoscia e sofferenza: lo psicopatico, per esempio, tratta gli altri con la più totale indifferenza e può violare ripetutamente la legge senza mai provare forme di rimorso o senso di colpa. La percezione della sofferenza è soggettiva, e per poter parlare di patologia deve esserci da parte dell'interessato una esternazione del suo disagio.

L'incapacità o disfunzione rappresenta invece una menomazione del normale funzionamento di una persona per esempio una compromissione delle abilità sociali o lavorative. Nel caso di un fobico una limitazione di questo tipo potrebbe essere dovuta alla incapacità, causata dalla paura, di salire su un aereo. Anche in questo caso non esistono criteri oggettivi per misurare la compromissione del funzionamento di una persona, dal momento che esso è dato da un insieme di fattori soggettivi non sempre evidenti. Tornando all'esempio di poco fa, si potrebbe a tal proposito ipotizzare che l'impossibilità di prendere l'aereo per spostarsi possa causare gravi difficoltà a chi deve volare per lavoro, mentre non rappresenti un problema per chi non ha bisogno di farlo. L'ultima caratteristica della patologia mentale, l'imprevedibilità, si riferisce alla impossibilità di prevedere il comportamento che ne deriva. Nel caso dei disturbi d'ansia, per esempio, la reazione di paura o di panico si verifica in maniera imprevista, in assenza di reali segnali di pericolo.

Manuale Statistico e Diagnostico dei Disturbi Mentali - quarta edizione

Il DSM IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, quarta edizione) riconosce 15 diverse categorie di disturbi mentali: 1) i disturbi dell'infanzia, della fanciullezza e dell'adolescenza; 2) il delirium, la demenza, i disturbi amnestici e altri disturbi cognitivi; 3) i disturbi indotti da sostanze; 4) la schizofrenia e gli altri disturbi psicotici; 5) i disturbi dell'umore; 6) i disturbi d'ansia; 7) i disturbi somatoformi; 8) i disturbi fittizi; 9) i disturbi dissociativi; 10) i disturbi sessuali; 11) i disturbi dell'alimentazione; 12) i disturbi del sonno; 13) i disturbi del controllo degli impulsi; 14) i disturbi dell'adattamento; 15) i disturbi di personalità.

I disturbi d'ansia (fobie, disturbo di panico, disturbo d'ansia generalizzato, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo post-traumatico da stress e disturbo acuto da stress) non verranno trattati in questa sezione, poichè ad essi ne è stata dedicata una apposita (vedi disturbi d'ansia).


>>> (I disturbi dell'infanzia, della fanciullezza e..)



Psicologia e psicoterapia
Switch to english language
Passa alla lingua italiana
Newsletter di psicologia


archivio news
ALTRI DISTURBI - DSM --> INDICE:
I disturbi mentali secondo il DSM IV
PREFERITI Aggiungi Nienteansia.it ai tuoi preferiti


I nostri sondaggi:
____________________
Ti fidi degli psicologi?
____________________
Che tipo di rapporto hai con le mode?
____________________
Test psicologici:
____________________
Introversione/estrovers.
Autostima
Empatia
Tutti i nostri test

____________________
Quiz di psicologia:
____________________
Conosci la psicologia?
Sei informato sull'ansia?

Vuoi pubblicare un tuo articolo?
____________________
Inviacelo gratuitamente e noi lo pubblicheremo nella sezione Articoli riportando il tuo nome e gli altri dati che desideri.



Parliamone insieme...
____________________
Vieni a scambiare esperienze ed opinioni con gli altri membri del nostro forum di psicologia. Iscrizione libera.