Homepage di Nienteansia.it

Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

[Citazione del momento]
L'intelligente ama istruirsi, lo stupido istruire. Anton Pavlovic Cechov
Viagra online

Archivio Autore

La differenza tra il MOBBING e lo STALKING

category Psicologia Tiziana 9 Agosto 2013 | Stampa articolo |
1 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 5 (voti: 1 , media: 5.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

L’aggressività psicologica e la violenza morale sono fenomeni ampiamente studiati dal punto di vista psicologico già da tempo (Felson e Tedeschi, 1993).

All’interno delle organizzazioni e negli ambienti lavorativi queste problematiche hanno suscitato profondo interesse soltanto nell’ultimo ventennio grazie agli studi pionieristici di Heinz Leymann (1986,1990) sul mobbing. medico e psicologo tedesco, che è ritenuto il fondatore di questo ambito  di ricerca all’interno della psicologia del lavoro.

I ricercatori scandinavi (Einarsen,1994) sono stati infatti i primi ad occuparsi in modo sistematico dei disagi psico-fisici sul posto di lavoro al fine di tutelare il benessere dei lavoratori per migliorarne la qualità della vita ottenendo già nel 1993 in Svezia specifiche norme legislative in materia.

Il Mobbing e lo Stalking sono due fenomeni relativamente recenti che appartengono proprio alla categoria dei comportamenti negativi sul lavoro e che sono oggetto di numerose ricerche.

Questo articolo si propone di descrivere entrambi i fenomeni, cercando di cogliere le similitudini che li accomunano e le caratteristiche che li differenziano.

COS’E’ IL  MOBBING?

Il concetto di mobbing deriva dall’inglese. In origine veniva utilizzato per indicare un’aggressione collettiva ai danni di qualcuno, dal verbo inglese to mob , nel senso che la folla,  (cioè il mob),  si coalizza per sopraffare la vittima,  alleandosi allo scopo di eliminarla.

Non a caso il linciaggio in  inglese si definisce mob law. Il vocabolo mobbing è spesso usato anche dagli etologi per descrivere, in relazione al mondo animale, il comportamento di aggressione del branco nei confronti di un animale isolato.

Il mobbing non è una singola azione ostile,  ma è una strategia,  un attacco ripetuto,  continuato,  sistematico, duraturo (Ege, 2002).

( Continua … )

IL CYBERSTALKING

category Psicologia Tiziana 24 Luglio 2013 | Stampa articolo |
1 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 51 vote, average: 5.00 out of 5 (voti: 1 , media: 5.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Il cyberstalking è praticamente lo stalking on line.

Il mezzo utilizzato per molestare una persona è il computer e l’utilizzo di internet.

Le caratteristiche più comuni sono minacce, furto o manipolazione di dati personali. Questo fenomeno è purtroppo in aumento, dato il grande utilizzo dei social media da parte della popolazione.

Manipolare o addirittura rubare dei dati personali, rappresenta un reato informatico.

Le vittime di questo reato sono utenti adulti ma purtroppo anche moltissimi minori. Al giorno d’oggi gli adolescenti usano tantissimo internet, le mail, i social network, senza spesso conoscere le regole per un sicuro utilizzo del web. E’ importante proteggere con una password i propri dati personali, (indirizzo di casa, numero di telefono) e fare molta attenzione ai contatti sconosciuti che vogliono interagire con noi.  Questa regola vale sia per gli adulti che per i minori, gli ultimi probabilmente sono maggiormente a rischio poiché più vulnerabili. Tra le vittime adulte la percentuale maggiore è ricoperta dalle donne, spesso vittime di ex partner che non si rassegnano al rifiuto, proprio come nello stalking.  In questo caso, il mezzo informatico offre al cyberstalker diverse modalità di azione: l’invio di numerose mail senza il consenso della persona offesa ( la vittima quindi), l’intrusione nel sistema informatico per danneggiare dati,la pubblicazione di foto in contesti diffamatori (come siti di genere erotico) o comunque informazioni dai contenuti minacciosi o offensivi riguardanti la vittima.

( Continua … )

Tiziana Fabbri

category Gli autori Tiziana 24 Luglio 2013 | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Sono una psicologa del lavoro, mi sono laureata in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso l’Università di Firenze. Specializzata nel colloquio di selezione del personale. Sono una libera professionista, mi occupo di Mobbing e Stalking, di Stress Lavoro Correlato e sostegno psicologico.

 

Data  di  nascita : 13/08/1979

Iscrizione all’albo n. 6339 presso Ordine degli Psicologi della Toscana

Indirizzo dello studio : via Magenta 63, Livorno

Contatti: e-mail: tizianafabbri79 [@] yahoo [.] it